Gainesville: Grenot debutta in 23.40

24 Aprile 2015

In Florida, al Memorial Tom Jones, Dafne Schippers vince in 22.63 (-1.1). Irene Siragusa in 11.43 (+1.3) eguaglia il PB nei 100, 52.51 per Chiara Bazzoni nei 400. 


 

E' avvenuto oggi a Gainesville, in Florida, l'esordio stagionale della campionessa Europea dei 400 metri Libania Grenot. L'azzurra nella tarda serata italiana di venerdì 24 aprile è scesa in pista nel Memorial "Tom Jones" correndo i 200 metri in 23.40 (non comunicato il dato del vento) nella gara vinta in un'altra serie dall'oro continentale della specialità Dafne Schippers in 22.63 (-1.1). Alle spalle dell'olandese sono arrivate Tiffany Townsend in 22.26 e Margaret Adeoye in 22.88 (-1.1).

Grenot, che in questi giorni è stata raggiunta in Florida dalla nazionale azzurra della velocità, non gareggiava dal settembre scorso quando nella IAAF Continental Cup di Marrakesh (Marocco) fu terza nei 400 in 50.60 e seconda con la staffetta del miglio europea (3:24.12).

Il gruppo degli sprinter è in raduno negli Stati Uniti, sotto la supervisione dell'advisor federale Loren Seagrave all'interno del Training Camp dell'IMG Academy di Bradenton, da mercoledì 15 aprile, in preparazione delle IAAF World Relays in scena a Nassau (Bahamas) il 2 e 3 maggio. Alla rassegna mondiale dedicata alle staffette l'Italia schiera la 4x400 donne, le due 4x100 e la 4x200 maschile. E proprio le 4x100 hanno realizzato oggi il primo test agonistico della stagione, alla ricerca di riscontri tecnici dopo i primi dieci giorni di collegiale.

Il quartetto femminile composto da - nell'ordine - Gloria Hooper, Irene Siragusa, Martina Amidei e Audrey Alloh, ha tagliato il traguardo in 44.11 arrivando terzo alle spalle di Florida e Kentucky. Fra gli uomini, è invece di 39.61 il crono del quartetto composto da Delmas Obou, Eseosa Desalu, Diego Marani e Fabio Cerutti. 

Sempre al James G. Pressly Stadium si è fatta notare però la Tricolore Assoluta di 100 e 200 Irene Siragusa: la toscana ha corso ii 100 in 11.43 (+1.3) eguagliando il primato personale corso a Rovereto nel 2014. Nella prima serie, sub 11 di Kelly Ann Baptiste: l'atleta di Trinidad e Tobago ha corso in 10.98 (0.2), battendo Shalonda Solomon (11.06). Al maschile tempi di 10.54 (0.6) per Matteo Galvan, 10.60 (0.6) per Fabio Cerutti e 10.64 (1.4) per Diego Marani. Galvan poche ore dopo è tornato in pista nella distanza doppia, conclusa in 21.07 (0.2) con Churandy Martina oggi a 20.69 (-0.9). Più indietro Davide Re (22.24). Nei 400 metri la migliore italiana è invece Chiara Bazzoni che, nella prima gara della stagione all'aperto, completa il giro di pista in 52.51, a soli 45 centesimi dal primato personale di 52.06 (risalente al 2013). La toscana è così quarta alle spalle di Shaunae Miller (bahamense di 21 anni che polverizza il PB in 50.17), Destinee Gause (52.01) e Robin Reynolds (52.26). La romana Benedicta Chigbolu corre in 53.23 mentre Marta Milani, di nuovo impegnata nei 400 metri dopo diverse stagioni da ottocentista, ferma i cronometri a 53.79.

RISULTATI/Results

a.c.s.



Condividi con
Seguici su: