GP Adriatico: ben 4 record italiani Master




 
Nelle due giornate del Gran Premio dell'Adriatico l'atletica del settore Master Italiano ha celebrato il suo incontro più atteso, accolta come ogni anno dall'Associazione Atl.Torrione di San Benedetto del Tronto, organizzatrice dell'evento. Il meeting è attualmente una delle principali manifestazioni in Italia del settore Master FIDAL e raccoglie sempre maggiori consensi. La partecipazione oltre le più rosee previsioni ha portato sulla pista di atletica di San Benedetto la bellezza di 536 atleti-gara di 54 squadre da 14 regioni d'Italia.

Eccezionali prestazioni sono stati conseguite, prime tra tutte i tempi nei 400 e 800 (rispettivamente con 1:23.28 e 3:22.20) per Emma Maria Mazzenga della "Sef" Macerata, che dopo un periodo di recupero da un infortunio è tornata più forte che mai. Basti pensare che i suoi tempi le sarebbero valsi la migliore prestazione mondiale per la categoria F75, ma per il regolamento internazionale l'atleta marchigiana è considerata ancora F70. I suoi tempi sono comunque primati italiani di categoria. Nel meeting sono state conseguite anche le migliori prestazioni italiane nei 400 cat F55 per Anna Micheletti della "Acsi Campidoglio" Roma e nei 400 cat F50 per Anna Pagnotta del "Cus Molise". A questi record si aggiunge la prestazione di Brunella Del Giudice nel Martello categoria F65 per il conseguimento del memorial "Marchei". Il figlio Marco Marchei ha onorato le vincitrici premiandole personalmente la mattina di Domenica.

La classifica a squadre anche quest'anno ha messo in competizione sullo stello livello squadre femminili con squadre maschili ed ha visto la vittoria di misura della "Sef" Macerata maschile sulla "Liberatletica" Roma maschile e sulla "Sef" Macerata femminile. Alla "Sef" Macerata anche la vittoria del trofeo "Monti" come miglior somma di punteggio tra squadra maschile e femminile. La signora Enrica Monti ha consegnato l'ambìto trofeo alla squadra. Le categorie Master sono il settore dell'atletica dove passione e dedizione di persone over 35 dà valori molto profondi all'attività sportiva, oltre ad essere un esempio per la società dove salute, attività sociali e ottimi risultati convivono; il Gran Premio dell'Adriatico ne è una delle espressioni più eloquenti, portato avanti da ben 14 edizioni con spirito di volontariato associato ad una notevole specializzazione dei collaboratori che danno il loro contributo alla sempre migliore riuscita con ogni anno una festa di vero sport di cui avremmo tutti sempre più bisogno.

(Comunicato Stampa Atl.Torrione)

Nella foto: la gara dei 200hs durante il Gran Premio dell'Adriatico (foto organizzatori)

File allegati:
- IL SITO DELL'ORGANIZZAZIONE CON TUTTI I RISULTATI



Condividi con
Seguici su: