Furlani 1,89 nell'alto di Velenje

20 Giugno 2017

In Slovenia, la saltatrice delle Fiamme Oro pareggia il suo primato stagionale all’aperto. Show di van Niekerk: 9.94 sui 100 metri. A Copenhagen (Danimarca), 13.83 per Fofana nei 110hs.


 

Secondo posto di Erika Furlani nel meeting internazionale di Velenje, in Slovenia. La 21enne altista delle Fiamme Oro supera la quota di 1,89 alla terza prova, eguagliando il suo miglior risultato stagionale all’aperto, per commettere tre errori alla successiva misura di 1,92. Vittoria per l’atleta di casa Marusa Cernjul che valica 1,89 al primo tentativo, mentre la croata Ana Simic chiude in seconda posizione, a pari merito con l’azzurra. Sui 1500 metri finisce terza Joyce Mattagliano, 23enne dell’Esercito che corre in 4:18.40 e realizza il suo secondo tempo in carriera per avvicinare il personal best di 4:17.71, ottenuto all’inizio di giugno nel meeting di Ponzano Veneto. Nei 400 vinti dal botswaniano Isaac Makwala in 45.12, terzo posto di Lorenzo Valentini (Fiamme Gialle) in 47.36. Sui 100 ostacoli quinta Giada Carmassi (Esercito) con 14.05 (-0.9), nell’asta quarto invece lo junior Max Mandusic (Trieste Atletica) a 4,80.

Applausi nei 100 metri per Wayde van Niekerk. Il fuoriclasse sudafricano, olimpionico e primatista mondiale dei 400, stavolta si mette alla prova nel rettilineo dello sprint e fa segnare un ottimo 9.94 (+0.9), per togliere quattro centesimi al suo limite personale. Gli 800 vedono invece il netto successo in 1:45.34 del bosniaco Amel Tuka, bronzo iridato sulla distanza. Tra le stelle della manifestazione anche la discobola croata Sandra Perkovic, che sfiora i 70 metri con il suo imbattibile 69,58. [RISULTATI/Results]

COPENHAGEN: FOFANA 13.83 - Nei Copenhagen Athletics Games, disputati oggi nella capitale della Danimarca, il campione tricolore Hassane Fofana (Fiamme Oro) si è piazzato terzo sui 110 ostacoli in 13.83 (+1.0) per stabilire il suo primato stagionale, tre centesimi in meno rispetto al meeting di Savona. Davanti a tutti il danese Andreas Martinsen, finalista quest’anno agli Europei indoor, che ha abbassato il suo record nazionale a 13.50. Sulla pedana dell’asta quarto Alessandro Sinno (Aeronautica) con 5,20. [RISULTATI/Results]

SCANDIANO - Nel Memorial Brevini di Scandiano (Reggio Emilia), il campione italiano promesse degli 800 metri Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis) si migliora con 1:48.30 per battere di un centesimo Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli), 1:48.31. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: