Tutto è pronto a Valencia per la 29esima (la 23esima per le donne) edizione della Coppa dei Campioni per Club di atletica leggera, in programma nella città spagnola domani e domenica pomeriggio. Due i club italiani presenti: i campioni d’Italia in carica delle Fiamme Gialle (uomini) e della Fondiaria Sai Atletica (donne). In gara numerosi azzurri, alcuni dei quali attesi proprio in questo weekend all’esordio stagionale. Aprirà le danze domani pomeriggio il vice campione olimpico di lancio del martello Nicola Vizzoni, reduce però da un periodo travagliato, a causa delle non perfette condizioni fisiche. Il ginocchio destro scricchiola, ma sarà comunque in pedana. Sempre nel martello, curiosità per Clarisa Claretti, lo scorso anno vincitrice in questa manifestazione e annunciata in buone condizioni di forma. La Fondiaria SAI cala già domani sul tavolo i suoi due assi stranieri: la polacca (neo acquisita) Rogowska, sesta ai Mondiali indoor di Birmingham, un personale di 4,47, e soprattutto la senegalese kene N’Doye, una delle novità più importanti del panorama atletico internazionale dello scorso inverno, bronzo iridato in sala con il nuovo limite nazionale portato a 14,73; per lei potrebbe profilarsi anche la necessità di doppiare nel lungo, stante la non perfetta forma fisica (una lieve contrattura muscolare) di Laura Gatto. Altra \"big\" Fondiaria-Sai in gara domani è certamente Claudia Coslovich, la giavellottista già eccllente domenica scorsa a quota 60,07. In chiusura, da seguire il ritorno al giro di pista di Daniela Graglia, reduce da un 2002 in grande spolvero (personale sui 200 portato a 23.20 agli Europei di Monaco). Per le Fiamme Gialle, da verificare soprattutto la grande crescita di Simone Collio, già protagonista sabato scorso a Casal del Marmo nei 100 metri, dove ha corso in 10.26 (ventoso, + 2,1) sulla scia di Francesco Scuderi (10.19). Si troverà a correre, tra gli altri, con lo statunitense Brian Lewis, 9.99 nel 2002. Prime battute stagionali anche per Andrea Bettinelli, la cui stagione è chiaramente marcata dalla caccia al minimo di partecipazione ai Campionati del Mondo di Parigi (2,30). Favorite per il titolo sono le squadre del Luch di Mosca, campioni in coppia da due edizioni consecutive (le donne sono imbattute dal 1997); Fiamme Gialle e Fondiaria Sai lotteranno per il podio, traguardo che però non sarà facile centrare: tra le donne, spagnole italiane e portoghesi sembrano sulla stessa linea, in campo maschile solo Russi e sapgnoli sembrano nettamente superiori, le altre – olandesi a parte – appaiono più o meno sulla stessa linea. Lo scorso anno lo Sai Assicura fu sesta, i Carabinieri terzi, anche se la classifica ufficiale della manifestazione continua a riportare i bolognesi al quarto posto. Chi ha buona memoria però, ricorda che al terzo posto, in quella graduatoria “malandrina”, si piazzarono i portoghesi dello Sporting, che parteciparono, invece, del tutto fuori classifica (furono infatti invitati a gareggiare solo in forza del proprio ruolo di organizzatori, dopo aver perso il titolo nazionale per un caso di doping). La formazione lusitana in gara a pieno titolo, il Porto FC, si classificò ultima, retrocedendo il proprio Paese. Ma le carte ufficiali, purtroppo, sembrano aver dimenticato tutto. Bizzarrie di un’atletica talvolta un po’ “distratta”. Le Fiamme Gialle sono giunte a Valencia in mattinata, sull’aereo della Guardia di Finanza (un ATR 42 impegnato normalmente in operazioni di pattugliamento delle coste), partito dall’aeroporto di Pratica di Mare. La Fondiaria Sai è arrivata nel primo pomeriggio, dopo aver fatto uno scalo a Barcellona. Le formazioni italiane: UOMINI - Fiamme Gialle: 100: Collio; 200: Cavallaro; 400: Fuccillo; 800: Perrone; 1500: Perrone; 3000: Vincenti; 5000: Mazza; 110hs: Giaconi; 400hs.: Rubeca; 3000st: Di Pardo; Alto: Bettinelli; Asta: Giannini; Lungo: Marraffa; Triplo: Donato; Peso: Fantini; Disco: Andrei; Martello: Vizzoni; Giavellotto: Pignata. DONNE - Fondiaria Sai Atletica: 100: Bellanova; 200: Graglia; 400: Graglia; 800: Curri; 1500: Curri; 3000: Sicari; 5000: Sicari; 100hs.: Macchiut; 400hs.: Ceccarelli; Alto: cadamuro; Asta: Rogowska (POL); Lungo: Gatto; Triplo: N’Doye (SEN); Peso: Bordignon; Disco: Bordignon; Martello: Claretti; Giavellotto: Coslovich. Programma Orario e italiani in gara – Sabato 24 maggio: 13: Martello D (Claretti); 14: Martello U (Vizzoni); 16: Asta D (Rogowska); 16.30: Cerimonia d’apertura; 16.45: Alto U (Bettinelli); 17: 400hs D (Ceccarelli); 17.05; Triplo D (N’Doye); 17.10: 400hs U (Rubeca); 17.20: Disco D (Bordignon), 100 D (Bellanova); 17.30: 100 U (Collio); 18.05: 800 D (Curri); 18.20: Lungo U (Marraffa); 18.25: Giavellotto D (Coslovich); 18.30: 3000 D (Sicari); 18.35: Peso U (Fantini); 18.45: 1500 U (Perrone); 18.55: 400 U (Fuccillo); 19: 400 D (Graglia); 19.10: 4x100 U (Collio, Cavallaro, Donati, Capati); 19.20: 4x100 D (Lo Russo, Capriata, Bellanova, Macchiut). Domenica 25 maggio: 17: Asta U (Giannini); 18: Disco U (Andrei); 18.05: Alto D (Cadamuro); 18.10: Triplo U (Donato); 18.25: 110hs (Giaconi); 18.35: 800 U (Perrone); 18.45: 5000 D (Sicari); 19.05: 100hs D (Macchiut); 19.10: Giavellotto U (Pignata); 19.15: 3000 U (Vincenti); 19.20: Lungo D (Gatto); 19.25: Peso D (Bordignon); 19.30: 200 D (Graglia); 19.35: 200 U (Cavallaro); 19.45: 3000st U (Di Pardo); 20: 1500 D (Curri); 20.10: 4x400 D (Fondiaria Sai); 20.20: 4x400 U (Fiamme Gialle). LE SOCIETA\' PARTECIPANTI UOMINI CA Puma Chapin Jere (Spagna) Sport Club Luch Mosca (Russia) Dukla Praga (Rep. Ceca) Fiamme Gialle (ITALIA) Belgrave Harriers (Gran Bretagna) CA Montreuil (Francia) Panellinios (Grecia) AAC Amsterdam (Olanda) DONNE Valencia Terra y Mar (Spagna) Sport Club Luch Mosca (Russia) Sporting Clube (Portogallo) US Praga (Repubblica Ceca) Fondiaria SAI Atletica (ITALIA) Panellinios (Grecia) Sale Harriers Manchester (Gran Bretagna) Slavia UK Bratislava (Slovacchia)


Condividi