Larissa Iapichino, esordio nel lungo a Karlsruhe

22 Gennaio 2020

Debutto tra le big per la 17enne campionessa europea U20: in Germania il 31 gennaio nel contesto mondiale del World Indoor Tour. In pedana anche a Glasgow: "Sarà l'anno delle esperienze"


 

Si fa sul serio. L’esordio stagionale nel salto in lungo di Larissa Iapichino è in programma nel contesto internazionale di primissima qualità del meeting di Karlsruhe, in Germania, seconda tappa del circuito mondiale World Indoor Tour: appuntamento per venerdì 31 gennaio. L’azzurrina campionessa europea under 20 farà il proprio debutto nell’atletica “dei grandi”, fianco a fianco con alcune delle principali specialiste del lungo. La 17enne dell’Atletica Firenze Marathon, senza fretta, ma con tanta carica e voglia di confrontarsi con le migliori, avrà la possibilità di cominciare a fare esperienza e provare a guadagnare posizioni nel ranking della World Athletics, considerando che buoni piazzamenti in meeting di questo prestigio mettono in palio un discreto bottino di punti. Non solo Karlsruhe: Larissa Iapichino sarà in pedana nel World Indoor Tour anche a Glasgow il 15 febbraio.

"2020 PER CRESCERE" - “Lo definirei ‘l’anno delle esperienze’ - parola di Larissa - Gareggiare sulla stessa pedana delle più forti sarà un’emozione enorme: per esempio la Mihambo è uno dei miei idoli (ha però deciso di gareggiare nei 60 metri e non nel lungo a Karlsruhe, ndr). Io ho soltanto da guadagnarci, non sento le pressioni, prima o poi va rotto il ghiaccio in questi contesti. Sento che in allenamento abbiamo fatto un buon lavoro e che nel 2020 posso continuare a crescere. Oltre Karlsruhe e Glasgow gareggerò due volte ad Ancona, sempre nel lungo, l’8 febbraio ai Tricolori juniores e promesse e il 22 febbraio agli Assoluti”.

VERSO IL FUTURO - Nel 2019, la lunghista allenata da Gianni Cecconi e Ilaria Ceccarelli ha centrato il successo agli Europei under 20 di Boras, battendo avversarie anche di due anni più grandi, dopo aver migliorato il record nazionale U18, e anche U20, fino alla misura di 6,64 ai campionati italiani allievi di Agropoli, per la gioia di mamma Fiona May e papà Gianni Iapichino. Nel 2020 ha già assaggiato la pista, ma negli ostacoli, con una prima uscita a Modena nei 60hs. L’evento più importante per la sua categoria di appartenenza è a luglio: dal 7 al 12 in calendario i Mondiali under 20 di Nairobi, in Kenya. Sullo sfondo, i Giochi olimpici di Tokyo (31 luglio-9 agosto) e quel 6,82 dello standard d’iscrizione, misura che nella storia dell’atletica azzurra ha saltato soltanto mamma Fiona: “Nairobi è certamente l’obiettivo principale del 2020 - spiega Larissa - ma io cerco di fare tutto il possibile e non mi pongo limiti. Ci proverò”.

AGGIORNAMENTO GIOVEDÌ 23 GENNAIO ORE 16

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 IAPICHINO LARISSA