Europei U23: i volti dell'Italia Team

12 Luglio 2017

Ayomide Folorunso e Yeman Crippa capitani della squadra azzurra a Bydgoszcz. Il lunghista Filippo Randazzo, il siepista Yohanes Chiappinelli e l'altista Erika Furlani si raccontano alla vigilia della rassegna continentale.


 

di Alessio Giovannini

Quando il DT del settore giovanile e allo Sviluppo Stefano Baldini ha pronunciato i loro nomi è scattato subito l'applauso di tutta la squadra. Ayomide Folorunso e Yeman Crippa sono i capitani azzurri dei Campionati Europei under 23, al via il 13 luglio a Bydgoszcz in Polonia. Tutti e due avevano già rivestito questo ruolo due anni fa agli Europei juniores di Eskilstuna. Nel frattempo hanno fatto entrambi il loro ingresso sulla scena internazionale e la maglia è diventata quella della Nazionale assoluta. Yeman - che tra gli under 20 ha vinto 2 titoli europei di cross e un bronzo nei 5000 metri - è di nuovo pronto ad affrontare i 5km in pista, distanza che questo inverno lo ha portato a stabilire il primato italiano in sala in 13:23.99. Il mezzofondista, bronzo U23 agli Europei di campestre 2016 e allenato da Massimo Pegoretti, ha poi concluso la sua stagione sotto il tetto con il settimo posto sui 3000 degli Euroindoor di Belgrado.

Per la Folorunso - 21 anni da compiere come Crippa, sono nati a due giorni di distanza, il 15 ottobre lui e il 17 lei - nel 2016 si è avverato il sogno a Cinque Cerchi. Ayo a Rio è arrivata in semifinale nei 400hs e in finale con la staffetta 4x400 a suon di record italiano. La migliore prestazione nazionale under 23 alltime del giro di pista con barriere porta il suo nome ed è il crono di 55.50 che l'ha vista quarta agli Europei di Amsterdam. "Essere ancora la capitana di questa squadra è un grandissimo onore - le parole di Ayomide, in forza alle Fiamme Oro sempre sotto la guida tecnica di Maurizio Pratizzoli -. E' vero che le Olimpiadi sono le Olmpiadi, ma gli Europei under 23 rappresentano comunque un passaggio importante e siamo tutti qui per far bene". Il 20 maggio a Modena ha riscritto con 52.85 il personale sui 400 metri e il giorno dopo ha corso i 400hs in 56.73. Poi un break di qualche settimana, che è successo? "Dovevo un po' confondere le acque...scherzi a parte, come può capitare nella vita di un atleta ho avuto un piccolo infortunio. Niente di grave e per fortuna recuperabile, ma ho dovuto rinunciare a qualcosa per rimettermi in forma e ricominciare ad allenarmi con una certa qualità. Ora sono quasi al 100%". Ma ci sono due numeri, 56 e 10 (lo standard di iscrizione per i Mondiali di Londra) che la Folorunso non vuole nemmeno sentir nominare: "56.10? Io sono venuta qui per fare meglio!".

Filippo Randazzo, lunghista siciliano classe 1996, nel suo curriculum può già vantare un bronzo europeo junior nel 2015 e 2 titoli italiani assoluti. Il 2017 per lui ha rappresentato un doppio salto nell'atletica dei grandi con l'ingresso nel club degli ottometristi azzurri (PB 8,05i) e il settimo posto agli Europei Indoor di Belgrado. Ora a Bydgoszcz si prepara a vivere un'altra avventura con la maglia della Nazionale. "Sono molto motivato, vengo da un infortunio che mi ha tenuto ai box a giugno e l'unica vera gara prima di venire qui sono stati gli Assoluti di Trieste dove ho fatto solo tre salti. Mi aspetto belle cose". Otto metri: un obiettivo e una soglia da sfidare. "Quel muro credo ormai di poterlo superare di nuovo - il commento del saltatore delle Fiamme Gialle allenato da Carmelo Giarrizzo -. Mi sento sempre più a mio agio in questi contesti internazionali e questa è una spinta in più per atterrare lontano. L'8,20 del minimo per Londra? Mi mancano 10 centimetri, ma prima di tutto voglio pensare ad andare bene a questi Campionati Europei. Poi il resto si vedrà...". 

Yohanes Chiappinelli - per tutti Yoghi - arriva a Bydgoszcz per la terza volta nella sua giovane carriera. Proprio qui ha raggiunto il sesto posto a squadre ai Mondiali di cross 2013 e poi l'anno scorso si è piazzato quinto con il record italiano junior dei 3000 siepi (8:32.66) ai Mondiali under 20. "Ormai so tutte le strade a memoria - esordisce scherzando l'ancora 19enne senese dei Carabinieri -. Fin qui Bydgoszcz per me è stata sempre una bella esperienza...speriamo che lo sia anche stavolta". Chiappinelli ha già al suo attivo un titolo europeo junior dei 3000 siepi vinto nel 2015 ad Eskilstuna a cui nel 2016 ha abbinato l'argento continentale di categoria nella corsa campestre a Chia. In Polonia sarà al via con la maglia e il pettorale di color azzurro: è quello da leader europeo stagionale grazie all'8:27.34 del Golden Gala. "Fa uno strano effetto. Di sicuro avrò parecchi occhi addosso e qualche pressione in più, ma personalmente sono tranquillo e in gara voglio correre concentrato, senza troppi pensieri per la testa". Il crono di Roma vale anche lo standard di iscrizione per i prossimi Mondiali di Londra e l'allievo del tecnico Maurizio Cito è attualmente l'unico dell'Italia Team di Bydgoszcz ad averlo già in tasca. "Era uno degli obiettivi di quest'anno. Ci tenevo tanto e sono davvero contento di averlo raggiunto. Non vedo l'ora di poter vivere l'esperienza della mia prima Nazionale assoluta".

Erika Furlani è pronta a saltare in alto agli Europei under 23 di Bydgoszcz. Con il suo sorriso e la sua spensieratezza. Argento mondiale under 18 nel 2013, la 21enne delle Fiamme Oro - seguita dai genitori Marcello Furlani e Khadidiatou Seck - in questa stagione è salita a quota 1,92 e ha conquistato il primo titolo italiano assoluto della sua giovane carriera. "Che emozione! Tutta la mia famiglia, compresi i miei due fratellini, sta arrivando apposta da Rieti per fare il tifo". All'1,94 del pass per Londra mancano "solo" due centimetri: "Farlo qui significherebbe molto, di sicuro questa è l'occasione giusta per provarci. Le ultime due edizioni degli Europei U23 le ha vinte un'italiana, Alessia Trost. Ora tocca a me fare la mia parte per portare a casa un bel risultato. L'atletica a livello assoluto è davvero un altro pianeta e ti dà la possibilità di confrontarti con fuoriclasse come Mariya Kuchina, un'atleta straordinaria che sta facendo cose grandiose".

FOTO | SCATTI e RITRATTI della SQUADRA ITALIANA A BYDGOSZCZ 2017

START LISTS - RISULTATI/Results - TUTTE LE NOTIZIE/News - TV E STREAMINGLA SQUADRA ITALIANA/Italian TeamORARIO/Timetable - Le pagine EA sugli EuroU23 - Il sito del Comitato Organizzatore

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: