EuroU23 subito finale per tre

11 Luglio 2013

Nella prima mattinata di gare a Tampere (Finlandia) qualificazione OK per Alessia Trost e Chiara Vitobello nell'alto (1,84) e il martellista Simone Falloni (70,17)

 

di Alessio Giovannini

Dopo l'anteprima con le 20km di marcia e il bel bronzo di Antonella Palmisano, si sono aperte oggi le porte dello stadio di Tampere (Finlandia), teatro dei IX Campionati Europei under 23. Mattinata di qualificazioni con tre azzurri che staccano subito il pass per le rispettive finali. Nel salto in alto puntualmente a segno la campionessa del mondo junior Alessia Trost, protagonista di una progressione senza errori che la proietta all'1,84 che basta per tornare in pedana il 13 luglio (ore 17:45) nella sfida per le medaglie. Con lei ci sarà anche Chiara Vitobello, salita alla stessa quota. Bene anche il martellista Simone Falloni che grazie ad un solido 70,17 si installa al quinto posto e, sempre sabato 13 (ore 15), lancerà in finale. Semifinale conquistata, invece, per Francesco Basciani (10.48/-0.2), Massimiliano Ferraro (10.61/-1.3), Irene Siragusa (11.75/-0.2) e Laura Gamba (11.81/+1.4 PB) nei 100 metri e per Lorenzo Veroli nei 400hs (50.99 PB). Oggi, a partire dalle 16:00, la sessione pomeridiana di gare con 22 azzurri impegnati tra pista e pedane.

STREAMING: è possibile seguire tutta la manifestazione in diretta streaming attraverso il seguente LINK

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia - hashtag ufficiale: #Tampere2013  Facebook: www.facebook.com/fidal.it

Alto donne (qualificazione) - Missione compiuta con facilità per Alessia Trost che il 13 luglio alle 17:45 salterà in finale insieme all'altra azzurra Chiara Vitobello. Percorso netto per l'iridata junior del 2012: cinque salti senza errori da 1,73 a 1,84. Come lei oggi solo la lituana Airine Palsyte e l'estone Eleriin Haas. Qualche "X", ma obiettivo comunque raggiunto per la lombarda Vitobello che deve ricorrere alla seconda prova per avere la meglio sull'asticella a 1,80, 1,82 e 1,84. "Sensazioni positive - commenta la Trost al termine della qualificazione - mi sembra che stamattina si siano rispecchiati i valori che c'erano sulla carta alla vigilia.

E' una bella pedana, voglio sfruttarla al meglio in finale".

400hs uomini (batterie) - Il verdetto delle batterie è che domani alle 16:25 ci sarà un solo azzurro in semifinale: Lorenzo Veroli che accede al turno successivo con il quarto tempo di recupero 50.99. Il marchigiano - quinto ai Mondiali Allievi 2009 ed ora in forza all'Enterprise Sport & Service - ritocca per la terza volta in due mesi il primato personale; stavolta il suo miglioramento è di 48 centesimi rispetto al 51.47 dei Tricolore Promesse di Rieti. Un crono innescato dalla prima batteria, la più veloce del lotto, dove l'azzurro grazie ad un energico finale chiude in sesta posizione, con la vittoria al britannico Nial Flannery (49.97). Il campione italiano under 23 Eusebio Haliti e Davide Piccolo, seppure in due batterie diverse, arrivano entrambi quinti bloccando il crono sullo stesso tempo: 51.25. Una prestazione che non soddisfa Haliti (5°), alle prese con qualche problema di ritmica che non gli ha permesso di essere efficace sulle barriere come lui sa bene di poter fare. Per Piccolo, un centesimo di personal best.

100m donne (batterie) - Sui blocchi di partenza, manca all'appello Gloria Hooper. Nessun problema: la velocista della Forestale preferisce solo concentrare le forze su 200 metri e staffetta. Qualificata la toscana Irene Siragusa, terza in 11.75 (-0.2) nella batteria vinta dalla britannica Jodie Williams 11.49. Ma la più veloce della mattinata, in una straordinaria scioltezza, è l'eptatleta olandese Dafne Schippers che ferma il cronometro a 11.20 (+1.4) nella batteria dove è sesta l'azzurra Laura Gamba che si qualifica (grazie al terzo tempo di recupero) alleggerendo il personale di 4 centesimi (11.81). Semifinali oggi pomeriggio alle 17:10.

MARTELLO uomini (qualificazione - gruppo B) - Ci pensa Simone Falloni a riscattare la mattinata in chiaroscuro dei lanci italiani. Il tricolore Promesse mette subito al sicuro la qualificazione con una martellata da 69,53, poi incrementata a 70,17. Il terzo lancio non serve. Per l'aviere di San Cesareo (Roma) - quinto nel riepilogo dei turni di qualificazione che vede in testa il francese Quentin Bigot (73,06) - meglio risparmiare le energie in vista della finale di sabato 13 luglio (ore 15).

100m uomini (batterie) - Due su tre.

Il primo azzurro a staccare il biglietto per la finale di oggi pomeriggio (ore 17:30) è Massimiliano Ferraro, l'ex sciatore di Posillipo convertito allo sprint che è subentrato all'infortunato Delmas Obou nella prova individuale. Arriva secondo in 10.61 alle spalle del britannico Deji Tobais (10.47) con vento in faccia a -1.3 m/s. OK Francesco Basciani, ai piedi del podio nell'edizione 2011 di Ostrava, che con sicurezza si aggiudica la terza batteria in 10.48 (-0.2). Il quinto posto in 10.85 (-0.9) non basta, invece, a Federico Cattaneo per superare il turno che, nel suo caso, vede protagonista il campione del mondo junior Adam Gemili in un agevole 10.42.

PESO uomini (qualificazione) - Inizia male la giornata dei due pesisti azzurri. Daniele Secci chiude diciottesimo con 17,56, a 53 centimetri dall'ultimo posto disponibile per la finale di stasera. Purtroppo il finanziere romano, vicecampione europeo junior nel 2011, non riesce ad esprimersi al meglio delle proprie possibilità a fronte di misure che - come dimostra il 18,73 del personale indoor lanciato a gennaio - potrebbero essere assolutamente alla sua portata. Prova incolore per Tommaso Parolo che non fa meglio di 15,82 (26°).

MARTELLO uomini (qualificazione - gruppo A) - 71 metri o un posto tra i primi 12 è quello che serve per andare in finale. Poca fortuna per Gianlorenzo Ferretti, il primo azzurro a scendere in gara. Il martellista toscano dell'Atletica Firenze Marathon resta purtroppo decisamente lontano dalle sue migliori misure e si ferma ad 59,84 al terzo lancio. Nel secondo gruppo di qualificazione sarà impegnato il tricolore di categoria Simone Falloni. 

Campionati Europei Under 23 - Tampere 2013 
2^ giornata - giovedì 11 luglio
Gli azzurri in gara (orario italiano)

ore 16:00 800 donne (batterie) Irene Baldessari, Isabella Cornelli
ore 16:10 Disco uomini (qualificazione) Giacomo Grotti, Stefano Petrei
ore 16:30 800m uomini (semifinali) Soufiane El Kabbouri, Jacopo Lahbi, Mattia Moretti
ore 16:50 Lungo uomini (qualificazione) Nicholas Di Martino, Camillo Kaborè, Antonmarco Musso
ore 17:10 100m donne (semifinali) Laura Gamba, Irene Siragusa 
ore 17:30 100m uomini (semifinali) Francesco Basciani, Massimiliano Ferraro
ore 17:40 Disco uomini (qualificazione) Eduardo Albertazzi
ore 17:50 10.000m uomini FINALE 
ore 18:20 Peso uomini FINALE 
ore 18:30 Triplo donne (qualificazione) Dariya Derkach, Maria Moro
ore 18:35 400m donne (batterie) Flavia Battaglia, Marta Maffioletti
ore 19:00 400m uomini (batterie) Marco Lorenzi, Michele Tricca, Lorenzo Valentini

File allegati:
- RISULTATI/Results
- FOTO/Photos

Simone Falloni (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: