EuroU23 Trost: ''Un salto alla volta''

10 Luglio 2013

L'azzurra domani affronterà la qualificazione dell'alto. 34 in tutto gli italiani in gara nella prima giornata "in pista" a Tampere

 

di Alessio Giovannini

Domani, quando in Italia sarà mezzogiorno in punto, a Tampere (Finlandia) inizierà l'Europeo under 23 di Alessia Trost, impegnata nella qualificazione del salto in alto. Per assicurarsi il passaggio diretto in finale serve superare 1,86. La campionessa del mondo junior 2012 arriva in Finlandia sull'onda di una stagione indoor che ne ha fatto la terza azzurra di sempre, dopo Sara Simeoni e Antonietta Di Martino, a superare i 2 metri. Misura che l'ha proiettata al numero 1 delle liste mondiali stagionali in sala. Poi all'aperto per lei finora solo due uscite con 1,88 sia al Golden Gala che ai Tricolore Promesse di Rieti. La settimana seguente, all'Europeo per Nazioni, invece, il maltempo ha trasformato in un'insolita gara indoor di fine giugno la sua seconda presenza in Nazionale assoluta chiusa a quota 1,92. "Fisicamente ci siamo, direi pure di tecnica - dichiara la Trost, alla vigilia dell'esordio agli EuroUnder23 - A Gateshead è stato dove sono riuscita ad esprimermi meglio finora, qui mi piacerebbe ripartire da quelle sensazioni".

Alla rassegna continentale manca Mariya Kuchina (impegnata all'Universiade di Kazan e che a Gateshead aveva saltato 1,98), la russa che Alessia ha sempre trovato in pedana quando c'era da giocarsi una medaglia. Dal 2009 ad oggi, il riepilogo degli scontri diretti tra le due dice 4 a 4. Tampere sarebbe potuta essere l'occasione dello spareggio. "Mi dispiace che non ci sia la Kuchina. Averla come avversaria è qualcosa che ormai mi è diventata quasi "familiare" nelle grandi rassegne. Fermo restando che la gara, prima che contro le altre, è con me stessa e con quelle variabili che bisogna sempre mettere in conto e saper gestire quando si presentano". In Finlandia, comunque, ad attendere la pordenonese delle Fiamme Gialle ci sarà la lituana Airiné Palšyte, atleta accreditata con uno stagionale di 1,92, ma che al suo attivo ha un personale di 1,96 stabilito nella finale olimpica di Londra 2012. Attenzione anche alle russe Krasnokrutskaya, Fedotova e Andreeva e alla bielorussa Bahdanovich.

Per la Trost non è la prima volta a Tampere. Qui, infatti, vinse l'oro (con 1,85) all'EYOF nel 2009, l'anno del suo trionfo ai Mondiali Allievi sigillato da un terzo successo alla Gymnasiade di Doha. "Rispetto a quattro anni fa, ora vivo l'atletica in maniera più consapevole. Questo sport è una parte molto importante, ma non è l'unica cosa della mia vita. Aver cominciato a fare alcune esperienze internazionali a livello assoluto mi sta aiutando a capire che nelle grandi manifestazioni l'atletica non è solo quella che si vede in televisione. Dietro c'è un mondo! Quattro anni fa davanti alla tv c'ero pure io per seguire grandi campionesse come la Vlasic o la Chicherova con le quali ho avuto poi occasione di gareggiare al Golden Gala. Anche se il ricordo che finora mi porto nel cuore con più emozione è stato l'abbraccio dell'olimpionica Tia Hellebaut dopo il mio ultimo errore nella finale degli Euroindoor di Goteborg. In quel gesto, senza che dicesse quasi nulla, ho avvertito che lei capiva esattamente come mi sentissi in quel momento".

Per le big internazionali del salto in alto l'appuntamento dell'anno sono senz'altro i Mondiali di Mosca (10-18 agosto). Ci pensa Alessia Trost? "Intanto concentriamoci su Tampere. Nella programmazione di questa stagione, gli Europei under 23 rappresentano un obiettivo sul quale abbiamo puntato. Poi, vedremo cosa succederà a Mosca. Voglio arrivarci senza pensare ai due metri saltati quest'inverno. Qui, come ai Mondiali, vorrei poter scendere in pedana sapendo che ci sono solo un'asticella, sette passi e salti sinceri".

OLTRECONFINE - Scorrendo l'elenco degli iscritti, in chiave internazionale, balzano senz'altro all'occhio i nomi dello sprinter britannico Adam Gemili, iridato junior dei 100 metri con un PB di 10.05, e del norvegese Henrik Ingebrigtsen, campione europeo e quinto all'Olimpiade di Londra nei 1500. Restando al mezzofondo da seguire il francese Pierre Ambroise Bosse che al Golden Gala abbiamo visto correre gli 800 metri in un notevole 1:43.91. Per la Francia attesi anche l'astista Valentin Lavillenie, fratello dell'olimpionico Renaud, e l'ostacolista Pascal Martinot Lagarde che a Parigi ha appena messo a segno un sorprendente 13.12 nei 110hs. Al femminile la talentuosa eptatleta olandese Dafne Shippers sarà al via dei 200 metri dove vanta un personale di 22.69, mentre nell'asta la svedese Angelica Bengtsson, primatista mondiale junior della specialità con 4,58, che ha dominato tutte le rassegne internazionali giovanili degli ultimi quattri anni.

DOMANI 34 AZZURRI IN GARA - La prima giornata di competizioni allo Stadio di Tampere vedrà debuttare nella rassegna continentale 34 italiani. Il primo azzurro in gara sarà il martellista Gianlorenzo Ferretti nella qualificazione del martello. Due i titoli che si assegnano: 10000 metri e getto del peso maschile che per l'Italia vedrà in pedana Daniele Secci e Tommaso Parolo. Al via anche i 100 metri (batterie e semifinali) con Francesco Basciani e Gloria Hooper. Da seguire alle 18:30 (ora italiana) la qualificazione del salto triplo femminile con Dariya Derkach che si presenta in Finlandia con il terzo migliore accredito di tutte le iscritte.

STREAMING: Sarà possibile seguire tutta la manifestazione in diretta streaming attraverso il seguente LINK

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia - hashtag ufficiale: #Tampere2013  Facebook: www.facebook.com/fidal.it

Campionati Europei Under 23 - Tampere 2013
2^ giornata - giovedì 11 luglio
Gli azzurri in gara (orario italiano)

ore 9:00 Martello uomini (qualificazione) Gianlorenzo Ferretti
ore 9:20 Peso uomini (qualificazione) Daniele Secci, Tommaso Parolo
ore 9:50 100m uomini (batterie) Francesco Basciani, Federico Cattaneo, Massimiliano Ferraro
ore 10:20 Martello uomini (qualificazione) Simone Falloni
ore 11:00 100m donne (batterie) Laura Gamba, Gloria Hooper, Irene Siragusa
ore 12:00 Alto donne (qualificazione) Alessia Trost, Chiara Vitobello
ore 12:50 400hs uomini (batterie) Eusebio Haliti, Davide Piccolo, Lorenzo Veroli

ore 16:00 800 donne (batterie) Irene Baldessari, Isabella Cornelli
ore 16:10 Disco uomini (qualificazione) Giacomo Grotti, Stefano Petrei
ore 16:30 800m uomini (semifinali) Soufiane El Kabbouri, Jacopo Lahbi, Mattia Moretti
ore 16:50 Lungo uomini (qualificazione) Nicholas Di Martino, Camillo Kaborè, Antonmarco Musso
ore 17:10 100m donne (semifinali) ev. Laura Gamba, Gloria Hooper, Irene Siragusa
ore 17:30 100m uomini (semifinali) ev. Francesco Basciani, Federico Cattaneo, Massimiliano Ferraro
ore 17:40 Disco uomini (qualificazione) Eduardo Albertazzi
ore 17:50 10.000m uomini FINALE
ore 18:20 Peso uomini FINALE ev. Daniele Secci, Tommaso Parolo
ore 18:30 Triplo donne (qualificazione) Dariya Derkach, Maria Moro
ore 18:35 400m donne (batterie) Flavia Battaglia, Marta Maffioletti, Valentina Zappa
ore 19:00 400m uomini (batterie) Marco Lorenzi, Michele Tricca, Lorenzo Valentini

File allegati:
- START LISTS/RISULTATI


Condividi con
Seguici su: