Dosso velocissima: 7.38 a Modena

01 Marzo 2015

La campionessa italiana Allieve si migliora di altri 2 centesimi nei 60 metri. Al maschile in luce Variola, mentre sulle barriere dei 60hs brillano Millo e Manojlovic. Il Veneto si aggiudica la classifica a squadre dell'incontro giovanile.


 

Non finisce di stupire Zaynab Dosso. Oggi a Modena in occasione del tradizionale incontro giovanile indoor per rappresentative regionali, l'ancora 15enne è stata capace dell'ennesimo velocissimo sprint: 7.38 sui 60 metri (7.63 in batteria). Due centesimi meglio di quanto la giovane portacolori della Corradini Excelsior avesse corso su questa stessa pista il 17 gennaio e che fino ad oggi ne rappresentava il primato personale. Liste stagionali alla mano si tratta della seconda migliore prestazione italiana assoluta alle spalle soltanto del 7.34 della tricolore Audrey Alloh e della sesta europea a livello under 20. La ragazza di Rubiera, originaria della Costa d’Avorio e allenata da Loredana Riccardi, è ancora in attesa della cittadinanza italiana. Quest'anno, oltre a conquistare il titolo indoor Allieve, è stata in grado di esprimersi per ben dieci volte sotto la soglia dei 7.50, compreso il 7.44 grazie a cui domenica scorsa si è piazzata quarta agli Assoluti di Padova.

Oggi, però, sul rettilineo dell'impianto modenese fa scintille anche il 16enne Andrea Variola (Libertas Sanvitese Iperottica), il più veloce di tutti nella finale dei 60 metri con 6.96 (dopo il 7.14 in batteria). Per  il friulano un progresso personale di 12 centesimi rispetto al 7.08 che il 14 febbraio ad Ancona gli era valso il bronzo dei Campionati Italiani Allievi. Due under 18 in evidenza anche sulle barriere dei 60hs: l'ex primatista di categoria Martina Millo (Polisportiva Triveneto Trieste) sfiora il personale con 8.49 (8.74 in batteria) e il marchigiano Loris Manojlovic (Collection Atl. Sambenedettese) si rifà della falsa partenza della finale tricolore con la vittoria e il PB a 8.00 (8.04 in batteria). Settimo italiano di sempre nelle liste Allievi. Bella sfida - tutta classe 1998 - nell'alto femminile. La spunta la veneta Nicole Arduini (Libertas Rossetto Lugagnano) che salta 1,77 e supera la toscana Erica Marchetti (CUS Pisa Atl. Cascina) 1,75. Ad aggiudicarsi l'ottagonale è stata la rappresentativa del Veneto con 98 punti davanti a Friuli Venezia Giulia (86) e Toscana (83,5).

a.g.

RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: