Desalu: “Obiettivo venti secondi”

03 Febbraio 2021

Il velocista ospite del talk settimanale di Atletica TV. Fra i tanti temi, l'elezione di Stefano Mei a presidente della FIDAL e i risultati degli azzurri Tamberi, Vallortigara e Trost a Banska Bystrica.

 

“Sembro il mio gemello”. Fausto Desalu, il secondo italiano di sempre con il 20.13 nei 200 metri di Berlino 2018, prepara l’estate di Tokyo 2021. “Se paragono i video degli anni passati a quelli di oggi, vedo la mia corsa cambiata. È la stagione giusta per correre in meno di 20 secondi. Non lo cercherò ad ogni gara, non diventerà un'ossessione, ma sono convinto di poterlo fare. In allenamento sono migliorato in tutte le distanze, e quelli che un tempo erano tempi straordinari adesso sono diventati abituali. Per esempio a Las Palmas ho corso i 300 metri in 32.4, un tempo che non avevo mai fatto nei mesi invernali. Sono fiducioso, anzi: sono convinto dei miei mezzi”.

La scelta di non gareggiare nella stagione indoor è stata accompagnata da quella di un lungo raduno a Las Palmas, a Gran Canaria (Spagna): “Una scelta ponderata. Abbiamo passato il Natale allenandoci perché il 2021 è l’anno olimpico e questo è un treno che voglio prendere. Laggiù le condizioni erano molto buone e con il mio allenatore Sebastian Bacchieri non abbiamo perso tempo. L’obiettivo lo ha posto Sebastian: allenarsi per andare forte anche dopo diversi turni. Perché fare 19.90 al primo turno e poi correre in 20.50 in quelli successivi non serve a niente. L'altro obiettivo è perfezionare la partenza e l’accelerazione, due fasi in cui so di avere un margine”.

Il programma è di esordire in primavera: “Mi testerò sui 100 metri a fine aprile per debuttare sui 200 a metà maggio. Con la Nazionale punto di correre i Mondiali di staffette con la nostra 4x100 e gli Europei a squadre. E naturalmente spero di tornare a gareggiare in Diamond League. La vittoria di Bruxelles è stata preziosa, anche se tecnicamente la gara che mi è piaciuta di più è il secondo posto di Szekesfehervar (20.35 ndr). Sciolto, senza paura, davanti a Gemini e dietro solo al campione mondiale Noah Lyles”.

Desalu è stato ospite del talk settimanale di Atletica TV. Tanti gli argomenti e i temi in scaletta nel talk settimanale: si parte con un commento all’Assemblea Nazionale che ha eletto Stefano Mei nuovo presidente della FIDAL, fino ai risultati del meeting di salto in alto di Banska Bystrica (Tamberi, Vallortigara e Trost) e delle prove degli azzurri Bogliolo e Dal Molin a Karlsruhe e di Irene Baldessari a Vienna.

a.c.s.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 DESALU ESEOSA FOSTINE