Dal Molin: ''Tricolore nel mirino''

21 Febbraio 2014

L'azzurro, argento europeo e primatista nazionale dei 60hs, agli Assoluti di Ancona va a caccia del suo secondo titolo italiano in sala

 

La batteria che lo attende domattina ad Ancona sarà per Paolo Dal Molin la decima volta sui blocchi di partenza dei 60hs dall'inizio del 2014. Il vicecampione europeo indoor aveva aperto la stagione il 12 gennaio con 7.78 a Saarbrucken, la città tedesca dove vive e si allena, per raggiungere la sua miglior performance dell'anno il 1° febbraio a Karlsruhe (Germania): 7.62 in batteria. Un tempo che al momento lo installa al quattordicesimo posto del ranking mondiale guidato dal francese Pascal Martinot-Lagarde (7.45). "Se devo fare un'analisi - esordisce l'ostacolista delle Fiamme Oro - non è in quel 7.62 che ho dato il meglio di me. Riguardatevi il video della finale dello stesso giorno, quando ho corso in 7.68. Ho agganciato l'ultimo ostacolo sotto il ginocchio e sono praticamente rimbalzato sul tallone, tutto questo mi ha fatto sbilanciare impendendomi di chiudere forte".

Con il personale di 7.51 che è il crono che il 1° marzo del 2013 gli è valso il record italiano e l'argento degli Euroindoor, quest'anno Dal Molin sarebbe terzo nelle liste mondiali stagionali. "Sono convinto - prosegue il 26enne azzurro - che una volta corso un tempo, puoi farlo di nuovo a prescindere dall'occasione o dal fatto che sia un record. Sono un agonista e nella competizione mi esalto al massimo. Rispetto all'anno scorso mi sento cresciuto dal punto di vista tecnico. Smaltito l'infortunio che mi ha costretto a saltare tutta la stagione all'aperto, ho ripreso a lavorare sugli ostacoli solo a fine dicembre. Non sono ancora al top, ma fisicamente sono più leggero di 2-3 chili. Ferma restando la mia rapidità in partenza, è nella fase tra il quarto e il sesto ostacolo che sto cercando di migliorare".

Dal Molin ha al suo attivo due titoli nazionali (uno in sala e uno all'aperto) entrambi conquistati nel 2012, l'anno che lo vide semifinalista sia ai Mondiali indoor di Istanbul che agli Europei di Helsinki: "Mi piacerebbe molto aggiungere un'altra maglia tricolore - spiega l'atleta nato a Yaoundé (Camerun) nel 1987 - al mio palmarès. Ma voglio vivere questi Assoluti soprattutto con l'idea di presentarmi ai Mondiali di Sopot con un biglietto da visita più consistente. Intanto, domenica ad Ancona, non escludo di misurarmi pure nei 60 piani (PB 6.71 - SB 6.82, ndr)". Obiettivi per la rassegna iridata in Polonia? "La concorrenza non scherza affatto e Martinot-Lagarde tra la seconda e la terza barriera ha una reattività devastante. Io punto alla finale e, perchè no, al primato personale".

TV - Diretta su RaiSport 2 sabato 22 (ore 14:00-17:50) e domenica 23 febbraio (ore 15:00-18:00) 

a.g.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- ORARIO/Timetable (aggiornato al 21.02.2014)


Condividi con
Seguici su: