Cusma seconda a Zhukovsky, 1:59.26




 

In Russia tra due russe. Così oggi Elisa Cusma sugli 800 del Memorial Znamensky di Zhukovsky, nona data dello IAAF World Challenge. Gara in testa per la mezzofondista dell'Esercito che tiene il comando della corsa per quasi un giro e mezzo. Poi, nel penultimo rettilineo viene superata da Mariya Savinova, riuscendo a resistere all'attacco dell'altra russa Tatyana Andrianova. Al traguardo, quindi, l'azzurra chiude in seconda posizione con 1:59.26 dietro al 1:58.11 (WL) della Savinova, ma davanti per due centesimi all'Andrianova (1:59.28). Per la Cusma, quella odierna è stata la terza e migliore uscita in termini cronometrici della stagione sul doppio giro di pista, dopo il debutto in 2:00.11 al Golden Gala e il terzo posto in azzurro (2:03.11) nella gara tattica di Bergen dove aveva corso anche i 1500 in 4:08.53. Il risultato di oggi fa dell'atleta allenata da Claudio Guizzardi la terza ottocentista europea dell'anno (seconda è la britannica Meadows, 1:58.89) e la sesta al mondo. [RISULTATI/Results]

Solo una batteria, invece, per il velocista Fabio Cerutti, impegnato oggi pomeriggio nel meeting tedesco di Bochum. Il finanziere piemontese ha concluso il suo sprint in 10.34 con 1.4 di vento contrario alle spalle al 10.28 del giamaicano Forsythe. Cerutti ha, quindi, rinunciato alla finale. Negli 800, sesto l'altoatesino Lukas Rifesser (Esercito), 1:48.27, nella gara vinta dall'atleta del Qatar Musaeb Balla in 1:47.31. [RISULTATI/Results]

a.g.

Nella foto, Elisa Cusma (Giancarlo Colombo/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: