Cross, i risultati del weekend

11 Febbraio 2014

Dalle sedi regionali i risultati delle campestri svoltisi sabato 8 e domenica 9 febbraio

 

Prosegue la stagione dei cross sulla strada verso l'appuntamento di Nove (VI) che l’8 e 9 marzo ospiterà i Tricolori Assoluti, Promesse, Junior e Allievi, i Campionati Italiani di Società (per le stesse categorie), quelli di staffette oltre ai Campionati Italiani Individuali e per Regioni riservati alla categoria Cadetti. Ecco dalle regioni i principali risultati dello scorso fine settimana (sabato 8 e domenica 9 febbraio) delle corse campestri.

IL VENETO A SAN GIULIANO, VERSO NOVE – Il cross veneto riscopre il Parco San Giuliano. A due anni dall’edizione inaugurale, su un tracciato completamente nuovo, il II Venice Cross, nell’ampio polmone verde tra Mestre e la laguna, ha superato a pieni voti l’esame di una doppia rassegna regionale (giovani e master), a cui si è aggiunta la novità del campionato veneto assoluto di staffette. I primi due titoli della nuova specialità, che da quest’anno fa anche parte del programma dei campionati italiani (Nove, 8-9 marzo), sono andati, in campo maschile, all’Atletica Città di Padova (Vitaliy Maslovatyy, Gabriele Noaro, Marco Pettenazzo e Nicola Sorgato), che ha preceduto Ana Feltre e Dolomiti, e, tra le donne, all’Atletica Mogliano (Agnese Tozzato, Anna Busatto, Erica Venzo, Valentina Bernasconi), che si è lasciata alla spalle la Vis Abano e la stessa Ana Feltre. Nella seconda prova del campionato regionale giovanile la trevigiana Nikol Marsura (cadette) e la vicentina Maura Piazza (ragazze) hanno confermato la supremazia mostrata un mese fa nel debutto stagionale di Vittorio Veneto. La Novatletica Città di Schio ha primeggiato nella classifica combinata di giornata, basata dalla somma dei punteggi ottenuti nelle singole categorie. Ai trevigiani dell’Idealdoor Libertas San Biagio, invece, una doppia leadership (uomini e donne) nella seconda prova del campionato regionale master, dove i migliori atleti di giornata sono stati Sara Trevisan e Michele Bedin. (Mauro Ferraro/CR FIDAL Veneto)RISULTATI/Results

MARCHE, TITOLI MASTER a CASTELRAIMONDO - La seconda prova dei Societari master di corsa campestre si è svolta in occasione del terzo Cross Città di Castelraimondo, in provincia di Macerata, che ha assegnato i titoli marchigiani individuali over 35. Quattro le gare disputate in una giornata di pioggia, con ben 419 partecipanti: quella di sei chilometri per over 35 e 40, vinta da Marco Verardo (Podistica Valtenna/SM40), preceduta dai sei chilometri over 45 e 50, con il successo di Luca D’Andrea (Atl. Senigallia/SM45), mentre il programma dell’evento allestito dal Gp Avis Castelraimondo si era aperto con i quattro chilometri per le altre categorie maschili, dove si è imposto Vincenzo Paternesi Meloni (Podistica Valtenna/SM55), e con i tre chilometri femminili, che hanno visto l’affermazione di Katia De Angelis (SF40), portacolori del Marà Avis Marathon di Cupra Marittima. La terza e ultima prova dei Societari andrà in scena a Urbania, il 2 marzo. (Luca Cassai/CR FIDAL Marche) RISULTATI/Results

EMILIA ROMAGNA A IMOLA – Sono i campi attigui all’I.T.A.S. Scarabelli a ospitare la seconda prova a Imola dei C.d.S. di Cross Masters e Giovanili e le staffette per l’organizzazione della Atl. Imola Sacmi Avis, con un percorso che rispetto agli scorsi anni, evita la salitona in mezzo alle vigne, ma non il tanto fango che mette a dura prova gli atleti di tutte le categorie. I titoli di staffetta sono stati vinti dall’Atl. Imola Sacmi Avis con Simone Bernardi, Francesco Dottori, Vadym Shtypula e Gianluca Borghesi e dal Mollificio Modenese con Agnese Cappelli, Christine Santi, Chiara Casolari e Cecilia Tirelli. Nelle altre gare, valide come seconda delle 3 prove del C.d.S., si è confermata una buona partecipazione di atleti che invece di solito tende a calare dopo la prima prova. Le classifiche di società, come nei masters o in alcune categorie giovanili ancora apertissime, hanno contribuito a numeri elevati di presenze.Le classifiche parziali di società dopo 2 prove e in attesa di quella finale a Correggio il prossimo 23 febbraio, segnalano nei masters uomini il sorpasso da parte della Fratellanza 1874 Modena sull’Atl. Castenaso Celtic Druid, la conferma della Lughesina nelle masters donne e per quanto riguarda le 4 categorie giovanili solo nelle ragazze si registra una diversa leadership al comando con l’Atl. Lugo che ha superato il Cus Parma, mentre rimangono al comando Interflumina E’ Più Pomì nei ragazzi, Fratellanza 1874 Modena nei cadetti e Fmi Parma Sprint nelle cadette. Un breve cenno anche ai risultati individuali. Nei masters uomini le 2 prove sono vinte da Mohamed Errami (Atl. Castenaso Celtic Druid), categoria sm45, che precede anche gli atleti più giovani delle categorie sm35 e sm40 (oltre che gli sm50) e da Ugo Moroni (Avis Castel San Pietro), categoria sm55, fra i masters meno giovani. L’annunciato revival tra Alessandro Lambruschini (Fratellanza) e Davide Tirelli (Avis Castel San Pietro), 2 fra i più forti mezzofondisti italiani degli ultimi 30 anni, che erano fra gli iscritti nella categoria sm45, non ha avuto seguito per l’assenza di Tirelli, mentre Lambruschini si è piazzato al 3° posto di categoria, cedendo un po’ nel finale. Nella prova unica femminile, dopo una prima parte con Valeria Mazzone (Acquadela Bologna) al comando della gara, ha prevalso, come prima assoluta e analogamente alla gara di Castenaso, Silvia Laghi (Avis Castel San Pietro). (Giorgio Rizzoli/CR FIDAL Emilia Romagna)

LAZIO, FANGO E AGONISMO A CECCANO  - Il Campo di atletica A.Vespasiani di Ceccano ha ospitato una grande giornata dedicata al cross. In gara gli specialisti delle campestri sia per i Campionati Provinciali di Cross sia per i CDS di società Master. Le gare, a causa delle piogge dei giorni scorsi si sono svolti in un clima di grande agonismo su un percorso duro e pieno di fango. Nel campionato master nell’SM35 si impone sui 6 chilometri Umbertino Piacentini (Colleferro Atletica) in 20.54, nell’ SM 40 Diego Papoccia in 20,39, nell’ SM 45 Luigi Zevini (Romatletica) in 22,09, nell’ SM 50 Salvatore Nicosia (Old Stars Ostia) in 22,01, Claudio Faraoni (Roma Road Runners Club) in 22,25, Mario Vaiani Lisi (Lazio Runners Team) in 19,00 sui 4 km riserviati agli SM 60, Mario Pipini (Old Stars Ostia) in 19,08 negli SM65,  Giovanni Pietracupa (Giovanni Scavo 2000) negli SM 70 in 20,58. Fra le donne Annalisa Miacci (Colleferro Atletica) è prima nelle SF 35 che chiude le sue fatiche sui 4 chilometri 18,39, Stefania Gabrielli (Cral Poligrafico dello Stato)  vince nelle MF40 in 18,41, MF 45 ad appannaggio di Barbara Mancini (Atletica dei Gelsi) in 18,40, Ewa Kepa è prima fra le MF50 in 19,20. Anna Patelli (Olimpia 2004) vince fra le MF55 in 19,05, fra le MF60 si impone Anna Micheletti ( Romatletica) in 22,06, la compagna di squadra Fiorella Fretta è prima fra le MF65 in 24,04 mentre Franca Zeppi (Roma XIII) è prima negli MF70 in 30,54. Per effetto dei risultati odierni in testa alla classifica maschile di squadra troviamo la Romatletica con 335 punti, poi l’Old Stars Ostia con 320, terza la Giovanni Scavo 2000 con 287. Fra le donne prima la Libeatletica con 278 punti, segue la Giovanni Scavo 2000 con 246 e terza con 239 l’AS Minerva Roma Atletica. (CR FIDAL Lazio)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: