Cento di Seregno, vincono Ibon e Krause

24 Marzo 2015

Nella settima edizione della Cento Chilometri di Seregno-Trofeo Italsilva sono secondi Pietro Colnaghi e Sabrina Ferrari


 

La settima edizione della Cento Chilometri di Seregno-Trofeo Italsilva, la “classica” brianzola organizzata dal Comune di Seregno in collaborazione con ASD Runner Desio, ha accolto domenica 22 marzo due successi stranieri, arrivati al termine di una cavalcata resa ancora più faticosa dalla pioggia e dal meteo. La Cento maschile ha visto Pietro Colnaghi condurre per tutta la prima metà di gara prima di dare via libera al ritorno di Ibon Esparza Olano, atleta basco del club Goierri Garaia che ha chiuso i cinque giri del circuito tra Seregno, Cabiate, Giussano, Verano Brianza e Carate Brianza in 6h47:53, staccando Colnaghi (secondo e primo dei lombardi per Merate La Termotecnica) di poco meno di 20’ (7h07:46). Terza piazza per Silvano Beatrici (GS Fraveggio) in 7h08:38 davanti a un altro lombardo, Marco Ferrari dell’Atletica Franciacorta (7h15:32), a lungo protagonista della corsa alle spalle di Esparza Olano e poi crollato a meno di tre chilometri dal traguardo, a testimoniare la durezza di una prova come la Cento Chilometri. La prova femminile ha visto invece il dominio incontrastato di Antje Krause, tedesca dell’Ultra Sport Club Marburg prima in 8h44:27: un’ora e un quarto meglio della pavese Sabrina Ferrari del Raschiani Triathlon Pavese (ottima seconda in 9h59:51) e della finlandese Noora Räsänen (10h02:37). Al traguardo della massacrante ultramaratona brianzola sono giunti 93 uomini e 11 donne.

Seregno ospitava ieri anche una 60 Chilometri utile in chiave preparatoria per il Mondiale della 24 Ore sabato 11 e domenica 12 aprile 2015 al Parco Ruffini di Torino. In campo maschile successo dell’altoatesino Hermann Achmüller (Laufclub Pustertal), primo in 3h48:50; quarto ha chiuso Alberto Mariani (AVIS Seregno) in 4h06:37. Al femminile vittoria lombarda: è stata infatti la lecchese Noemi Gizzi (Team Cellfood) in 4h35:12 davanti a Lorena Brusamento (GS Gabbi, 4h50:28). Infine la mezza maratona: sui 21,097 km i più veloci si sono rivelati il conosciuto corridore marocchino Lahcen Mokraji (Runners Valseriana) in 1h09:44 e la bergamasca SF45 Nives Carobbio (Runners Bergamo), prima in 1h24:05.

(da comunicato stampa CR FIDAL/Lombardia)



Condividi con
Seguici su: