CdS Allievi: la vigilia delle Finali




 

Ci siamo. Per gli under 18 dell’atletica italiana è in arrivo il primo importante verdetto della stagione. Per di più, nell’anno dei Mondiali Allievi di Bressanone, le Finali Nazionali dei Campionati di Società, in programma il prossimo week-end, rappresentano per molti anche l’ultimo trampolino di lancio verso la rassegna iridata. Un sogno azzurro per cui molti hanno già conquistato una quasi matematica certezza fatta di tempi e misure e a cui altri, invece, ancora aspirano pronti a dare il meglio di sé. Una sfida nella sfida. Perché, non bisogna dimenticarlo, quelli che saranno in palio sabato e domenica nella finale nazionale di Abano Terme sono gli scudetti tricolori che porteranno cuciti sul petto i club Campioni d’Italia 2009. Lo scorso anno i titoli andarono agli allievi dell'Atl. Bergamo 1959 e alle allieve dell'Italgest Athletic Club. Stavolta, invece, a guidare le classifica maschile dopo la fase regionale sono le Fiamme Gialle Simoni (13.130 punti) davanti a Atl. Bergamo 1959 Creberg (13.188) e Cento Torri Pavia (12.835). In testa tra i club femminili c'è la Fondiaria-SAI Atletica (13.914) su Atl. Bergamo 1959 Creberg (13.679) e Italgest Athletic Club (13.631). Ma nel week-end si rimetterà di nuovo tutto in gioco.

Finale A - Abano Terme (PD): la società organizzatrice, la Vis Abano, ha fatto le cose veramente in grande per accogliere al meglio l’epilogo tricolore dei Societari under 18. Più di 500 gli atleti in gara, molti doppieranno la fatica secondo un perfetto spirito di squadra che veste questo evento di atletica di un clima particolare. Da seguire con attenzione sulla pedana del peso, il neoprimatista italiano di categoria Daniele Secci (Fiamme Gialle Simoni) che magari vorrà cercare subito di ripetersi sui 20,18 m del suo record nazionale e che attualmente lo vede al terzo posto delle liste mondiali stagionali. Nell’asta c’è invece Simone Fusiani (Cariri), salito recentemente a 4,90 m confermando ampiamente il minimo per Bressanone. Occhio anche a Francesco Patano (FF.GG. Simoni) sui 400hs, ai due altisti Comotti (Atl. Riccardi) e Cimmino (Cento Torri), il lunghista Serra (La Fratellanza 1874), il discobolo Iaropoli (Virtus Lucca) e al martellista Di Blasio (FF.GG. Simoni). Al femminile, invece, minimo già in tasca per la triplista di casa Martina Bellio (Vis Abano), la giavellottista Martina Clean (Cus Trieste) e sui 200 per la velocista Giulia Riva (Fanfulla Lodigiana). Idem per le due marciatrici lombarde Federica Curiazzi (Atl. Bergamo 1959) e Tatiana Nelie Dolci (Italgest), in sfida sui 5 km. Assalto al minimo, invece, per l’ostacolista Silvia Zuin (Vis Abano), la quattrocentista Ambra Gatti (Cus Parma) e la lunghista Federica Basani (Italgest). [Iscritti/Entries]

Finale A1 – Saronno (VA): dopo la fase regionale è la squadra maschile dell’Atletica Vercelli e quella femminile della Pro Patria Cus Milano ad aver accumulato il miglior punteggio delle formazioni presenti. Attenzione, però, anche agli allievi dell’Acsi Campidoglio Palatino e della Capanne Pro Loco, mentre tra le allieve si giocheranno, tra le altre, il podio pure il Mollificio Modenese Cittadella e il Cus Pisa Atl. Cascina. Squadra quest’ultima capitanata dalla velocista Anna Bongiorni che, dopo aver conquistato il minimo mondiale sui 100 (11.92), sarà in azione tra 200 e 400. Doppio impegno anche per la giavellottista veneta Francesca Stevanato (Atl. Audace Noale) alle prese con peso (già al minimo con 13,46 m) e giavellotto. Martina Casarin (Trevisatletica) cercherà magari, invece, un lancio per migliorare quel suo 44,56 che ora la vede tra le quattro discobole pretendenti alla maglia azzurra per Bressanone. Tra gli allievi, si preannuncia una bella sfida sui 400 m tra Matteo Iachini (Acsi Campidoglio Palatino) e Joseph Tagliabue (Cus Pavia). Da seguire anche Dimitris Mouratidis (Aden Exprivia Molfetta) nel triplo con il compagno di squadra Salvatore Acquaviva in gara nel disco. Organizzazione dell’evento a cura della Osa Saronno Libertas. [Iscritti/Entries]

Finale A2 – Molfetta (BA): così la classifica dopo le due prove regionali: Imola Sacmi Avis, Amatori Atl: Benevento e Atl. Caiaretese tra gli allievi e Olimpia Club, Cus Perugia e Atl. Massa Carrara tra le allieve. Guardando alle individualità presenti spicca il nome dello sprinter veneto Giovanni Galbieri (Insieme New Food VR), quest’anno già capace di un sorprendente 10.72 sui 100 metri. Negli 800 Claudio Nacca (Amat. Atl. Benevento) potrà tentare di limare quei 39 centesimi che ora lo separano dal minimo, 1:54.50, per i Mondiali. Impresa, invece,  già riuscita alla capolista stagionale del lancio del disco Carolina Vita (Atl. Massa Carrara) che si cimenterà anche nel peso. Restando ai lanci nel giavellotto sarà la volta di Sara Jemai (US S. Vittore), mentre nel martello di Barbara Wrobel (Sport Atl. Fermo). 100hs per Maria Chiara Neri (Atl. Lugo) e triplo per la campionessa cadette del 2008 Sofia Verducci (Sport Atl. Fermo). Organizzazione: Olimpia Club Molfetta. [Iscritti/Entries]

Finale A3 – Bastia Umbra (PG): al maschile se la giocano Sport Club Catania, Atl. Osimo e Atl. Villafranca, mentre tra le allieve a confronto le portacolori di Atl. Valpolicella, Atl. Lecco-Colombo Costruz. e GS Miotti Arcisate. Tra gli atleti presenti in possesso già del minimo per la rassegna iridata c’è il lunghista Nicholas Del Moro (Cus Foggia), atterrato sabato scorso a Porto Sant’Elpidio a 7,03 m. In gara nei 110 hs Matteo Omedè (Vittorio Alfieri AT), con Gianmarco Tamberi (Atl. Osimo) nell’alto e Gabriele Palazzo (Cus Foggia) nell’asta. A livello femminile occhio alla velocità con Silvia Nistri (Assi Banca Toscana) nei 100 e Claudia Anchisi (Atl. Alessandria) su 200 e 400. Organizzazione: Athlon Bastia. [Iscritti/Entries]

a.g.

Nella foto, l'allievo primatista italiano del getto del peso, Daniele Secci (Giancarlo Colombo per Omega/Fidal)

File allegati:
- La composizione delle Finali Nazionali
- Il sito della Finale A di Abano Terme



Condividi con
Seguici su: