Castiglione accoglie i big del meeting

16 Maggio 2021

A pochi giorni dall’appuntamento del 19 maggio, nella località toscana già presenti i velocisti ivoriani Ta Lou e Cissé insieme al quattrocentista Borlée

 

Si avvicina il Meeting Città di Castiglione della Pescaia (Grosseto) che andrà in scena mercoledì 19 maggio. Nell’undicesima edizione dell’evento, in diretta su atletica.tv, è atteso un cast di notevole spessore a livello internazionale. E alcuni dei protagonisti più attesi sono già arrivati nella località toscana, per svolgere gli ultimi allenamenti. Tra questi Marie-Josée Ta Lou, velocista della Costa d’Avorio, bronzo sui 100 metri ai Mondiali di Doha nel 2019 e due volte d’argento (100 e 200) nella rassegna iridata del 2017 a Londra, che ha preso parte alla presentazione del meeting in cui ha sottolineato l’accoglienza ricevuta. Ma sono intervenuti anche il connazionale Arthur Cissé, che nei 100 vanta un primato personale di 9.93, e il quattrocentista Kevin Borlée, che in carriera agli Europei ha vinto cinque ori con la 4x400 del Belgio e un titolo individuale nei 400 metri. All’Hotel Miramare, a fare gli onori di casa è stato il sindaco Giancarlo Farnetani insieme a Barbara Belli, presidente dell’Atletica Castiglionese, e al meeting director Elisabetta Artuso.

Tante le gare da seguire in chiave azzurra. Nell’asta tornerà in pedana Roberta Bruni (Carabinieri), che sabato con 4,60 a Firenze ha eguagliato il record italiano, per una nuova sfida con Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta), salita a 4,55 nella stessa occasione, e con Sonia Malavisi (Fiamme Gialle). Sempre per i salti, ma nell’alto, è iscritta Alessia Trost (Fiamme Gialle) oltre a Erika Furlani (Fiamme Oro) per il confronto con la croata Ana Simic e la montenegrina Marija Vukovic. Nella velocità sui 100 metri al via due sprinter che sono scese in pista alle World Relays di Chorzow con la 4x100 vincente dell’Italia, come Irene Siragusa (Esercito) e Johanelis Herrera (Aeronautica). Confermata la presenza nei 400 metri delle emergenti namibiane che non hanno ancora mai gareggiato al di fuori del continente africano: Christine Mboma (18 anni da compiere), neo primatista del mondo juniores con il recente 49.22, e Beatrice Masilingi, a sua volta del 2003, che ha corso in un formidabile 49.53. Ricco il programma, come già annunciato nei giorni scorsi, anche per i lanci (che apriranno il pomeriggio di competizioni) e per il mezzofondo, tradizionale piatto forte di questo meeting.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito della manifestazione

Marie-Josée Ta Lou con le autorità e gli ospiti intervenuti alla presentazione


Condividi con
Seguici su: