Caravelli 12.95 a Bellinzona

11 Giugno 2013

Nel meeting elvetico, l'ostacolista del CUS Cagliari realizza il suo secondo miglior crono di sempre. Bene anche Abate nei 110hs: 13.51

 

L'ostacolista Marzia Caravelli torna ad infrangere il muro dei 13 secondi. Stasera al Galà dei Castelli di Bellinzona (Svizzera) la pordenonese del CUS Cagliari ha chiuso la finale dei 100hs al secondo posto in 12.95 (vento nullo), battutta soltanto dal 12.84 della statunitense Nia Ali. L'azzurra in carriera ha fatto di meglio soltanto in un'altra occasione: il 13 maggio del 2012 a Montgeron (Francia) quando con 12.85 stabilì il record italiano assoluto della specialità, recentemente ritoccato da Veronica Borsi (Fiamme Gialle) a 12.76. Al terzo posto Micol Cattaneo (Carabinieri/13.23), mentre Giulia Pennella (Esercito) è finita quinta in 13.59. Per le tre italiane nella batterie era andata così: Caravelli 13.07 (-0.7), Cattaneo 13.19 e Pennella 13.27 (-0.9).

Nei 110hs secondo, per verdetto del photofinish, anche il primatista nazionale Emanuele Abate (Fiamme Oro) che si è confermato in crescita centrando lo stagionale con 13.51 (+0.5), stesso tempo del vincitore statunitense Joel Brown.

Quarto Stefano Tedesco (Fiamme Gialle), 13.93, identico piazzamento di Giacomo Panizza (Fiamme Oro) nei 400hs, 51.11 (successo all'estone Rasmus Magi, 49.51). Nei 100 metri il più veloce della serata è stato Jacques Riparelli (Aeronautica) che in batteria ha tagliato il traguardo in 10.30 (+0.8). Poi, in finale l'aviere ha scelto di fermarsi poco dopo il via per un fastidio all'adduttore. In gara anche il capolista nazionale stagionale Michael Tumi (Fiamme Oro), autore di un 10.37 (+0.2) nel turno di qualificazione e poi secondo in finale, con i crampi in dirittura d'arrivo, in 10.47 (-0.7) alle spalle del britannico Richard Kity (10.40).

Successi italiani nelle seconde serie degli 800 metri ad opera della promessa Mattia Moretti (Daini Carate  Brianza) 1:49.18 e Serena Monachino (Easy Speed 2000) 2:07.81. Meno brillanti, invece, i due mezzofondisti azzurri in gara nella sfida principale sul doppio giro di pista conquistata dal keniano Edwin Melly Liplagat in 1:46.66: ottavo Merihun Crespi (Esercito) 1:50.11 e decimo Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) in 1:51.04, dopo l'esaltante 1:44.67 del Golden Gala. Nell'analoga gara femminile, dove la keniana Nelly Jepkosgei si è imposta in 2:00.19, ottava Marta Milani (Esercito) 2:03.32, mentre la compagna di club Elisa Cusma risulta ritirata.

a.g.

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: