Camerino saluta i giovani del raduno nazionale




 

Si è concluso ieri a Camerino il raduno nazionale giovanile che dal 26 al 31 agosto ha visto impegnati 71 atleti della categoria Allievi/e (nati 1992-93). "E' stato un bel raduno - commenta il responsabile tecnico nazionale del settore giovanile, Antonio Andreozzi - tutto è andato bene. Ci siamo trovati nelle migliori condizioni per svolgere in serenità il programma previsto anche grazie agli impianti e alle strutture che ci sono state messe a disposizione dall’Università e dall’ERSU di Camerino, con il prezioso supporto del CUS Camerino. I ragazzi si sono impegnati, potendo anche vivere una positiva esperienza di socialità. Da questo raduno abbiamo tratto ulteriori conferme da atleti che già conoscevamo e avuto riscontri positivi da tutti i vari settori. Ci aspettiamo che da qui fino ai Campionati Allievi di Grosseto qualche altro giovane che abbiamo conosciuto meglio in raduno possa aver modo di mettersi in luce. I Mondiali di Bressanone, in questo senso, hanno creato entusiasmo e sono stati un valido traino per tutto la categoria. In particolare tra gli atleti della classe 1993 ci sono diversi elementi di qualità che rappresentano per noi dei prospetti molto interessanti. Ultimo grande impegno dell'anno per i nostri migliori under 18 saranno a dicembre le Gymansiadi di Doha in Qatar".  

Nel corso del raduno si è svolto anche il secondo modulo del corso di formazione continua rivolto ai Fiduciari Tecnici Regionali. Le sessioni di lavoro hanno visto impegnati i 21 FTR su argomenti di pianificazione e strategie di marketing, gestione risorse umane, integrazione di strumenti di comunicazione, rapporti di lavoro nello sport, gestione del budget, problematiche tecniche relative alla forza ed aspetti metabolici.

Sabato mattina, inoltre, gli atleti e lo staff tecnico sono stati accolti nella sala consiliare del Comune. Il sindaco di Camerino Dario Conti ha ricevuto una delegazione composta dai consiglieri federali Giuseppe Scorzoso, Francesco De Feo, Laurent Ottoz e Osvaldo Zucchetta, i quali hanno donato una maglia azzurra al primo cittadino camerte, come segno di gratitudine per l'ospitalità che ormai da 10 anni la città dei Da Varano dedica alle giovani speranze dell'atletica nazionale.

a.g.

Nella foto in alto, gli allievi Lorenzo Veroli e José Bencosme protagonisti della Finale Mondiale dei 400hs; in quella in basso, foto di gruppo con gli atleti, le Autorità locali e lo staff tecnico del raduno nazionale di Camerino (foto Giancarlo Colombo per Omega/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: