Assoluti Indoor: le sfide maschili

15 Febbraio 2013

Ad Ancona, in gara i primatisti nazionali Abate (60hs) e Tumi (60). Forfait di Donato per problemi fisici

 

I Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona dovranno, purtroppo, fare a meno di uno dei protagonisti più attesi. Domenica 17 febbraio, al Banca Marche Palas, infatti, non sarà in gara il bronzo olimpico del salto triplo Fabrizio Donato (Fiamme Gialle). L'azzurro, primatista nazionale e campione europeo 2012, è stato, infatti, bloccato da un problema muscolare al flessore della coscia destra nel corso dell'odierno allenamento di rifinitura in vista della rassegna tricolore. "E' un vero peccato - le parole di Donato - non ci voleva. Non dovrebbe essere nulla di particolarmente grave, ma ne sapremo di più lunedì dopo gli accertamenti del caso". Niente Assoluti nemmeno per Daniele Greco (Fiamme Oro), a riposo precauzionale, e per Fabrizio Schembri (Carabinieri), infortunato. Al maschile, quindi, occhi puntati sul rettilineo centrale dove saranno in azione i due primatisti italiani delle Fiamme Oro: Michael Tumi nei 60 piani ed Emanuele Abate all'esordio stagionale nei 60hs. Sfida interessante anche nell'alto con il campione uscente Silvano Chesani (Fiamme Oro) opposto a Marco Fassinotti (Aeronautica).

VELOCITA' e OSTACOLI - Ad Ancona ha già vinto le ultime edizioni degli Assoluti Indoor. Stavolta, oltre che da campione in carica, Michael Tumi (Fiamme Oro) ci arriva da primatista italiano assoluto dei 60 metri, grazie al 6.53 corso il 2 febbraio a Magglingen (Svizzera). Un crono che al momento lo vede condividere la leadership continentale 2013 insieme al francese Jimmy Vicaut. Pronti a sfidare il poliziotto vicentino ci saranno i due sprinter delle Fiamme Gialle, Fabio Cerutti e Simone Collio, accreditati con il 6.67 e il 6.69 dei rispettivi stagionali. A livello Promesse, invece, 6.83 è il tempo più veloce realizzato quest'anno da Francesco Basciani (Fiamme Gialle). Sulla carta l'esito dei 400 metri sembra incerto e interessante. In prima fila c'è Lorenzo Valentini (Fiamme Gialle), campione delle ultime due edizioni con tanto di personale a 46.88 nel 2012, ma finora (per 3 centesimi) il ruolo di capolista stagionale con 47.24 spetta ad Eusebio Haliti (Pol. Rocco Scotellaro Matera). Il 22enne di origine albanese ha finalmente ottenuto la cittadinanza italiana e così stavolta potrà essere in gara per il titolo assoluto (oltre che per quello Promesse).

Un obiettivo che potrebbe essere nelle mire anche di Isalbet Juarez (Fiamme Oro/SB 47.34) e del primatista nazionale junior (47.23) Michele Tricca (Fiamme Gialle), al debutto tra gli under 23. A proposito di esordi, uno eccellente ad Ancona sarà quello del recordman nazionale dei 60hs (7.57) Emanuele Abate (Fiamme Oro). Il poliziotto ligure è reduce da uno stage di allenamento alle Canarie e di fatto quella dei Tricolore sarà la prima gara della nuova stagione. Ad attenderlo, però, ci sarà il campione uscente Paolo Dal Molin (Athletic Club 96 AE spa) che nel frattempo si è migliorato a 7.64 sulle barriere e a 6.71 nello sprint.  

MEZZOFONDO e MARCIA - Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) va in gara forte di una doppia consapevolezza: è lui il tricolore in carica e, soprattutto, c'è il suo nome in cima alle liste italiane stagionali degli 800 metri per merito dell'1:47.60 corso a Vienna a fine gennaio. A comporre la concorrenza che si troverà in pista ci sono Lukas Rifesser (Esercito), rientrato alle competizioni dopo un lungo periodo di stop per infortunio, la promessa Mohad Abdikadar (Aeronautica) e, in chiave giovanile, lo junior, classe 1994, Emilio Perco (Ana Feltre), 1:50.44 a Linz. Iscritto nei 1500 Christian Obrist (Carabinieri), l'altoatesinao finalista olimpico di Pechino 2008, insieme all'italo-marocchino, già in azzurro agli Europei di Helsinki, Abdellah Haidane (NA Fanfulla Lodigiana), pronto a difendere anche il suo titolo sui 3000 metri. Proprio la più lunga delle prove del mezzofondo in sala si preannuncia particolarmente contesa anche in considerazione della presenza di Yuri Floriani (Fiamme Gialle), in finale nei 3000 siepi ai Giochi Olimpici di Londra, all'esordio stagionale dopo il periodo di allenamento a Doha e un'influenza che l'ha tenuto ai box al suo rientro dal Qatar. Sulla linea di partenza sono attesi anche Marco Salami (Esercito), Maksym Obrubanskyy (Enterprise Sport & Service) e la promessa Michele Fontana (Aeronautica). Ancora un debutto, sui 5000 metri di marcia, per il ventista Giorgio Rubino (Fiamme Gialle). Il finanziere romano, che ora si allena in Sicila a Siracusa, è il vincitore della passata edizione.

Suo avversario, tra gli altri, sarà il carabiniere bergamasco Matteo Giupponi.

SALTI - Assenti Fabrizio Donato e il poliziotto Daniele Greco (a riposo precauzionale in vista degli Euroindoor), con Fabrizio Schembri (Carabinieri) frenato da qualche problema fisico, la pedana del triplo sarà campo libero per Michele Boni (Aeronautica). Proprio qui ad Ancona il veronese ha recentemente portato il personale a 16,65. E su questa stessa pedana sarà interessante seguire anche la gara del lungo dove si misureranno Emanuele Catania (Fiamme Gialle), Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) e Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle) che nel corso di questa stagione sono rispettivamente atterrati a 7,96, 7,90 e 7,78. Passando all'alto, è ancora in forse la presenza del neoprimatista italiano Promesse Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle) per un piccolo fastidio alla caviglia del piede di stacco. Quello che si profila è, quindi, un duello tra il tricolore in carica Silvano Chesani (Fiamme Oro), 2,31 nel 2012 e quest'anno già a quota 2,28, e Marco Fassinotti (Aeronautica), 2,27 di primato stagionale e di ritorno da un periodo di allenamento a Birmingham insieme al bronzo olimpico Robbie Grabraz. Nell'asta, invece, sono iscritti, ma non prenderanno parte alla competizione il primatista italiano assoluto Giuseppe Gibilisco (Fiamme Gialle) e il giovane campione uscente Claudio Stecchi (Fiamme Gialle), quest'ultimo in ripresa da un fastidio fisico. A contendersi il titolo potrebbero, quindi, essere Giorgio Piantella (Carabinieri) e gli avieri Marco Boni e Matteo Rubbiani.                      

LANCI - Il volto emergente della specialità, Daniele Secci (Fiamme Gialle), argento degli Europei Juniores 2011, alla prima gara dell'anno si è migliorato a 18,73. In gara ad Ancona troverà un'esperta concorrenza di atleti dove spicca il nome di Paolo Dal Soglio. Il 42enne carabiniere veneto si è aggiudicato l'ultima edizione della manifestazione portando così la sua collezione tricolore a 25 titoli (14 in sala e 11 all'aperto). A fronteggiarlo sono attesi anche l'aviere Marco Di Maggio e un altro veterano della specialità come Marco Dodoni (Forestale).

TV - Diretta, ore 15:00-17:30, in onda sabato 16 febbraio su RaiSport 2 e domenica 17 febbraio su RaiSport 1  

SEGUICI su Facebook - Twitter (@atleticaitalia)

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- ORARIO/Timetable (aggiornato al 14.02.2013)
- Europei Indoor 2013 - criteri di partecipazione


Condividi con
Seguici su: