Assoluti Indoor il ranking dei campioni

21 Febbraio 2014

I due atleti più titolati di sempre nella rassegna Tricolore in sala sono Fabrizio Donato e Paolo Dal Soglio con 14 vittorie

 

Poche ore ai Campionati Italiani Assoluti Indoor, in programma domani sabato 22 e domenica 23 febbraio al Banca Marche Palas di Ancona. Ad inaugurare la rassegna tricolore saranno gli ostacolisti, i primi a scendere in pista domattina per le qualificazioni di una manifestazione che affonda le sue radici nel 1970: va in scena dunque per il 45° anno, una storia lunga e che vede campioni capaci di scrivere il proprio nome nell’albo d’oro addirittura in doppia cifra.

A spulciare l'annuario dell’atletica emergono così le figure di due azzurri, due giganti, attesi in gara anche nel fine settimana marchigiano. Gli atleti con più vittorie tricolori indoor sono infatti, con 14 titoli a testa, Paolo Dal Soglio e Fabrizio Donato. In pedana domenica pomeriggio, il carabiniere vicentino, 43 anni compiuti, nel 1996 è stato campione Europeo indoor a Stoccolma, stesso anno del quarto posto Olimpico ad Atlanta.

Tra il 1993 e il 2012 si è portato a casa una sfilza di titoli del peso, unica specialità dei lanci nel programma indoor: nel 93, 94, 96, 97, 98, 99, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2008, 2009, 2012. Per il bronzo Olimpico di Londra invece il bottino è diviso fra 11 vittorie nel triplo (la prima è del 1998, seguita da quelle del 99, 2001, 2002, 2003, 2004, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010) e tre nel salto in lungo, specialità in cui il finanziere laziale è stato il migliore nel 1999, 2011 e 2012. E proprio per tentare di aggiungere un’altra gemma a questa collezione, Donato sarà in pedana domani pomeriggio nell’hop-step-jump. Supera la decina anche Giovanni De Benedictis nella marcia, sempre vincitore dal 1988 al 1998.

Tra le donne, in questa speciale graduatoria di più titolate, sono tre a dividersi la prima piazza: l’Olimpionica Sara Simeoni, dieci vittorie nell’alto (70, 71, 73, 74, 75, 77, 78, 80, 81, 86), la mezzofondista Elisa Cusma (sei negli 800 nel 2007, 2008, 2009, 2010, 2012, 2013 e quattro nei 1500 nel 2006, 2009, 2010, 2012) e la sprinter Manuela Levorato che a sette titoli nei 60 metri (98, 99, 2000, 2002, 2003, 2004, 2011) ne somma tre nei 200 (2002, 2003 e 2004).

Subito dietro alla veneta, che in questa edizione è iscritta con il sesto tempo nei 60, ai piedi di questo podio virtuale c'è l’altra velocista Marisa Masullo (sei vittorie nei 60 nel 79, 81, 83, 85, 91, 93  e tre nei 200 nell’ 81, 84, 88). La classifica femminile è la più compatta, visto che con nove vittorie arrivano sul filo di lana anche Carla Tuzzi nei 60 ostacoli (88, 89, 90, 91, 93, 94, 95, 96, 97) e Agnese Maffeis nel peso, unica specialità concessale indoor (86, 87, 88, 89, 90, 91, 92, 93, 94).

Ma tra gli atleti annunciati in pista ad Ancona, che per l’ottava volta e la quinta consecutiva ospita la massima rassegna nazionale in sala (è dal 2010 che i Tricolori hanno casa nel capoluogo marchigiano) ci sono altri plurititolati a caccia di conferme. Oltre a Cusma quella con più oro in bacheca è l’altoatesina Silvia Weissteiner, sette primi posti nei 3000 dal 2008 e tutt’ora campionessa in carica della specialità.  C’è poi Giorgio Piantella, sei vittorie nell’asta nel 2005, 2007, 2009, 2010, 2011 più quella della scorsa stagione, tra i favoriti della gara di sabato.

TV - Diretta su RaiSport 2 sabato 22 (ore 14:00-17:50) e domenica 23 febbraio (ore 15:00-18:00) 

a.c.s.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- ORARIO/Timetable (aggiornato al 21.02.2014)


Condividi con
Seguici su: