Alla Lombardia il 28° Brixia Meeting




 
Con il successo della Lombardia, che ha preceduto sul filo di lana le due fortissime rappresentative tedesche del Baden Württenberg e della Baviera, è calato il sipario sulla 28^ edizione del “Brixia Meeting”. Manifestazione, quest’anno, attesissima perchè chiamata a tenere a battesimo la nuova pista che, dall’8 al 12 luglio, ospiterà “Südtirol 2009”, il Mondiale U-18 che è stato assegnato per la prima volta all’Italia. Complessivamente, 16 gli ori conquistati dagli atleti italiani: 5 in campo femminile ed 11 in quello maschile. Dodici gli italiani che hanno realizzato il minimo di qualificazione per i Mondiali U-18, in programma dall’8 al 12 luglio a Bressanone. Tra questi, cinque hanno superato il “muro”  per la prima volta: Davide Re (400/48.63), Michele Tricca (400/48.80), Manuel Pilato (giavellotto/63,61), Giada Masolini (200/24.29) e Giulia Riva (200/24.46). Ancora una volta in luce la sedicenne friulana Alessia Trost, ormai a suo agio su misure come l'1,85 con cui si è aggiudicata l'alto. Nella velocità conferma del veneto Giovanni Galbieri, primo in 10.90 (-1.1), del lombardo Giacomo Tortu 21.87 nei 200, e di Judi Udochi Ekeh con 23.89 (+1.7) nei 200 e 12.15 nei 100 (-1.1). Vittoria e progressi nei 400hs per il marchigiano Lorenzo Veroli, sceso a 52.70, e per il lombardo Mattia Moretti negli 800 (1:53.80). 13,19 m per la pesista veneta Francesca Stevanato e 4,60 nell'asta per Simone Fusiani. 

Soddisfatti di come si è concluso il “Brixia Meeting”, test event in vista dei Mondiali, i due delegati inviati dalla IAAF, il portoghese Jorge Salcedo e l’ungherese Imre Mafrahazi. “Nelle varie riunioni che abbiamo avuto – ha precisato il prof. Bruno Cappello, responsabile tecnico dei Mondiali – è emersa solo la necessita’ di perfezionare gli spostamenti in campo di collaboratori, giudici e atleti. Bisogna, però, anche mettere in conto  – ha proseguito – che il “Brixia Meeting” è difficilmente paragonabile con il Mondiale. Il meeting vede le gare concentrate in poche ore, ma i flussi, l’abbiamo verificato, funzionano. Diciamo – ha concluso – che possiamo ritenerci soddisfatti”.

RISULTATI:
ALLIEVI: marcia 10km: Leonardo Dei Tos (Veneto) 46:12.88 - asta: Alex Bellesia (Emilia Romagna) 4,50; Simone Fusiani (selezione Italia) 4,60 - 110hs: Gregor Traber (Baden/Wurttemberg) 13.94; Ivan Mach Di Palmstein (Toscana) 14.22 (-1.5) - 100: Giovanni Galbieri (Veneto) 10.90 (-1.1) - lungo: Luka Rugelj (Slovenia) 7,00 (+2.00); Francesco Turatello (Lombardia) 6,92 (-1.2) - 1500: Marco Zanni (Emilia Romagna) 4:05.15 - disco: Salvatore Iaropoli (Toscana) 49,83 - 400: Michele Tricca (Piemonte) 48.80; Davide Re (selezione Italia) 48.63 - alto: Alessandro Di Pasquali (Lombardia) 2,05 - 2000st: Andrea Sanguinetti (Emilia Romagna) 6:07.16 -200: Giacomo Tortu (Lombardia) 21.87 (+2.1) - giavellotto: Florian Janishek (Baden/Wurttemberg) 64,79; Manuel Pilato (Emilia Romagna) 63,61 - 400hs: Lorenzo Veroli (Marche) 52.70 - peso: Markus Reichle (Baden/Wurttemberg) 18,15; 3. Salvatore Iaropoli (Toscana) 16,20 - 800: Mattia Moretti (Lombardia) 1:53.83 - 4x100: Zellner-Riekert-Traber-Manke Reimers (Baden/Wurttemberg) 41,72 - Parlante-Snaidero-Raiteri-Bianchi (Friuli Venezia Giulia) 42.78 - octathlon: Andrea Casolo (Lombardia) 5410

ALLIEVE: marcia 5km: Francesca Cocchi (Emilia Romagna) 24:56.21 - giavellotto: Roberta Molardi (Lombardia) 43,89 - disco: Shanice Craft (Baden/Wurttemberg) 48,75; Carolina Vita (Toscana) 44,64 - 100hs: Elke Boxhammer (Bayern) 14.38; 3. Carol Boccardo (Lombardia) 14.81 (-1.7) - 100: Judy Udochi Ekeh (Emilia Romagna) 12.15 (-1.3) - 1500: Theresa Berles (Turingen) 4:37.41; Alessandra Giraudo (Piemonte) 4:38.53 - peso: Lena Urbaniak (Baden/Wurttemberg) 14,24; Francesca Stevanato (Veneto) 13,19 - 400: Ambra Gatti (Emilia Romagna) 56.92 - lungo: Franziska Geier Baden/Wurttemberg) 5,94 (-1.0); Federica Basani (Lombardia) 5,69 (-1.6) - 200: Judy Udochi Ekeh (Emilia Romagna) 23.89 (+1.7) - 400hs: Ursa Belaj (Slovenia) 1:03.22; Arianna Presenti (Lombardia) 1:03.84 - alto: Alessia Trost (Friuli Venezia Giulia) 1,85 - 800: Jerneja Smonkar (Slovenia) 2:14.10; Beatrice Mazzer (Veneto) 2:14.68 - 4x100: Hammer-Riedl M.-Riedl J.-Skell (Bayern) 46.27; Giannotti-Taglioli-Ekeh-Borini (Emilia Romagna) 47.48 - asta: Kira Grunberg (Austria) 3,65 - eptathlon: Svenja (Baden/Wurttemberg) 4826; Lisa Guidolin (Veneto) 4488

CLASSIFICA PER REGIONI: 1. Lombardia (369,5) 2. Baden-Württemberg (365) 3. Baviera (344)

Nella foto, Alessia Trost in occasione dei Campionati Italiani Cadetti 2008 (Claudio Petrucci)




Condividi con
Seguici su: