Addio a Gianfranco Chessa

29 Luglio 2017

Lo stimato tecnico di salto in alto si è spento all'età di 70 anni a Pordenone


 

Una triste notizia colpisce il cuore dell'atletica italiana: ci ha lasciato Gianfranco Chessa. Era ricoverato già da qualche giorno presso l'ospedale di Pordenone dove si è spento nella notte scorsa. Il 19 febbraio aveva compiuto 70 anni e da tempo stava lottando contro una terribile malattia. Una vita per l'atletica e un impegno costante dedicato ai giovani che fino all'ultimo lo ha portato quotidianamente sui campi. Nato a Sassari, a partire dalla fine degli anni Settanta aveva avviato la sua carriera di tecnico di salto in alto nelle fila del CUS Genova per poi trasferirsi a Cordenons (PN) in Friuli-Venezia Giulia. Proprio a Pordenone ha scoperto e fatto crescere il talento di Alessia Trost e da alcuni anni seguiva anche l'altra altista azzurra Desirée Rossit, entrambe in finale alle Olimpiadi di Rio 2016. Alla moglie Gabriella, alle figlie Giulia e Laura e a tutti i suoi cari vanno le più sentite condoglianze da parte del presidente della FIDAL Alfio Giomi e dell’atletica italiana tutta.

La veglia si terrà lunedì 31 luglio alle ore 19.15 nella chiesa di San Pietro Apostolo a Cordenons (PN), dove martedì 1° agosto alle 15.30 si svolgeranno i funerali.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: