Abate-Roberti sulle lunghe distanze

01 Ottobre 2012

In Molise, i due azzurri di corsa in montagna conquistano i tricolore sui 21km

 

Domenica 30 settembre, Carovilli, in provincia di Isernia, ha laureato campioni italiani delle lunghe distanze di corsa in montagna, Gabriele Abate e Maria Grazia Roberti. Il piemontese dell'Orecchiella Garfagnana - nel 2012 quarto agli Europei e quinto ai Mondiali - ha confermato il titolo vinto nella passata stagione completano gli oltre 21km del tracciato molisano in 1h21:36. Argento ad Emanuele Manzi (Forestale/1h21:11) e bronzo ad Andrea Regazzoni (Valli Bergamasche Leffe/1h23:16). Nell'analoga prova femminile, la portacolori della Forestale ha chiuso la sua fatica in 1h36:23, staccando nell'ordine Francesca Iachemet (Atl. Trento CMB/1h40:57) e Ilaria Bianchi (Atl. Vallecamonica/1h42:17).

STRADA - Due le mezze maratone che si sono disputate sulle strade italiane domenica 30 settembre. In campo maschile la più veloce è stata la Maratonina Internazionale di Padenghe sul Garda (BS) con un podio tutto keniano dominato da Robert K. Chemosin, al traguardo in 1h03:08 davanti ai connazionali Solomon K. Yego (La Fratellanza 1874/1h03:21) e Julius K. Mutai (Athletic Team Civitanova Marche/1h04:04). Al femminile, prima Alice J. Kibor nel tempo di 1h17:25. Successi keniani anche alla XVII Mezza Maratona del V.C.O. di Gravellona Toce (VB) nel segno di Hosea K. Kisorio (Atl. Castello) in 1h04:16 e di Hellen Jepkurgat (Gioadventures GAME) che ha tagliato il traguardo in solitaria in 1h13:34, il miglior crono femminile sui 21,097km di questo week-end in Italia.

RACE FOR THE CURE - La Race for the Cure di Bologna supera se stessa e raggiungere lo straordinario risultato di circa 11.000 partecipanti. La sesta edizione della manifestazione organizzata ai Giardini Margherita dal 28 al 30 settembre 2012 dalla Susan G. Komen Italia per sostenere la lotta ai tumori del seno, ha ottenuto ancora una volta un successo in crescita rispetto alla precedente edizione con una grande partecipazione di pubblico, tra cui oltre 500 Donne in Rosa, le donne che hanno affrontato la malattia, capitanate dalla testimonial Rosanna Banfi. Sotto il profilo agonistico, la gara è stata vinta da Tommaso Meriggi con il tempo di 16.20’. Prima classificata tra le donne, Flavia Aleotti (18:51) con Laura Turpini (24:19) che è stata la più veloce tra le Donne in Rosa. Da sottolineare anche la prestazione di Mauro Giusti, atleta disabile in carrozzella, che grazie all’aiuto del suo amico Fulvio ha percorso i 5km in circa 19 minuti.



Condividi con
Seguici su: