A Padova sfida per il titolo italiano




 
La Maratona di Padova, in programma domenica e valida quale Campionato Italiano della distanza, nasce sotto l’incognita della presenza o meno di uno dei suoi grandi protagonisti, Alberico Di Cecco, al quale è stato notificato da parte della Procura della Repubblica di Torre Annunziata l’obbligo di dimora nel comune di residenza, Fara San Martino, in provincia di Chieti, nel quadro di un’indagine antidoping. Di Cecco, in attesa che la situazione venga chiarita e possa dimostrare la sua estraneità ai fatti, ha tutta l’intenzione di gareggiare. Il suo legale ha fatto richiesta d’urgenza di revoca dell’ordinanza. Padova resta comunque maratona ricca di nomi importanti al via, italiani e non. Tra i primi ci saranno molti pretendenti a una maglia azzurra per gli Europei di Goteborg, maglia che si conquista attraverso una prestazione cronometrica di rilievo, prima ancora che il piazzamento. Ci proverà l’’”enfant du pays” Ruggero Pertile, che ha preparato quest’appuntamento con estrema cura; ci proverà Francesco Bennici, che ritenta la maratona dopo il ritiro al 30. km a Parigi; ci proverà Giacomo leone, tornato ai 42,195 km a fine 2005 con un incoraggiante quarto posto a Firenze; ci proverà Sergio Chiesa, che agli Europei ha già preso parte nel 2002. I pretendenti non mancano, bisognerà vedere come si svilupperà la gara e soprattutto se gli italiani correranno per la vittoria o “si accontenteranno” di una competizione interna con in palio il titolo italiano, come era successo lo scorso anno con Modica e Carosi. D’altronde gli elementi di spicco non mancano neanche fra gli stranieri, anche se si è cercato di non attuare una sproporzione rispetto ai nostri, invitando atleti in grado di essere uno stimolo. A cominciare dal keniano Stephen Biwott, vincitore lo scorso anno a Carpi e con un personale di 2h11:16. Altro keniano in gara sarà Henry Serem, 2h10:04 a Eindhoven nel 2003, lo scorso anno secondo a Las Vegas e terzo a Vienna. In campo femminile Ivana Iozzia difenderà il titolo conquistato lo scorso anno sperando però che le cose le vadano meglio: nel 2005 passò alla mezza con una proiezione ben inferiore alle 2h30, ma la seconda parte la vide in forte calo. La Iozzia dogvrà vedersela con Gloria Marconi, reduce dal terzo posto alla Maratonina Roma-Ostia, con Marcella Mancini, pronta a migliorare il suo 2h33:17 e a Romina Sedoni, vincitrice lo scorso anno a Carpi. La Maratona di Padova partirà da Vedelago alle ore 8,45 con arrvo nel consueto scenario di Prato della Valle a Padova. La Rai ha previsto una sintesi della gara su Rai Due dalle ore 0,30. In serata grande concerto nella piazza d’arrivo con presenti molti dei big della canzone italiana. Gabriele Gentili Nella foto: l’arrivo vittorioso di Paul Lokira nell’edizione 2005 (foto organizzatori) File allegati:
- IL SITO DELLA MANIFESTAZIONE



Condividi con
Seguici su: