A Modena la programmazione tecnica 2012




 
Sarà Modena, nella giornata di domani, ad ospitare l'annuale riunione di programmazione del settore tecnico FIDAL. Il DT Francesco Uguagliati, con i responsabili di settore, e i componenti del Consiglio delegati all'Area tecnica, affronteranno quello che può essere considerato il tema cruciale della prossima stagione per l'atletica italiana, ovvero, il percorso di avvicinamento alle principali manifestazioni internazionali 2012. Prima tra tutte, i Giochi Olimpici di Londra. In un momento indubbiamente non facile, sia per il timido risultato d'assieme ottenuto dalla squadra azzurra ai Mondiali di Daegu (ovvie eccezioni a parte), sia, soprattutto, per gli annunciati (e non ancora quantificati) tagli al bilancio federale. L'indirizzo del Presidente Arese e del Consiglio federale è stato chiaro: salvaguardare quanto più possibile l'attività di preparazione, seppure a fronte di una contrazione delle risorse. Un indirizzo che troverà applicazione anche nella costruzione del budget 2012.

Londra nel mirino, dunque. Ma non solo. Il 2012 è anche l'anno dei Mondiali indoor, dei Mondiali Junior, e, soprattutto, della prima edizione biennale dei Campionati Europei, in programma a Helsinki alla fine di giugno (27 giugno-1 luglio), a soli 32 giorni dal via delle gare olimpiche. La rassegna continentale potrebbe essere l'occasione per molti atleti (soprattutto nello sprint e nei concorsi) di centrare - o confermare - il proprio minimo olimpico, come del resto in passato è già accaduto per la Coppa Europa, o campionato europeo a squadre che dir si voglia; e allo stesso tempo, potrebbe rappresentare una sorta di battesimo del fuoco per molti giovani, o addirittura giovanissimi, che siano stati capaci di ottenere gli standard di ammissione. L'argomento sarà uno degli oggetti di discussione della riunione modenese, alla quale prenderà parte anche il presidente federale Franco Arese. Sul tavolo, naturalmente, anche i percorsi di recupero (alla piena salute o agonistico) dei tanti atleti top rimasti ai margini nel corso del 2011, in più di un caso anche fuori dalla squadra nazionale impegnata nella rassegna iridata.

Nella foto, il DT Francesco Uguagliati (Giancarlo Colombo/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: