A Grosseto si ritrovano gli azzurri del futuro




 
Gli anglofoni lo chiamerebbero “kick-off”, in onore dell’arte pedatoria da loro inventata e successivamente regalata al mondo. Qui, in realtà, il pallone non c’entra. Ma quello di domani è comunque, a tutti gli effetti, un piccolo-grande calcio d’inizio. Parte l’avventura di Italia 2004, il progetto tecnico che ha per obiettivo la partecipazione azzurra alla decima edizione dei Campionati del Mondo Juniores di atletica leggera, in programma a Grosseto dal 13 al 18 luglio 2004. Da domani, e fino al giorno della befana, 98 atleti tra i migliori Under 20 del Belpaese si ritroveranno in raduno collegiale proprio nella città toscana, dove – approfittando delle vacanze scolastiche – saranno seguiti da una cinquantina di tecnici, tra personali e di struttura federale. Promotore dell’iniziativa, proprio il Comitato Organizzatore della rassegna iridata, presieduto da Alfio Giomi, che supporterà la preparazione dei giovani azzurrini (con altre occasioni come questa) nel corso del prossimo biennio. Il Commissario tecnico delle squadre giovanili Angelo D’Aprile ha convocato per il raduno anche quegli atleti che, pur non essendo in età utile per la manifestazione del 2004, possono essere considerati d’interesse per l’appuntamento clou di quest’anno a livello Under 20, ovvero i Campionati Europei Juniores di Tampere (Finlandia, 24-27 luglio). Anche la macchina organizzativa della manifestazione vivrà giorni di particolare significato: sono in programma diversi incontri tra gli appartenenti del Comitato Organizzatore per la definizione e l’avvio del programma di attività che recherà il marchio “Grosseto 2004”. Quella che andrà in scena tra poco più di un anno e mezzo sarà la “prima” italiana per la manifestazione, certamente l’unica, tra quelle di maggior rilievo a livello mondiale, ancora mai ospitata dal nostro Paese. I numeri del “mondialino” sono di tutto rispetto: nei cinque giorni di gara (più uno dedicato alla cerimonia d’apertura), oltre 1200 atleti, in rappresentanza di 180 paesi, si contenderanno i 41 titoli in palio, supportati da circa 600 rappresentanti della proprie federazioni (i cosiddetti “officials”) e dall’insostituibile opera di circa 1000 volontari, reperiti tra gli studenti del grossetano. Previsti complessivamente 70.000 spettatori, che si accomoderanno sulle tribune dello Stadio Olimpico di Grosseto (così denominato perché fu edificato per i Giochi del 1960, dei quali ospitò alcune partite del torneo di calcio). Budget complessivo della manifestazione: 4 milioni di Euro.
Il Presidente della FIDAL Gianni Gola e il Sindaco di Grosseto Alessandro Antichi mostrano la bandiera dei Campionati Mondiali Juniores: sventolerà nello stadio toscano dal 13 al 18 luglio 2004.

File allegati:
- Il sito della manifestazione
- Il sito della Federazione Mondiale di atletica leg



Condividi con
Seguici su: