23° Meeting di Padova: i protagonisti




 

Alcuni di loro cercheranno di riscattare la delusione dei Mondiali. Altri vorranno invece confermare la buona impressione lasciata negli occhi a Berlino. Di sicuro sono un bel gruppo. Sono gli azzurri che, domenica alle 19.30 allo Stadio Euganeo (ingresso gratuito), sono attesi alla XXIII edizione del Meeting Città di Padova-Trofeo Banca Antonveneta di atletica leggera. In tutto dovrebbero essere dodici gli elementi della Nazionale che, dopo essersi messi alla prova nella capitale tedesca, si rivedranno all’ombra del Santo. Come sempre un ruolo di primo piano lo reciteranno gli atleti di casa. E’ il caso della primatista del salto con l’asta Anna Giordano Bruno, presente in uno degli ultimi appuntamenti di una stagione magica, nella quale ha migliorato il record italiano della sua specialità in ben cinque occasioni, portandolo a 4.60 metri. Anna non sarà l’unica italiana in pedana: assieme a lei ci sarà Elena Scarpellini. E ancor di più di casa lo è la primatista del getto del peso, Chiara Rosa, che abita a pochi minuti di distanza dall’impianto di viale Nereo Rocco e che proverà a rifarsi dopo la giornata no vissuta a Berlino. Attesi sui blocchi di partenza dei 100 metri, i finanzieri Fabio Cerutti e Simone Collio, insieme all'aviere padovano Jacques Riparelli.

Elisa Cusma, che spesso ha calcato la pista dell’Euganeo, dopo il sesto posto iridato è annunciata come l’atleta da battere negli 800 metri femminili. Al suo fianco è attesa Daniela Reina, in una gara che vede al via anche Yusneysi Santiusti Caballero, portacolori di Assindustria Sport. Nella stessa specialità, ma in campo maschile, Lukas Rifesser, mentre nel giro di pista i riflettori saranno puntati sul giovane vicentino Matteo Galvan, campione europeo indoor con la staffetta 4x400 e reduce dai Mondiali, dove ha migliorato il suo personale portandolo a 45”86. Tra le donne, i 400 metri dovrebbero invece vedere in pista la primatista italiana Libania Grenot. Da seguire anche Manuela Levorato. La forte velocista di Arino di Dolo è tornata da poco alle gare dopo essere diventata mamma della piccola Giulia (che tra breve, il 29 agosto, compirà un anno). A Padova sarà schierata sui 100. Già sabato alle ore 18, però, altre due azzurre calcheranno la pedana dello Stadio Colbachini, in zona Arcella. Si tratta delle martelliste Clarissa Claretti, ottava a Berlino, e di Silvia Salis, in pedana in quello che costituisce il prologo del Meeting.             

Due grandi nomi per il salto in lungo che al femminile dovrebbe vedere in pedana Tatyana Lebedeva, cinque volte a medaglia alle Olimpiadi tra lungo e triplo e altrettante ai Mondiali; in campo maschile atteso, invece, Godfrey Mokoena, argento sia ai Giochi olimpici di Pechino 2008 che a Berlino 2009. Nei 400 metri sarà, invece, al via il sudafricano Oscar Pistorius.             

(da comunicato stampa Organizzatori)

Nella foto,  la primatista italiana dell'asta Anna Giordano Bruno (Giancarlo Colombo per Omega/FIDAL)

File allegati:
- Il sito della manifestazione



Condividi con
Seguici su: