Yohanes Chiappinelli, siepi di bronzo a Berlino!

09 Agosto 2018

Il mezzofondista conquista un fantastico terzo posto nei 3000 siepi con 8:35.81 a vent'anni dall'ultimo podio italiano nella specialità. È la seconda medaglia azzurra agli Europei.


 

di Nazareno Orlandi - interviste video di Alessio Giovannini

Forte, fortissimo Yoghi. Splendida seconda medaglia per l'Italia agli Europei di Berlino: a garantirla è l'impresa di Yohanes Chiappinelli, fenomenale bronzo nei 3000 siepi con 8:35.81 in una gara di estrema maturità e di carattere, che rinverdisce la tradizione dei siepisti azzurri a vent'anni dall'ultimo podio di un italiano, l'argento di Alessandro Lambruschini a Budapest nel 1998. Il carabiniere di origine etiope, 20 anni, nato in un villaggio di Addis Abeba e adottato a sette anni da una famiglia di Siena, fa il salto di qualità dopo tanti successi giovanili e sale sul podio dei "grandi" insieme al quattro volte campione europeo Mahiedine Mekhissi-Benabbad, oro in 8:31.66, e allo spagnolo Fernando Carro, argento in 8:34.16. Per la squadra azzurra arriva quindi un altro podio dopo il bronzo di Yeman Crippa nei 10.000.

FOTO/PhotosLE SCHEDE DELLA SQUADRA ITALIANA (PDF) - START LIST - RISULTATI/Results - ISCRITTI/Entries - ORARIO E AZZURRI IN GARA - LA SQUADRA ITALIANA/Italian Team - TUTTE LE NOTIZIE/News - GLI EUROPEI IN TVNUMERI E STATISTICHE (DAL 1934 AL 2016)LE PAGINE EA SUGLI EUROPEI - IL SITO DEL COMITATO ORGANIZZATORE

YOGHI: "LO SOGNAVO DA PICCOLO" - "Ci speravo ma non fino a questo punto, il mio obiettivo era entrare in finale - commenta Chiappinelli - Mi sono detto che non c'era niente da perdere e ci ho provato. All'ultima curva non ero sicuro del terzo posto, sapevo che da dietro potevano rientrare ma ce l'ho fatta. Oggi ho adottato una tattica un po' diversa, stavolta più prudente: sono stato insieme al gruppo ed è stata la decisione azzeccata. È un'emozione indescrivibile davanti a questo pubblico. La dedico a me stesso, al mio allenatore Maurizio Cito che mi segue tutti i giorni da dieci anni e ai miei genitori che mi sostengono sempre. Questa è l'atletica vera, quella che sognavo da piccolo quando guardavo la tv, e ci sono entrato bene".

VIDEO | L'INTERVISTA A YOHANES CHIAPPINELLI, BRONZO NEI 3000 SIEPI

LA GARA - Non ha paura di nessuno, Chiappinelli. Non teme neanche un campione consumato come Mahiedine Mekhissi-Benabbad che cercava il quarto titolo europeo consecutivo e che lo marca stretto. L’azzurro non scappa via, come invece aveva fatto in batteria, ma decide di guidare il gruppo e controllare l’andatura dalla prima posizione, con determinazione e con quella sapienza tattica che non gli manca (5:51.62 il passaggio ai 2000). Ai 600 metri dal termine, il fuoriclasse francese mette la freccia e si porta al comando. Yoghi non molla e rimane in scia al duo di testa completato dallo spagnolo Fernando Carro. In quattro si giocano le medaglie nel rettilineo conclusivo e con una volata superba, di cuore, di testa e di piedi, Chiappinelli conserva il terzo posto dall’assalto dell'altro francese Yoann Kowal. 

L'ONDA AZZURRA CRESCE - Dall'onda azzurra dei giovani emergono due gioielli che insieme hanno fatto faville in pista e nel cross. Yoghi è cresciuto di pari passo con il bronzo dei 10.000 Yeman Crippa, compagno di tante avventure nelle categorie "under". Lo scorso anno vinsero un oro ciascuno agli Europei under 23 di Bydgoszcz (Chiappinelli nei 3000 siepi e Crippa nei 5000 metri) e la doppia medaglia dell'Olympiastadion è la riprova di quanto si stia lavorando bene nel settore giovanile. "Abbiamo tante cose in comune con Yeman, tante medaglie giovanili e anche il terzo posto dei Giochi del Mediterraneo - sottolinea il senese - quindi a Berlino non volevo essere da meno". Stasera va aggiornato un palmarès già ricco di successi. In bacheca, per Chiappinelli, brilla anche il titolo europeo juniores dei 3000 siepi di Eskilstuna nel 2015, e due ottimi piazzamenti iridati, sempre nelle siepi, con il sesto posto ai Mondiali U20 nel 2014 a Eugene (quand'era ancora allievo) e la quinta piazza mondiale due anni dopo a Bydgoszcz. Nel cross, specialità nella quale quest'anno si è laureato tricolore assoluto a Gubbio, può vantare il titolo a squadre conquistato nel 2014 con il team juniores e l'argento individuale tra gli under 23 nell'edizione casalinga di Chia del 2016. Successi che legittimavano le speranze di ritrovarlo ad alti livelli anche nell'atletica top e che stasera si sono concretizzati in qualcosa di veramente prezioso.

20 ANNI DOPO LAMBRUSCHINI - Nella storia dei Campionati Europei quella di Yohanes Chiappinelli è la settima medaglia per gli azzurri nei 3000 siepi. Nel bottino azzurro, anche gli ori di Panetta (1990) e Lambruschini (1994), gli argenti di Panetta (1986), Carosi (1994) e Lambruschini (1998), il bronzo di Lambruschini (1990).

ABDELWAHED 13° - Nella serata di Chiappinelli, chiude al tredicesimo posto l’argento europeo under 23 Ahmed Abdelwahed con 8:44.77. “Le gambe non andavano - ammette il 22enne romano delle Fiamme Gialle, di stanza a Camerino - ma ho dato il massimo e spero che mi serva come stimolo per migliorare i miei punti deboli. Sto imparando a conoscerli. Sono felicissimo per Yoghi, è un ragazzo d’oro ed è sempre stato uno stimolo da quando eravamo bambini. Un compagno, un amico. So quanti sacrifici faccia, come me. Questa è la ciliegina sulla torta, lo merita proprio”.

VIDEO | L'INTERVISTA AD AHMED ABDELWAHED

DIRETTA TV E STREAMING - Tutte le emozioni degli Europei di Berlino sono trasmesse sui canali Rai (Rai2, RaiSport, RaiSport+HD e la piattaforma RaiPlay), sui canali Eurosport (Eurosport 1, Eurosport 2 ed Eurosport Player) e in streaming sul portale Eurovision al seguente link: www.eurovisionsports.tv/EuropeanChamps18/athletics

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Yohanes Chiappinelli (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: