Murcia, De Luca terzo nella 50km

17 Maggio 2015

Nella Coppa Europa di Marcia il romano festeggia il bronzo e sfiora il primato personale. Azzurri secondi nella classifica a squadre, Caporaso ottavo in 3h51:44


 

A Murcia, sede dell'XI Coppa Europa di marcia, c'è un italiano sul podio anche nella 50km maschile. Oltre ad Eleonora Giorgi, argento nella 20 chilometri femminile con il record italiano di 1h26:17, conquista una medaglia, ma di bronzo, anche Marco De Luca che arriva terzo dopo essere già salito sul podio nell'edizione 2011 del trofeo continentale. Il marciatore della Fiamme Gialle conclude la sua fatica in 3h46:21 (seconda prestazione in carriera dopo il 3h45:25 degli Europei di Zurigo) alle spalle di due campioni russi come il vicecampione del mondo Mikhail Ryzhov (3h43:32) e il bronzo europeo Ivan Noskov (3h43:57). Sulla 50km spagnola frantuma il primato personale invece Teodorico Caporaso che festeggia un ottavo posto, di testa e carattere, in 3h51:44. Federico Tontodonati arriva dodicesimo in gran sofferenza in 3h56:09, Lorenzo Dessi è diciasettesimo in 4h02:45. I quattro azzurri conquistano così il secondo posto nella classifica a squadre: per loro 23 punti alle spalle degli imbattibili russi (8) ma davanti all'Ucraina (23). 

RISULTATI/Results ORARIO/Timetable - LA SQUADRA ITALIANA - TUTTE LE NEWS

50KM - La vittoria si decide negli ultimi 5 chilometri, quando Mikhail Ryzhov riesce a staccare di qualche metro il connazionale Noskov dopo una gara condotta dai due con autorità. Il crono finale è 3h43:32 per il vincitore e di 3h43:57 per la medaglia d'argento. Marco De Luca, nonostante una gara difficile, porta a casa un bel terzo posto in 3h46:21. Un crono che, nonostante lo stop forzato intorno a metà gara, è il suo secondo in carriera dopo il primato personale di 3h45:25 marciato in occasione del settimo posto all'Europeo 2014 di Zurigo.

Teodorico Caporaso conclude una gara di grande lucidità abbassando il PB di cinque minuti: per lui un ottavo posto in 3h51:44, con la soddisfazione di superare diversi avversari ben più quotati negli ultimi chilometri. Finale difficile invece per Federico Tontodonati, dodicesimo in 3h56:09 dopo essere stato nei primi otto per gran parte della gara. 17esimo in 4h02:45 Lorenzo Dessi.

40KM - Russi apparentemente inattaccabili al primo e secondo posto, i cronometri segnano 2h57:24 quando superano la boa dei 30 chilometri. 2h15:47 per Marco De Luca, costretto a fermarsi per quasi un minuto, durante il quale però conserva la terza posizione. Banzeruk ora marcia a un ritmo leggermente più alto e recupera qualche secondo. Out per tre proposte di squalifica lo spagnolo Jesus Angel Garcia.

20KM - Marco De Luca accusa la prima proposta di squalifica, per sospensione. Al 20° chilometro la coppia di russi è ancora compatta in cima alla classifica e passa al giro di boa in 1h29:00. De Luca ora accusa una cinquantina di secondi di ritardo, ma marcia fuido e saldamente in terza posizione. Tontodonati è ottavo. Il torinese, che passa in 1h32:28, viaggia su ritmi che potrebbero portarlo al primato personale.L'ucraino Ivan Banzeruk prova a farsi sotto e con l'azzurro inizia un duello a distanza. Nella classifica a squadre l'Italia combatte con Russia e Ucraina, più indietro la Spagna. 

10KM - Ivan Noskov, il bronzo europeo a Zurigo (in 3h37:41), e Mikhail Ryzhov, il vicecampione mondiale in carica (3h38:58 a Mosca) non ci stanno e già intorno al settimo chilometro aumentano leggermente e staccano di una decina di metri Marco De Luca. Alla boa dei 10km il cronometro indica 44:46 per i due russi e 45:01 per il romano di Castel Giubileo, che marcia a un ritmo di 4:29 al chilometro. Passaggi di 46:42 per Federico Tontodonati, che viaggia nei primi dieci, 47:21 per Caporaso e 48:25 per Dessi più indietro.

START - L'Italia schiera un quartetto di cinquantisti formato da Teodorico Caporaso, Marco De Luca, Lorenzo Dessi e Federico Tontodonati. De Luca, capitano della squadra maschile insieme al ventista Giorgio Rubino, è l'uomo con più esperienza, già secondo nel Trofeo continentale del 2011 e tre volte nei primi otto ai Campionati Europei. Un mese fa a Rio Maior si è portato a casa il PB nella 20 chilometri, 1h22:13, oggi al colpo di pistola si incolla come un francobollo ai due russi Ivan Noskov e Mikhail Ryzhov, che si fanno carico di fare l’andatura. Più indietro gli altri azzurri. La temperatura è di circa 14°, il percorso è fresco e ancora all'ombra.  

Anna Chiara Spigarolo

File allegati:
- Le pagine EA sulla manifestazione
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su: