Tampere: Sibilio, Biasutti e 4x100 in finale

13 Luglio 2018

Mondiali U20: l'ostacolista promosso con 50.73, il triplista eguaglia il PB (15,70), il quartetto femminile si qualifica con il secondo tempo di sempre (44.52), gli uomini con il terzo (39.75)


 

Entrano in finale entrambe le staffette 4x100 ai Mondiali U20 di Tampere. Le azzurre si qualificano con il secondo posto in batteria: bravissime Vittoria Fontana, Moillet Kouakou, Alessia Carpinteri e Margherita Zuecco capaci di 44.52, terzo tempo del turno e secondo crono italiano di sempre a 12 centesimi dal record (44.40). Avanti la staffetta maschile 4x100 con Francesco Libera, Lorenzo Paissan, Mario Marchei e Lorenzo Patta, primo posto in batteria, il sesto del riepilogo generale e terzo tempo azzurro alltime (39.75) a 25 centesimi dal primato italiano di 39.50. In finale anche il triplista Simone Biasutti con il PB eguagliato di 15,70 (-0.6) a dieci centimetri dalla qualificazione diretta, per l'ottava misura complessiva. Sbarca tra i migliori otto al mondo Alessandro Sibilio nei 400hs con il quinto tempo: 50.73. 

STAFFETTE OK - Qualche guaio muscolare frena Zaynab Dosso: c'è posto per Vittoria Fontana in prima frazione nella 4x100 femminile. Soltanto la staffetta dei Campionati del Mediterraneo under 23 di Jesolo era andata più veloce delle "girls" azzurre di Tampere che con 44.52 pareggiano il tempo rimasto per quasi sette anni come limite nazionale, il 44.52 degli Europei under 20 di Tallinn 2011 con De Fazio, Siragusa, Bongiorni e Hooper. Il testimone viaggia spedito e l'Italia si piazza terza dietro Germania (43.80) e Irlanda (44.27). Tra gli uomini, il pasticcio della Gran Bretagna toglie dal campo una delle favorite d'obbligo e la squalifica del Sudafrica fa guadagnare una posizione agli azzurri fino al sesto posto complessivo del primo turno, nemmeno troppo lontani dal record che lo scorso anno a Grosseto siglarono Tortu e i suoi "fratelli" agli Europei under 20. Domani pomeriggio alle 15.04 e alle 15.40 l'assalto alla finale.

VIDEO | LA GIOIA DEL QUARTETTO AZZURRO FEMMINILE

VIDEO | L'INTERVISTA ALLA 4X100 MASCHILE

TRIPLO - Un pensiero per il capitano "non giocatore" infortunato Andrea Dallavalle ("Salto anche per lui") e un sorriso verso la finale. Il triestino Simone Biasutti piomba tra i migliori dodici del triplo con un primo salto che eguaglia al puntino il suo standard: 15,70 (-0.6). Aggiungendo altri dieci centimetri avrebbe attraversato il portone principale, ma va benissimo così. Arrivano altri due hop-step-jump da 14,92 (+0.6) e 15,33 (+0.2) per Biasutti che domani alle 13.59 tornerà nella sabbia di Tampere per lasciare il segno sui Mondiali U20. E intanto giganteggia già il fenomeno cubano Jordan Diaz: 17.09!

VIDEO | SIMONE BIASUTTI: "IN FINALE DARO' TUTTO"

SUL BAGNATO - Servono le gomme da bagnato a Tampere, dopo l'acquazzone che inzuppa la pista. Il vicecampione europeo under 20 Alessandro Sibilio le monta e non sbanda: quinto posto complessivo in semifinale per il partenopeo della Riccardi Milano, quarto posto della serie più competitiva, chiusa con lo stagionale di 50.73. È la sua seconda prestazione in carriera a meno di quattro decimi dal 50.34 dell'argento di Grosseto 2017. Il re della pioggia, per ora, è il sudafricano Sokwakhana Zazini, l'unico a scendere sotto il muro dei 50 secondi con 49.43. Sibilio è pronto a giocarsi tutte le proprie carte nella finale di domani alle 14.52.

VIDEO | ALESSANDRO SIBILIO: "HO MESSO LE GOMME DA BAGNATO..."

KOUAKOU OUT - Meglio di mattina che di pomeriggio. Più forte in batteria (24.32/+1.1) che in semifinale (24.61/-0.1) la vicentina di origini ivoriane Moillet Kouakou che abbandona il Mondiale U20 nella prova individuale (è in finale con la 4x100) con il settimo posto nella sua semifinale dei 200. La specialità preannuncia un monopolio "Williams": la finale di domani dirà se a favore della statunitense Lauren Rain (23.15/-0.1) o della giamaicana campionessa dei 100 Briana (23.41/+0.2), entrambe, appunto, di cognome Williams.

DAY 5 - In palio nella mattina di sabato 14 luglio i titoli dei 10.000 di marcia con al via Nicolas Fanelli e Riccardo Orsoni (ore 9.45), mentre in precedenza la triplista Camilla Vigato andrà in caccia della qualificazione (ore 9.00). Alle 10.50 le batterie della 4x400 femminile (Pitzalis-Coiro-Gherardi-Vandi), quelle maschili alle 11.15 (Gjetja-Romani-Benati-Scotti). Quattro finali del pomeriggio vedranno gli azzurri in gara: Simone Biasutti nel triplo dalle 13.59, poi Alessandro Sibilio sui 400 ostacoli alle 14.52, per chiudere con le due staffette 4x100 metri, donne alle 15.04 e uomini alle 15.40. Semifinale invece per Desola Oki nei 100hs femminili (ore 12.55) e Simone Barontini negli 800 maschili (13.30).

 
SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

Alessandro Sibilio (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: