Super Folorunso, 37.55 al Trofeo Perseo

25 Aprile 2015

A Rieti la junior del CUS Parma migliora la MPI junior dei 300 corsa ieri da Alice Mangione. A Modena 53.18 nei 400 per Elena Bonfanti, Galbieri eguaglia Tumi negli 80 under 23 (8.63 a Savona). 


 

Sono tantissime le manifestazioni su pista organizzate in tutta Italia oggi sabato 25 aprile, una data tradizionalmente dedicata al Trofeo della Liberazione’. In scena, fra le altre, a Nova Milanese, Trapani, Roma, Siena, Modena, Bologna, Rivoli Torinese, Catanzaro, Genova, Cinisi, l'appuntamento da sempre rappresenta per molti atleti l’occasione per debuttare nella stagione all’aperto. In calendario però anche diversi Campionati Regionali di prove multiple e dei 10.000 metri, oltre a meeting su pista come il Trofeo Perseo di Rieti o i Ludi del Bo a Padova. Ecco di seguito i principali risultati dalle sedi di gara. 

RIETI, FOLORUNSO E' DA RECORD SUI 300 - Dura pochissimo la MPI junior dei 300 ottenuta eri venerdì 24 aprile, allo Stadio delle Palme di Palermo da Alice Mangione (CUS Palermo). Il 38.63 della siciliana, al primo anno di categoria, è stato infatti superato oggi a Rieti da Ayomide Folorunso (CUS Parma) che al Trofeo Perseo ha  polverizzato il pur recente limite nazionale correndo in 37.55. La parmense, classe 1996, al triangolare junior di Halle, nel marzo scorso, si era già impossessata del limite di categoria dei 200 indoor. Folorunso, ottima specialista anche dei 400 ostacoli, è stata azzurrina ai Campionati Mondiali Juniores di Eugene (2014), ai Campionati del Mediterraneo U23 (2014) e alle Gymnasiadi di Brasilia (2013). La miglior prestazione italiana assoluta della distanza appartiene a Manuela Levorato: la veneta il 22 agosto del 2000, a Viareggio, stampò 36.30. Oggi al secondo posto si è classificata Anna Bongiorni (Forestale) in 38.53 - vincitrice dei 150 in 18.02 (+0.9) - mentre al maschile il più veloce è stato Mario di Giampattista (Servizi Futura Roma) in 34.30. Francesco Basciani (Fiamme Gialle) ha corso i 150 in 15.98 (+1.1). RISULTATI/Results

A SAVONA GALBIERI EGUAGLIA TUMI SUGLI 80, MANENTI MPI SUI 250 - Giovanni Galbieri ha eguagliato oggi a Savona, durante il III Meeting Distanze Spurie, la Miglior Prestazione Italiana under23 degli 80 metri. Il veronese ha corso in 8.63 (+1.1), lo stesso crono corso da Michael Tumi a Vicenza nel 2012. Galbieri (Riccardi Milano) oggi si è imposto sul compagno di squadra Federico Cattaneo, arrivato in 8.71, e Marco Lomuscio (CUS Genova), arrivato in 8.80. Sempre nella riunione ligure Davide Manenti (Aeronautica) ha riscritto la Miglior Prestazione Italiana dei 250 metri: il suo 26.97 migliora infatti il 27.18 corso da Matteo Galvan a Montgeron nel 2011. Secondo è Fabio Bongiovanni (Trionfo Ligure) capace di 27.83. Manenti ha corso anche i 150 metri in 15.64 (+1.0), nella stessa gara in cui Federico Cattaneo (Riccardi) ha siglato 15.83. 

BONFANTI VERSO NASSAU, 53.18 A MODENA - A poche ore dal Memorial Tom Jones di Gainesville (Florida) che ha visto in gara le quattro azzurre dei 400 Libania Grenot (23.40 sui 200), Chiara Bazzoni (52.51 sui 400), Maria Benedicta Chigbolu (53.23) e Marta Milani (53.79), scende in pista, ma al Trofeo della Liberazione di Modena anche Elena Maria Bonfanti. La portacolori dell'Atletica Lecco Colombo Costruzioni, in procinto di raggiungere la squadra azzurra per le IAAF World Relays di Nassau (Bahamas, 2-3 maggio), vince i 400 metri in 53.18 trascinando a 54.40 l’under 23 dell’Esercito Raphaela Boaheng Lukudo e a 54.78 la giovane della Libertas Friul Palmanova Ylenia Vitale (con un PB di 53.85).

Bonfanti era già scesa in pista il 22 aprile su un 150 a Cernusco sul Naviglio (17.66/+1.0). A Modena partono 31 serie dei 100 metri maschili: il più veloce alla fine è Lorenzo Bilotti, dell’Atletica Biotekna Marcon, in 10.58 (+0.6). La gara femminile vede la vittoria di Giulia Riva (Fanfulla Lodigiana) in 11.64 (+0.5) ma anche l’esordio sulla distanza di Zaynab Dosso (Calcestruzzi Corradini), l’allieva salita agli onori delle cronache con una velocissima stagione indoor. Dosso, per la prima volta in carriera impegnata sui 100 metri, corre in 11.86 (+0.6). RISULTATI/Results

UDINE NEL SEGNO DEI LANCI – Il Memorial Todaro di Udine ha visto primatista italiano del peso Sebastiano Bianchetti (Studentesca CaRiRi) impegnato sulla pedana del disco. Il reatino ha lanciato l'attrezzo da 1,75kg a 55,07, misura che soddisfa lo standard (55,00) per i Campionati Europei Junior di Eskiltuna (Svezia, 16-19 luglio). La manifestazione, come annunciato, va in archivio sotto il segno dei lanci. Il trevigiano dei Carabinieri Antonio Fent ottiene 70,41 nel giavellotto, Stefano Petrei (Atletica Malignani Libertas) vince il disco assoluto con 55,57, mentre Marco Bortolato (Fiamme Oro) si impone nel martello con la misura di 68,62. RISULTATI/Results

CHIARI E BUSTO - In gara nel meeting organizzato dall’Atletica Chiari 1964 l'ostacolista Lorenzo Perini (Aeronautica) si mette dietro ai blocchi dei 200 metri: per lui il tabellone, in un pomeriggio bagnato da una leggera pioggia, indica 21.47 (+0.8), con l’allievo Christian Bapou della Cento Torri Pavia a 21.59. A Busto Arsizio 55.79 nei 400 per Virginia Troiani (Pro Patria Busto).

ROMA, VISCA SI SDOPPIA -  Nel Trofeo della Liberazione in scena allo Stadio della Farnesina di Roma, che ha visto su piste e pedana circa 1400 atleti, crono di 2:24.61 per Moh Abdikadar Sheik (Aeronautica) nei 1000 metri. Doppio impegno per la primatista italiana cadette del giavellotto Carolina Visca (Fiamme Gialle Simoni): la giovane prima vince il peso con 12,32 poi si impone nella specialità prediletta, il giavellotto, con la misura di 54,13. RISULTATI/Results

PADOVA, GIOVANI IN EVIDENZA - Ludi del Bo nel segno dei giovani. Tre under 18, allo stadio Colbachini di Padova, hanno caratterizzato la tradizionale rassegna abbinata al memorial Alberto Pettinella e valida anche come campionato regionale universitario. Samir Masato, 17 anni ancora da compiere, ha vinto nel giavellotto, lanciando l’attrezzo da 800 grammi a 62,22, una decina di metri oltre il personale. L’atleta dell’Assindustria Sport Padova ha preceduto l’azzurrino Jordan Zinelli (Fondazione M. Bentegodi), di un anno più anziano, arrivato a 61,97. Un altro allievo, Mattia Zagotto (Vicentina), al primo anno di categoria, è atterrato a 7.12 nel lungo, alle spalle della promessa veneziana Riccardo Pagan (7.39 ventoso, 7.21 regolare). La rodigina Emma Girardello (Atletica Riviera del Brenta) ha vinto i 100 in 12.19 e soprattutto i 400 in 56.29 (1.20 di progresso sul primato personale). Entrambe le prestazioni soddisfano gli standard IAAF per la partecipazione ai Mondiali under 18 di Calì. Ottavia Cestonaro (Forestale) ha saltato 1,66 in alto e corso i 100 in 12.55 (vento -1.9). In crescita di condizione la junior Ilaria Casarotto (Vicentina), arrivata a 47,37 nel giavellotto. (Mauro Ferraro/CR FIDAL Veneto) RISULTATI/Results

a.c.s.

(Hanno collaborato Cesare Rizzi/CR FIDAL Lombardia, Giuseppe Verdoliva /CR FIDAL Friuli Venezia Giulia, Marco Mura)



Condividi con
Seguici su: