Rio 2016, i criteri per marcia e maratona

13 Marzo 2015

Il Consiglio federale delibera la preselezione dei maratoneti Meucci, Straneo e Incerti, e dei marciatori De Luca, Rubino, Giorgi e Palmisano. A completamento della squadra, solo atleti con prestazioni conseguite entro l'inverno 2015


 

Il Consiglio federale, nella riunione svoltasi quest’oggi a Roma, ha deliberato (tra le altre materie oggetto della seduta) i criteri di partecipazione ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro per le discipline di marcia e maratona. L’Area Tecnica, accogliendo le linee di indirizzo espresse dal Consiglio già nel dicembre scorso, ha sottoposto al voto un documento che preseleziona un gruppo di atleti: nella maratona, il campione europeo Daniele Meucci (Esercito), la vice campionessa del mondo ed europea Valeria Straneo (Runner Team ‘99) e la campionessa europea 2010 Anna Incerti (Fiamme Azzurre); nella marcia, Elenora Giorgi (Fiamme Azzurre), Antonella Palmisano (Fiamme Gialle), Giorgio Rubino (Fiamme Gialle, 20km), Marco De Luca (Fiamme Gialle, 50km). Per il completamento della squadra, saranno prese in considerazione esclusivamente le prestazioni ottenute nelle stagioni 2014 e 2015 (fino al 31 ottobre per la marcia, e al 30 novembre per la maratona), e che, sulla base di valutazione tecnica, possano portare ad ipotizzare un piazzamento entro il sedicesimo posto in classifica. La squadra verrà composta, come di consueto in occasione dei Giochi Olimpici, in accordo con il CONI.

Come evidenziato nella seduta di Consiglio dello scorso dicembre, il diverso percorso tracciato per gli specialisti delle prove di endurance, nasce con l’intento di consentire agli atleti coinvolti di preparare al meglio l’appuntamento olimpico, evitando affannose ricerche degli standard di partecipazione che solitamente, in queste discipline, mal si combina con l’efficienza per l’appuntamento finale. In una successiva delibera, il Consiglio ha stabilito che gli atleti inclusi nei gruppi Top, élite, élite young e progetti speciali, sono da considerare pre-qualificati per le manifestazioni internazionali, compatibilmente con l’ottenimento dei minimi e le altre condizioni stabilite dai Direttori tecnici. La nuova formulazione degli elenchi (qui quella valida fino al termine della stagione invernale) avverrà nel corso della prossima riunione di programmazione tecnica, in programma il 24 marzo prossimo. Sempre in tema di attività dell’Area Tecnica, oggi decisamente al centro della riunione del CF, approvato il piano relativo alle indennità di preparazione e di rendimento degli atleti. Definiti anche i criteri di partecipazione alla Coppa Europa di marcia del 17 maggio prossimo (a Murcia, Spagna).

La finale A oro dei Campionati di società assoluti, dopo la rinuncia all’organizzazione dell’Atletica Marcon, si svolgerà a Jesolo (VE), il 26 e 27 settembre. Approvato il regolamento che disciplina la ripartizione delle quote dei diritti televisivi per l’anno 2015 tra gli organizzatori delle principali manifestazioni internazionali organizzate in Italia. Il Consiglio federale ha poi indicato il calendario delle prossime riunioni di Consiglio e Comitato Nazionale: Venerdì 17 aprile (CN), venerdì 22 maggio (CF), venerdì 26 giugno (CN).



Condividi con
Seguici su: