Perini-Bogliolo, esordio ok ad Aosta

13 Gennaio 2019

Nei 60 ostacoli il lombardo sfiora il personale indoor con 7.75, la ligure si migliora fino a 8.24. A Formia ancora un primato (7.75) dell’allievo Simonelli.


 

Debutto convincente nella stagione indoor 2019 per due ostacolisti azzurri. Ad Aosta, nella nona edizione del meeting nazionale Calvesi Sprint & Hurdles, il campione italiano all’aperto Lorenzo Perini corre due volte in 7.75 nei 60 ostacoli, a distanza di tre quarti d’ora. Il 24enne lombardo dell’Aeronautica manca di un soffio il record personale, stabilito nello scorso inverno con 7.74, e riesce a centrare lo standard di iscrizione per i prossimi Europei indoor di Glasgow (1-3 marzo), fissato a 7.78. “Meglio la batteria, in cui ero più sciolto - commenta Perini che riceve il trofeo intitolato a Sandro Calvesi - mentre nella finale ho corso in modo un po’ più rigido e contratto, ma poi è venuto lo stesso tempo quindi sono contento per questo esordio. Ora si pensa solo ad andare più forte nelle prossime gare”.

VIDEO | AOSTA: LORENZO PERINI 7.75 NELLA FINALE DEI 60HS

Sul rettilineo del Palaindoor intitolato a Marco Acerbi, tra le donne Luminosa Bogliolo (Cus Genova) si migliora in entrambe le prove dei 60hs con 8.31 in batteria e 8.24 nella finale, ben undici centesimi di progresso sul crono di 8.35 realizzato tre volte nel 2018, per diventare l’ottava italiana di sempre nella distanza. Anche la 23enne ligure ha vinto nella passata stagione il tricolore assoluto outdoor. Un successo premiato con il trofeo in ricordo di Gigi Bertocchi, davanti alla ventenne Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) scesa a 8.46 in un’edizione di successo per la manifestazione, con circa 700 atleti-gara iscritti sulle due specialità e tanti giovanissimi. Nei 60 donne, che valgono il Trofeo Gabre Gabric, arrivano appaiate Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) e Martina Amidei (Cus Torino) con 7.64, invece i 60 uomini del Trofeo Giancarlo Medesani sono terreno di conquista per Diego Pettorossi (Sef Virtus Emilsider Bologna, 6.91). [RISULTATI/Results]

VIDEO | LUMINOSA BOGLIOLO 8.24 NEI 60HS DI AOSTA

FORMIA: SIMONELLI ANCORA MPI - Lorenzo Simonelli fa il bis. A Formia, il 16enne dell’Esercito Sport & Giovani ritocca nuovamente la sua migliore prestazione italiana under 18 dei 60 ostacoli con 7.75. Tre centesimi in meno rispetto al 7.78 ottenuto una settimana fa ad Ancona con le barriere di categoria da 91 centimetri, nel giorno dell’Epifania, dal giovane romano cresciuto sotto la guida tecnica di Claudia Pacini. Sui 60 piani Mario Longo (Atl. Posillipo), al suo ingresso tra i master SM55, coglie subito il primato nazionale di categoria in 7.46. [RISULTATI/Results]

VIDEO | FORMIA, 60HS: LORENZO SIMONELLI 7.75 MPI ALLIEVI

ANCONA, BENATI 48.53 - Giovani protagonisti al Palaindoor di Ancona. Nei 400 metri cresce il 16enne Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) con un notevole 48.53 per diventare il secondo allievo italiano di sempre in sala, dietro soltanto al primato di Edoardo Scotti (47.77 nel 2017). Il campione europeo under 18 nella scorsa stagione aveva corso in 49.24 al coperto, mentre detiene il limite nazionale outdoor di categoria con il 46.85 del titolo continentale. Sui 60 metri Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre), appena entrata nella categoria under 23, si aggiudica la batteria in 7.45 ma poi in finale preferisce fermarsi a scopo precauzionale, dopo un lieve fastidio avvertito nel riscaldamento. La vittoria è quindi per la 16enne Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati), vicecampionessa tricolore allieve, che scende a 7.57 con un miglioramento di quattro centesimi e sale al quarto posto italiano under 18 di sempre, un decimo in più della migliore prestazione nazionale (7.47 di Chiara Gherardi nella scorsa stagione). [RISULTATI/Results]

PADOVA - Jacopo Zanatta riparte da dove aveva lasciato. Al Palaindoor di Padova, nel rientro alle prove multiple dopo un anno e mezzo d’assenza, il 22enne della Silca Ultralite ha messo insieme 5397 punti, avvicinandosi al record personale (5438 punti) che aveva realizzato il 28 gennaio 2017, sempre a Padova, nella sua ultima apparizione nell’eptathlon. Il trevigiano, che ora punta ai Tricolori di fine mese, ha preceduto Stephen Asamoah (Atl. Virtus Castenedolo, 5123) e nel campionato regionale assoluto Riccardo Miglietta (Atletica Vicentina, 4818). Doppio acuto nel pentathlon under 18: Lorenzo Pezzolato (Fiamme Oro) si è portato, con 3684 punti, a poche lunghezze dalla miglior prestazione italiana di categoria (3738 punti di Simone Fassina nel 2013). Subito alle sue spalle con 3679 il piemontese Alessandro Sion (Safatletica Piemonte), tricolore in carica. La primatista italiana cadette Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta), al debutto tra le allieve, si è imposta con 3662 punti. Nel peso 14,90 dell’azzurrina Martina Carnevale (Studentesca Rieti Milardi). (Mauro Ferraro/FIDAL Veneto) [RISULTATI/Results]

BERGAMO - Assegnati i primi titoli regionali indoor della stagione 2019 in Lombardia, a Bergamo, come da tradizione con le prove multiple. In campo maschile Dario Dester (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) dopo aver chiuso la prima giornata a quota 3068 e con i PB nell’alto (2,01) e nel lungo (7,15) si migliora anche sui 60 ostacoli scendendo da 8.66 a 8.44, per eguagliare poi il personale indoor nell’asta con 4,00 e chiudere con il suo primato nei 1000 (2:56.8 manuale). Il totale è di 5255 punti: meglio di lui in Italia a livello alltime under 20 solo in tre, ma l’eptathlon di Bergamo si è svolto con peso e 1000 metri all’aperto e quindi non può essere tecnicamente confrontato con le altre prestazioni nella graduatoria nazionale juniores di sempre. Al femminile l’allieva Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) pur disputando due gare all’aperto (peso e 400) sfiora il proprio limite nazionale: parte con un eccellente 8.38 nei 60 ostacoli, salta 1,62 in alto, pareggia il PB nel peso con 10.78 e poi atterra a quota 6,00 nel lungo con un bel progresso, mentre con 1:03.99 nei 400 conclude a 3782 punti, 58 in meno della MPI in sala. Nel pentathlon assoluto domina Sveva Gerevini (Cremona Sportiva Atl. Arvedi): la tricolore outdoor rientra in gara al coperto con il personale di 3807 punti. (Cesare Rizzi/FIDAL Lombardia) [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Luminosa Bogliolo (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: