Edoardo Scotti, 18 anni e quarto ai Mondiali

13 Luglio 2018

Nella rassegna iridata under 20 di Tampere il neoprimatista italiano junior corre in 46.20, oro al belga Sacoor (45.03)


 

Il giro di pista di Edoardo Scotti si conclude al quarto posto ai Mondiali under 20 di Tampere. Il 18enne lodigiano del Cus Parma si esprime in 46.20 nella finale dei 400 metri, all'indomani del record italiano junior di 45.84 corso ieri, ed è battuto soltanto dal belga Jonathan Sacoor (45.03) e dai giamaicani Christopher Taylor (45.38) e Chantz Sawyers (45.89). Per puntare ad una medaglia, sarebbe servita un'altra prepotente discesa sotto i 46 secondi, dalle parti del suo freschissimo primato. Un italiano in 17 edizioni della rassegna iridata junior non aveva mai raggiunto la finale, Edoardo è giunto ai piedi del podio. Ed è appena maggiorenne, al primo anno di categoria. Il futuro è suo.     

400 METRI E UN SOGNO - "Non mi piace questo quarto posto perché sono arrivato convinto e ci credevo molto - spiega l'allievo del tecnico Giacomo Zilocchi - magari non nell'oro ma in un miglioramento rispetto a ieri. Non so cosa sia stato, qualcosa non è andato come doveva ma non darò mai la colpa al vento o alla pioggia. Non lo so, forse sono passato troppo forte. Mi dispiace per tutti quelli che avevano creduto in qualcosa in più. Questa è una gara di passaggio, sono ancora piccolo: vedrete, mi farò valere un giorno".

VIDEO | LE PAROLE DI EDOARDO SCOTTI DOPO IL QUARTO POSTO NEI 400

GIRO DI PISTA, GIRO DEL MONDO - Qualche curiosità sul neo campione del mondo junior. Sacoor deve ancora compiere 19 anni (nato il 1° settembre 1999). Si chiama Jonathan come uno dei gemelli Borlée con cui si allena da tempo e insieme ai quali ha portato al bronzo la 4x400 del Belgio agli ultimi Mondiali Indoor di Birmingham. E' figlio di un portoghese con radici indiane, mentre sua madre è olandese. Nel 2017 era finito terzo nei 400 degli Europei U20 di Grosseto, vinti dall'azzurro Vladimir Aceti. Si era presentato a Tampere con un personale di 46.07, in finale l'ha fatto diventare un'altra cosa: 45.03, quinto europeo del 2018 a livello assoluto. 104 centesimi di progresso personale, quasi quanto il nostro Edoardo Scotti arrivato in Finlandia con 46.87 (36esimo accredito tra gli iscritti) e sceso a 45.84 (103 centesimi di PB).

a.g.

 
SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Condividi con
Seguici su: