Assoluti Trieste: le sfide maschili

28 Giugno 2017

Esordio stagionale per Jacobs sui 100 metri, nel lungo Ojiaku e Randazzo. Da seguire tra gli altri il quattrocentista Re e il martellista Lingua.


 

di Luca Cassai

Edizione numero 107 per i Campionati Italiani Assoluti di atletica, con tre giornate di gare a Trieste da venerdì 30 giugno a domenica 2 luglio. La massima rassegna tricolore ritorna nel capoluogo del Friuli-Venezia Giulia, al rinnovato stadio Grezar, 49 anni dopo l’ultima volta. Nei 100 metri prima gara della stagione all’aperto per il lunghista Marcell Jacobs (Fiamme Oro), che ha un record personale di 10.23 sulla distanza, contro gli altri sprinter azzurri. Sulla pedana del salto in lungo è invece annunciato Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle), terzo europeo dell’anno nel 2017 con 8,20, opposto al 21enne Filippo Randazzo (Fiamme Gialle), finalista nella rassegna continentale in sala dove ha chiuso in settima posizione. La gara dei 400 metri attende quindi Davide Re (Fiamme Gialle), che ai recenti Europei a squadre si è piazzato terzo con il record personale di 45.56. Nel martello attenzione a Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever), protagonista di una stagione in cui è arrivato a 77,23.

VELOCITA’ - Nei 100 metri uno degli sprinter più attesi è Federico Cattaneo (Atl. Riccardi Milano 1946), azzurro agli Europei a squadre di Lille. Il 23enne lombardo, sceso a 10.28 nel meeting di Savona, si è piazzato secondo nell’edizione dell’anno scorso alle spalle di Filippo Tortu, che è in ripresa dall’infortunio rimediato dopo il Golden Gala di Roma. Ma il vicecampione mondiale under 20 non sarà al via, come il primatista italiano dei 60 indoor Michael Tumi che ha accusato un problema al tendine d’Achille nel meeting di Gavardo. Spazio quindi ad altri pretendenti, in base alle liste stagionali: il non ancora ventenne sardo di origine dominicana Wanderson Polanco, a sua volta della Riccardi Milano e debuttante della 4x100 azzurra al trofeo continentale, ma anche Jacques Riparelli (Aeronautica). Da seguire con curiosità quindi il 19enne Nicholas Artuso (Atl. Villafranca), quinto junior italiano di sempre, e Marcell Jacobs (Fiamme Oro), in attesa di rivederlo nel lungo senza dimenticare il suo personal best sui 100 di 10.23, insieme al campione europeo under 23 Giovanni Galbieri (Aeronautica). Il tricolore indoor Massimiliano Ferraro potrebbe invece compiere il suo esordio stagionale all’aperto nella 4x100 della Riccardi, in prima frazione. Sulla doppia distanza, quella dei 200 metri, si presenta con il miglior accredito Antonio Infantino (Athletic Club 96 Alperia) opposto al campione in carica Eseosa Fausto Desalu (Fiamme Gialle) e al tricolore promesse Simone Tanzilli (Atl. Riccardi Milano 1946), all’altro staffettista azzurro Gaetano Di Franco (Enterprise Sport & Service) che sarà al via pure sui 100 metri e a Diego Marani (Fiamme Gialle). Doppio impegno anche per Daniele Corsa (Folgore Brindisi), iscritto su 200 e 400 metri. Il ventenne pugliese nel 2017 ha il secondo crono stagionale con 46.01 sul giro di pista dove comunque il favorito d’obbligo è Davide Re (Fiamme Gialle), che ha abbattuto la barriera dei 46 secondi nelle ultime tre gare fino al 45.56 del terzo posto negli Europei a squadre. Attenzione poi all’altro under 23 Giuseppe Leonardi (Carabinieri), che come Corsa nei giorni scorsi ha affrontato le prove scritte della maturità, e allo junior Vladimir Aceti (Atl.

Vis Nova Giussano), che ha disputato la 4x400 a Lille con Michele Tricca (Fiamme Gialle) e Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia).

OSTACOLI - Quest’anno Lorenzo Perini ha ritoccato il personal best correndo in 13.62 a Savona e poi anche a Lille, ma non potrà essere a Trieste a causa di un lieve attacco di appendicite. A vincere gli ultimi quattro titoli all’aperto è stato Hassane Fofana (Fiamme Oro) che andrà in caccia del suo quinto tricolore consecutivo, in una gara che vedrà in lotta per il podio Ivan Mach di Palmstein (Fiamme Gialle), per la prima volta sotto i 14 secondi ai campionati universitari. Sui 400 ostacoli non sarà al via Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946), a causa dell’infortunio che lo ha bloccato alla vigilia degli Europei a squadre, e allora José Bencosme (Fiamme Gialle) dovrà guardarsi soprattutto da Lorenzo Vergani (Cus Pro Patria Milano), 50.18 quest’anno.

MEZZOFONDO - Aperta a ogni pronostico la sfida degli 800 metri senza Giordano Benedetti che sarà in gara martedì 4 luglio al meeting internazionale di Szekesfehervar, in Ungheria. Il leader stagionale è Mattia Moretti (Carabinieri), sotto il crono di 1:48 al meeting di Gavardo come Stefano Migliorati (Cs San Rocchino), ma proveranno a dire la loro fra gli altri il tricolore under 23 Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis) e lo junior Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), vincitore degli Assoluti indoor. Sui 1500 metri Joao Bussotti (Esercito) ha corso quest’anno il miglior tempo di un italiano dal 2008, con 3:37.12 a Marsiglia. Assente Yassin Bouih che il 29 giugno ha scelto di gareggiare a caccia del PB a Sollentuna (Svezia), fra gli avversari non mancheranno gli altri azzurri Mohad Abdikadar (Aeronautica) e Marco Pettenazzo (Atl. Città di Padova), oltre al campione promesse Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli) e Soufiane El Kabbouri (Cus Torino). Per questa distanza ha optato anche Yohanes Chiappinelli (Carabinieri), autore di un bel progresso cronometrico sui 3000 siepi al Golden Gala con 8:27.34, un riscontro inferiore allo standard di iscrizione per i Mondiali di Londra. Nei 5000 i principali candidati sembrano essere Marco Salami (Esercito), il bicampione italiano dei 10.000 metri Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle), Lorenzo Dini (Fiamme Gialle) e Said El Otmani (Esercito), mentre Yeman Crippa sarà in pista sabato 1° luglio nella Diamond League di Parigi sui 3000 metri e Marouan Razine è in preparazione per una gara di 5000 da correre intorno alla metà di luglio. Difende il titolo dei 3000 siepi Yuri Floriani (Fiamme Gialle), che ha già vinto il tricolore per sei volte in carriera. Si preannuncia comunque agguerrita la concorrenza con Ala Zoghlami (Cus Palermo), 8:29.26 all’Olimpico di Roma, e Giuseppe Gerratana (Aeronautica), poi il gemello Osama Zoghlami (Cus Palermo) e Andrea Sanguinetti (Fiamme Oro).

MARCIA - Torna in gara Matteo Giupponi. Il 28enne carabiniere, ottavo alle Olimpiadi di Rio sulla 20 km, troverà altri antagonisti con ambizioni di successo come Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia) e Federico Tontodonati (Aeronautica), azzurri nella Coppa Europa a Podebrady rispettivamente su 20 e 50 km, oltre a Massimo Stano (Fiamme Oro), rientrato nella 20 km di La Coruna a pochi secondi dal personale con 1h22:30.

SALTI - Nel lungo Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle) è il terzo europeo del 2017 con il suo 8,20 saltato nel mese di maggio a Torino anche se poi agli Europei a squadre di Lille non è andato oltre un modesto 7,54.

Se la vedrà soprattutto con il siciliano Filippo Randazzo (Fiamme Gialle), al rientro dopo l’infortunio rimediato poco prima del Golden Gala, in assenza di Andrew Howe, non ancora al meglio della condizione. Ancora out Daniele Greco dopo l’ennesimo imprevisto fisico (il campione europeo indoor 2013 riprenderà gli allenamenti da lunedì prossimo a Formia), sulla pedana del triplo sarà l’ingegnere Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Milardi) a doversela vedere con Andrea Chiari (Fiamme Gialle), tornato a 16,69 quest’anno, e lo junior Andrea Dallavalle (Atl. Piacenza), che nella rassegna tricolore di categoria ha avvicinato il record italiano under 20 con 16,46, ma anche a Fabrizio Schembri (Carabinieri). Nell’alto assente in via precauzionale Marco Fassinotti, dopo il bel secondo posto agli EuroTeam di Lille. Da seguire i progressi di Nicolas De Luca (Atl. Futura Roma), salito a 2,21 quest’anno, contro Christian Falocchi (Brixia Atl. 2014), azzurro nella rassegna continentale in sala, e il sammarinese Eugenio Rossi (Atl. Biotekna Marcon). Sulla pedana dell’asta di nuovo in azione Claudio Stecchi (Fiamme Gialle), 5,45 un paio di settimane fa a Padova come Alessandro Sinno (Aeronautica) che ha realizzato il primato personale nell’occasione. Il campione italiano è comunque Giorgio Piantella (Carabinieri), in una sfida che vede puntare al podio anche il ventenne Matteo Capello (Safatletica Piemonte).

LANCI - Nel corso dell’anno il martellista Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever) è riuscito a superare i 76 metri dello standard di iscrizione ai Mondiali di Londra (4-13 agosto) in quattro gare, per un totale di undici lanci oltre quella soglia e un primato stagionale di 77,23 a Torino. Una misura sfiorata invece da Simone Falloni (Aeronautica) con 75,73 a Lucca e quindi il duello tra i due lanciatori sarà particolarmente interessante. Scenario vivace anche nel giavellotto con il capolista del 2017 e campione in carica Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) che ha spedito il suo attrezzo a 79,80 nel meeting di Conegliano, quindi Roberto Bertolini (Fiamme Oro), secondo a marzo in Coppa Europa con 78,78, e il tricolore invernale Mauro Fraresso (Fiamme Gialle), cresciuto fino al 78,28 del Golden Gala. Nel disco l’altoatesino Hannes Kirchler (Carabinieri) si è aggiudicato l’ultimo confronto diretto con Giovanni Faloci (Fiamme Gialle), che però detiene la miglior misura italiana dell’anno con 63,66. Il pesista Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro) dovrà invece tenere a bada Daniele Secci (Fiamme Gialle), oltre agli emergenti Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon) e Andrea Caiaffa (Fiamme Oro). Sia nel peso che nel disco sarà impegnato Gian Piero Ragonesi, in gara finora nella stagione statunitense e proiettato verso gli Europei under 23 di Bydgoszcz (Polonia, 13-16 luglio).

LEGGI ANCHE: LA PRESENTAZIONE DELLE GARE FEMMINILI

TV - Diretta su RaiSport:
- venerdì 30 giugno, ore 16:45 - 19:30
- sabato 1 luglio, ore 18:40 - 21:00
- domenica 2 luglio, ore 18:00 - 21:00
Il resto della manifestazione sarà trasmessa in DIRETTA STREAMING su www.atletica.tv

ISCRITTI/Entries - ORARIO/Timetable - I CAMPIONI 2016 - NOTIZIE/News

HASHTAG: #Assoluti2017

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Marco Lingua (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: