Weir esordio ok, 20,78 in Sudafrica

28 Gennaio 2022

L’azzurro del peso, quinto in finale alle Olimpiadi, debutta in una giornata ventosa a Paarl durante il raduno federale: “Sensazioni molto buone, sto lavorando bene”

 

Prima gara del 2022 per Zane Weir. In Sudafrica, a Paarl, il pesista ha cominciato la stagione all’aperto con un lancio a 20,78 nel test di esordio in condizioni meteo poco favorevoli, per il forte vento a disturbare il gesto tecnico degli atleti nella rotazione in pedana. Poi il 26enne azzurro, rivelazione dell’anno scorso con il quinto posto in finale alle Olimpiadi di Tokyo e stavolta al debutto con la nuova maglia delle Fiamme Gialle, ha proseguito con una serie di nulli in cui ha però dato l’impressione di poter incrementare la misura. Nella scorsa stagione si è migliorato in più occasioni fino al 21,66 dell’ultima gara disputata a metà settembre, nella Finale Oro dei Societari assoluti a Caorle, diventando il terzo italiano di sempre nella specialità.

“Un bel primo lancio in sicurezza, poi non è stato facile trovare stabilità in pedana a causa del vento”, il commento dell’azzurro per il rientro agonistico dopo tre settimane di allenamenti con il tecnico Paolo Dal Soglio nel raduno federale a Stellenbosch, nella sua nazione di origine, che continuerà fino al 7 febbraio. “Ma ho avuto sensazioni molto buone, anche se il risultato non riflette del tutto il lavoro che sto portando avanti in questo ottimo periodo di preparazione, e sono convinto che la strada sia quella giusta per lanciare lontano”. Insieme al compagno di allenamento Leonardo Fabbri (Aeronautica) potrebbe essere in gara nei due appuntamenti in Polonia del World Athletics Indoor Tour, al meeting Silver di Lodz (11 febbraio) e nella tappa Gold di Torun (22 febbraio).

IN USA - Gran progresso oltreoceano di Maya Bruney nei 400 indoor in 53.19 a Columbia (Stati Uniti) conquistando il successo nel South Carolina Invitational. Più di un secondo di miglioramento in un colpo solo per la velocista della Bracco Atletica, 24 anni ancora da compiere, con mamma italiana e doppia cittadinanza. Dopo la medaglia d’oro sui 200 metri nel 2017 agli Europei under 20 di Grosseto con la maglia della Gran Bretagna, dalla scorsa stagione ha ottenuto lo status di atleta italiana a livello internazionale. [RISULTATI] A Waverly (Iowa) nel meeting Friday Knight Lights vince l’astista Matteo Capello (Safatletica Piemonte/Northern Iowa) con un salto a 5,21. [RISULTATI]

VIDEO | IL DEBUTTO DI ZANE WEIR: 20,78 A PAARL


l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate