Trofeo Regioni Master: vince il Lazio

03 Ottobre 2022

A Isernia, nella rassegna per rappresentative “over 35” la squadra leader della combinata si aggiudica il successo anche tra le donne. Primo posto al maschile della Lombardia

 

Per la prima volta è il Lazio a conquistare il Trofeo delle Regioni Master, con la vittoria nella classifica combinata e anche in quella femminile, mentre tra gli uomini torna a trionfare la Lombardia dopo cinque anni. Nella sesta edizione della rassegna, a Isernia, completano il podio finale Veneto e Lombardia, invece il secondo posto maschile va al Lazio e tra le donne al Piemonte, con il Veneto terzo in entrambi i settori. Tante le sfide combattute a livello individuale: nel lungo, vinto in base alle tabelle di punteggio da Aldo Del Rio (SM75, Road Runners Club Milano) per il team lombardo con 4,41 (+1.2), cade la migliore prestazione italiana SM60 che resisteva dal 2003 per merito di Maurizio Ceola (Atl. Master Trieste), atterrato a 5,48 (+1.8) superando il 5,45 di Lamberto Boranga. Tra gli altri successi della squadra vincitrice al maschile, i 200 metri di Claudio Fausti (SM55, Atl. Virtus Castenedolo) in 24.78 (-0.7), ma anche nei lanci con Lorenzo Locati (SM65, Forti e Liberi Monza 1878), 10,93 nel peso, e Raffaele Tomaino (SM60, Atl. Ambrosiana), 46,67 nel martello.

Nel triplo femminile c’è il nuovo limite nazionale di categoria SF60 della piemontese Francesca Juri (Vittorio Alfieri Asti) che lo incrementa di quindici centimetri fino a 9,12 (+1.3).

Per il Lazio arrivano i primi posti di Cinzia Barletta (SF65, Liberatletica Roma) sui 3000 in 13:35.55, nel disco di Barbara Bettella (Giovanni Scavo 2000) con 28,01 e quindi della staffetta 4x100 SF50 formata da Agnese Rossi (Liberatletica Roma), Claudia Vecchione (Liberatletica Roma), Cristina Paganelli (Romatletica) e Loredana Turreni (Romatletica) in 54.62. La gara di marcia è sui 3000 metri: successo di Ivana Roggero (SF65, Amatori Masters Novara) in 18:19.65 con un punteggio maggiore in confronto all’iridata Anna Savarese (Arca Atl. Aversa Agro Aversano) che però firma la MPI SF50 con 15:49.60 e anche al maschile finisce al secondo posto il pluricampione mondiale Edoardo Alfieri (Cs Giovanile Catanzaro Lido, 15:57.39) preceduto da Patrizio Donati (Kronos Roma, 15:44.33), entrambi SM65. Record sfiorato invece nell’alto SF65 per Carmela Micieli (Milone Siracusa) con 1,27 a un centimetro dalla sua migliore prestazione italiana di categoria.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: