Tricolori Promesse: Firenze guarda al futuro

09 Giugno 2022

Sabato 11 e domenica 12 giugno la rassegna per gli under 23: tra i più attesi lo sprinter Melluzzo, l'ostacolista Simonelli, l'astista De Angelis. DIRETTA STREAMING su www.atletica.tv

 

Firenze, una settimana dopo. Stavolta tocca agli under 23 per i Campionati Italiani Promesse, l’evento tricolore che assegna 42 titoli italiani nella fascia d’età degli atleti nati nel 2000, 2001 e 2002. Due giornate di gare, sabato 11 e domenica 12 giugno, tutto in diretta streaming su www.atletica.tv (e in differita su RaiSport) al Firenze Marathon Stadium, nell’impianto che ha già ospitato il Challenge Assoluto nello scorso weekend. È la categoria che in questa stagione si prepara all’appuntamento casalingo dei Campionati del Mediterraneo U23 a Pescara il 10-11 settembre. E per alcuni, possono anche aprirsi le porte dei Mondiali di Eugene e degli Europei di Monaco di Baviera.

SPRINT - Alcuni dei temi principali d’interesse sono legati alla velocità. Nei 100 metri il più atteso sarà il siracusano Matteo Melluzzo (Fiamme Gialle), lo scorso anno medaglia di bronzo agli Europei U20 di Tallinn nei 100 e nella 4x100, ed entrato nel giro dei raduni azzurri con la staffetta oro olimpico di Tokyo: 10.33 il suo miglior risultato stagionale, 10.25 il personale realizzato lo scorso anno. Dopo alcune stagioni difficili, è tornato a farsi apprezzare Lorenzo Ianes (Athletic Club 96 Alperia) sceso di recente a 10.37. Il trentino è iscritto anche sui 200, distanza che vede tra i favoriti i due portacolori dei Carabinieri Federico Guglielmi (bronzo nei 200 e nell’eurostaffetta a Tallinn) e Mattia Donola. Nei 400 Matteo Raimondi (Pro Sesto Atl.) e Stefano Grendene (Atl. Riccardi Milano 1946) vantano accrediti stagionali inferiori ai 47 secondi (46.89 e 46.91) ma occhio anche al vincitore del Challenge Andrea Panassidi (Cus Pro Patria Milano). Al femminile, può essere una sfida tutta friulana per i titoli dei 100 e dei 200, con le maggiori ambizioni per Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli, 11.54) e per l’azzurra dei Mondiali indoor di Belgrado Aurora Berton (Libertas Friul Palmanova, 11.56) iscritte su entrambe le gare. Le chance più concrete sono per Alessandra Bonora (Bracco Atletica) nei 400 metri, con un progresso fino a 53.18 in stagione, ed è in crescita anche Beatrice Zeli (Pro Sesto Atl.). 

OSTACOLI - Due dei nomi più “caldi” dei Tricolori U23: Lorenzo Simonelli (Esercito) ed Elena Carraro (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) nei 110hs e 100hs. Il romano Simonelli, bronzo agli Europei U20 di Tallinn, sta prendendo sempre più confidenza con gli ostacoli da 106 centimetri, appena divorati in 13.71, e si confronta con Giuseppe Filpi (Atl. Agropoli). La bresciana Carraro si è avvicinata alla migliore prestazione italiana U23 (di Elisa Di Lazzaro 13.05) migliorandosi a più riprese fino a 13.13. Tra le possibili rivali anche Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) vincitrice al Silver Gala di mercoledì sera nel test-event dell’Olimpico (13.48) e Giulia Guarriello (Atl. Guastalla Reggiolo). Nei 400hs migliori accrediti per due atleti della Vicentina, Michele Bertoldo e Lorenzo Frivoli, al femminile rinuncia Alice Muraro ma c’è sempre il club veneto nelle prime file grazie a Mariasole Muraro, attesa al confronto con Angelica Ghergo (Esercito), bronzo mondiale U20 lo scorso anno con la staffetta.

MEZZOFONDO e MARCIA - Otto gare di mezzofondo, aperte a varie possibili soluzioni e sorprese. Nei 5000 è iscritto Luca Alfieri (Pbm Bovisio Masciago) che ha fatto il proprio esordio in Nazionale assoluta a Pacé nella recente Coppa Europa dei 10.000. Negli 800 il capofila tra gli iscritti è Amedeo Perazzo (Atl. Riccardi Milano 1946), nei 1500 metri Marco Ranucci (Studentesca Rieti Milardi), mentre nei 3000 siepi al momento è davanti a tutti Abderrazzak Gasmi (Toscana Atl. Futura). Tra le donne, le siepi propongono un possibile duello tra Katja Pattis (Suedtirol Team Club) e Ilaria Bruno (Atl. Brugnera Friulintagli), nei 5000 metri tra le principali interpreti c’è Michela Moretton (Atl. Ponzano), che potrebbe giocarsela con Livia Caldarini (Studentesca Rieti Milardi) ed Elisa Giuseppetti (Acsi Italia) anche nei 1500. Negli 800 è Francesca Bianchi (Atl. Fossano 75) a comandare l’elenco delle iscritte. Tanti protagonisti nella marcia (10.000), dal bronzo europeo U23 Andrea Cosi (Atl. Firenze Marathon) ad Aldo Andrei (Quercia Trentingrana, neo-ingresso in Fiamme Oro) e sono iscritti anche Riccardo Orsoni (Fiamme Gialle) e Davide Finocchietti (Libertas Unicusano Livorno) in pista giovedì sera al Golden Gala. Marcia femminile per la tricolore assoluta indoor Simona Bertini (Francesco Francia Bologna) e per Vittoria Giordani (Quercia Trentingrana).

SALTI - Da seguire il testa a testa nel salto in alto tra due medagliati internazionali della scorsa stagione, entrambi saliti a 2,18 di recente: l’argento europeo U23 Manuel Lando (Aeronautica) e l’argento mondiale U20 Massimiliano Luiu (Libertas Sassari, appena entrato in Fiamme Oro). Nell’asta, il tricolore assoluto Ivan De Angelis (Fiamme Gialle) si confronta con Matteo Oliveri (Atl. Virtus Lucca), nel lungo può esaltarsi Jacopo Quarratesi (Atl. Livorno) dopo il recente 7,81, nel triplo il più quotato tra i partecipanti è Fabio Pagan (Atl. Biotekna). Al femminile, si ritrovano Maria Roberta Gherca (Nissolino Sport) e Giulia Valletti Borgnini (Fiamme Gialle Simoni), entrambe cresciute fino a 4,30 nelle ultime settimane. Nell’alto, dopo aver condiviso il titolo italiano nelle indoor, nuovo match tra Idea Pieroni (Carabinieri) e Asia Tavernini (Quercia Trentingrana). Salto in lungo con Veronica Crida (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) e Arianna Battistella (Carabinieri), triplo con Veronica Zanon (Fiamme Oro).

LANCI E MULTIPLE - Il tricolore assoluto invernale Giorgio Olivieri (Carabinieri), 74,39 in febbraio, parte con tutti i favori del pronostico nel martello, ma stanno crescendo i 2002 Davide Costa (Cus Genova) e Gregorio Giorgis (Atl. Avis Macerata). È sempre vicino ai venti metri Riccardo Ferrara (Carabinieri), di nuovo a 19,80 nel peso in primavera: riceve la sfida di Francesco Trabacca (Elite Academy Bari). Tutto da vivere il faccia a faccia nel disco tra Carmelo Musci (Fiamme Gialle) ed Enrico Saccomano (Atl. Malignani Libertas). Giavellotto per Michele Fina (Atl. Brugnera Friulintagli) e Jhonatam Maullu (Dinamica Sardegna). E sempre nel giavellotto, tra le donne, da sottolineare soprattutto Carolina Visca (Fiamme Gialle), Emanuela Casadei (La Fratellanza 1874 Modena) e Federica Botter (Atl. Brugnera Friulintagli. Nel martello guida le liste stagionali Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) che battaglierà anche con Diletta Fortuna (Carabinieri) nel disco. Nel peso Ludovica Montanaro (Atl. Gran Sasso Teramo) e Sara Verteramo (Battaglio Cus Torino). Nelle multiple, riflettori su Marta Giovannini (Atl. Livorno) e Linda Pircher (Lana Raika) nell’eptathlon, Riccardo Lavino (Atl. Barbas) e Alessandro Arrius (Osa Saronno) nel decathlon.

ISCRITTI | PROGRAMMA ORARIO e INFO UTILI

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: