Strada: successi per Abdelwahed, Arnaudo ed Epis

10 Aprile 2022

Alla Roma Appia Run si impone il siepista azzurro, tra le donne record della gara per la mezzofondista piemontese (45:25 nei 13 km). La maratoneta conquista la Innovation Run a Bergamo, vittoria al maschile di Bouamer

 

Successi azzurri nella 23esima edizione della Roma Appia Run, sulla distanza dei 13 chilometri. A spuntarla dopo un avvincente testa a testa è stato Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle), finalista olimpico dei 3000 siepi, che in 40:30 ha avuto la meglio su Freedom Amaniel (X-Solid Sport Lab, 40:39) all’ultimo strappo prima di entrare nello stadio di Caracalla, con il terzo posto per il ventenne Francesco Guerra (Gp Parco Alpi Apuane, 41:16). Al femminile la piemontese Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino), vicecampionessa europea under 23 dei 10.000 metri, con il tempo di 45:25 ha battuto il record della manifestazione che si svolge sul caratteristico percorso con cinque pavimentazioni diverse: asfalto, sampietrino, basolato lavico, sterrato e per finire la pista dello stadio Nando Martellini. Sul podio anche Sara Carnicelli (Athletica Vaticana, 48:03) e Sveva Fascetti (Fiamme Gialle, 50:33) nella gara organizzata dall’Acsi Italia Atletica, disputata sotto un tiepido sole primaverile e con un vento gelido che si è fatto sentire per i circa 4000 atleti al via. “È stato meraviglioso essere qui oggi - le parole di Ahmed Abdelwahed, romano di Ostia - e vincere a casa mia. Il percorso fantastico, le vie storiche di questa città incantevole, la vista delle meraviglie di Roma mentre si corre, il pubblico sempre molto caloroso, tutti gli ingredienti per farne una delle gare più belle. E adesso mi aspetta una stagione molto impegnativa ma estremamente stimolante”. “Mi sono divertita tantissimo - ha raccontato una raggiante Anna Arnaudo - perché il percorso è complicato, con tanti saliscendi oltre alla difficoltà delle pavimentazioni diverse, ma è estremamente vario e devo dire che mi è proprio volata. È la mia seconda volta qui a Roma, sono contentissima di essere tornata e ora inizia per me la stagione su pista”. [RISULTATI]

BERGAMO - Esordio veloce per la Innovation Run, la prima edizione della corsa su strada di 10 km alle porte di Bergamo nel cuore del Kilometro Rosso Innovation District. In campo femminile vince la maratoneta azzurra Giovanna Epis (Carabinieri) sfiorando con 33:11 il proprio limite che rimane a undici secondi ma la giovane Ludovica Cavalli (Aeronautica), 21 anni, le rimane a lungo in scia, facendo segnare uno dei migliori tempi italiani della storia al limite dei 23 anni con 33:15. Nel finale Sara Bottarelli (Freezone), azzurra della corsa in montagna che sta vivendo la seconda parte della carriera dopo aver dato alla luce Chiara e Lucia, chiude in 34:27 ed è terza superando Giulia Sommi (Cus Pro Patria Milano, 34:34) mentre si migliorano Barbara Bani (Freezone, 35:52) e Vivien Bonzi (La Recastello Radici Group, 35:54). “Sono partita forse un po’ forte - spiega Giovanna Epis - ma sono molto soddisfatta del tempo, soprattutto perché vengo da un periodo intenso di gare. Felice di essere qui, su un tracciato veloce, in una gara ben organizzata e finalmente con un bel pubblico a sostenerci: ora testa alla preparazione per la maratona degli Europei di Monaco di Baviera”. Tra gli uomini il valdostano Omar Bouamer (Gp Parco Alpi Apuane), infermiere di professione, supera una concorrenza blasonata e trionfa in 29:36.

Nell’ultimo chilometro si mette tutti i rivali alle spalle, ma dietro fioccano i personali con il 29:39 del due volte tricolore di mezza Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro) e il 29:40 dell’ex campione italiano di maratona René Cunéaz (Cus Pro Patria Milano), poi quarto Stefano La Rosa (Carabinieri, 29:45) davanti a Michele Fontana (Aeronautica, 29:59) e Yassin Bouih (Fiamme Gialle, 30:07). [RISULTATI]

10.000 - Nella seconda fase del Campionato italiano assoluto di società di corsa, dedicata ai 10.000 metri su pista, risultati interessanti dalla prova disputata in Emilia Romagna. A Correggio (Reggio Emilia) vittoria e record personale del piemontese Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto) in 28:41.27 davanti al compagno di club Badr Jaafari (28:51.26 PB). Si migliora anche il 21enne brianzolo Luca Alfieri (Pbm Bovisio Masciago) con 28:52.75 a precedere Francesco Carrera (29:00.43), Andrea Sanguinetti (29:20.46) e Alberto Mondazzi (29:21.23), tutti in maglia Casone Noceto. Al femminile Sara Nestola (Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera), oro europeo under 23 a squadre di corsa campestre, si impone in 36:04.83. [RISULTATI]

STRADA - Alla maratona di Rotterdam, nei Paesi Bassi, nuovo miglioramento per Elisabetta Iavarone (Lieto Colle) in 2h38:44 per piazzarsi al quattordicesimo posto. [RISULTATI] Quinta edizione per La Corsa dei Record, mezza maratona che congiunge Lanzo Torinese e Caselle Torinese, con il nuovo primato nella gara femminile dell’etiope Addisalem Belay Tegegn (Atl. Saluzzo) in 1h10:39 staccando di oltre dieci minuti la connazionale Asmerawork Bekele Workeba (Pod. Torino, 1h21:19), terza la bulgara Bilserin Suleyman (1h25:40). Record caduto anche al maschile per merito del keniano Rodgers Maiyo (Pod. Torino) con il tempo di 1h03:09 davanti a Marco Moletto (Atl. Saluzzo) che si migliora fino a 1h03:27 davanti all’altro keniano Eric Muthomi Riungu (Atl. Saluzzo, 1h05:29). [RISULTATI] Nella 16esima Mezza Maratona di Genova festeggia il successo Martin Mumo Musyoka (Kenya, 1h02:54) mentre tra le donne prevale Elena Maria Petrini (#iloverun Athletic Terni, 1h24:14) con più di 1200 arrivati al traguardo. [RISULTATI] Doppietta keniana alla 32esima Prato Half Marathon con l’affermazione di Simon Kibet Loitanyang (Up Policiano Arezzo Atletica, 1h05:16), al femminile assolo vincente di Veronicah Njeri Maina (Gs Il Fiorino, 1h11:37). [RISULTATI] Al parco di Monza, dopo una notte sferzata dal vento, si è corsa la Monza Run Free 21 km dove a imporsi è stato l’atleta di casa Loris Mandelli (Pol. Carugate, 1h10:20) prendendo l’iniziativa al 19° chilometro. Prima donna la keniana Lenah Jerotich (Atletica 2005) che ha dominato in 1h16:14. [RISULTATI]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Anna Arnaudo taglia il traguardo allo stadio delle Terme di Caracalla


Condividi con
Seguici su: