Sibilio, che rientro: 45.08 nei 400

18 Giugno 2022

Clamoroso esordio dell’azzurro che a Nocera Inferiore, dopo un periodo di stop, diventa il secondo italiano di ogni epoca sulla distanza piana: “Crono inaspettato, ma sono un guerriero”

 

Strepitoso risultato per Alessandro Sibilio nei 400 metri. All’esordio stagionale l’azzurro vola in 45.08 sulla pista di Nocera Inferiore (Salerno) e diventa il secondo italiano di sempre. Meglio di lui soltanto il primatista nazionale Davide Re, 44.77 tre anni fa. Un debutto clamoroso per il 23enne partenopeo delle Fiamme Gialle, specialista dei 400 ostacoli in cui ha raggiunto la finale alle Olimpiadi di Tokyo, chiusa all’ottavo posto, dopo essere sceso a 47.93 tra le barriere (secondo azzurro di ogni epoca dietro a Fabrizio Mori) e aver vinto il titolo europeo under 23. Sulla distanza piana aveva finora un record personale di 46.13 ottenuto all’inizio della scorsa stagione, che viene quindi abbattuto di oltre un secondo, ma è anche primatista italiano della staffetta 4x400 metri (2:58.81 ai Giochi). Era la sua prima uscita agonistica dell’anno, dopo essere stato costretto a rinviarla di quasi due mesi per un problema al retto femorale.

“Per me è un crono inaspettato - esclama Alessandro Sibilio - ma ho fatto vedere che sono un guerriero, che non mi arrendo di fronte alle difficoltà. Un paio di mesi fa stavo benissimo, ero pronto per debuttare nei 300 metri del 23 aprile a Napoli, ma ho dovuto fermarmi e c’è voluto tempo. Ho provato a rientrare, per vedere a che punto mi trovavo. In gara ho spinto fin dalla partenza, è stato bello sentire il tifo di tanti ragazzi della mia regione. Ma domattina sarò di nuovo in pista, non ho tempo per riposarmi. La stagione sembrava compromessa, però ho lavorato bene con il coach Gianpaolo Ciappa quando ero fermo, anche grazie al fisioterapista Daniele Palermo. È stato un periodo complicato, anche perché l’impianto che frequento abitualmente, lo stadio Maradona di Napoli, in questo momento è chiuso per gli allenamenti. Mi piacerebbe tanto esserci agli Assoluti di Rieti del prossimo weekend, però devo ancora decidere in quale gara”. [RISULTATI]

IN FINLANDIA - Freddo e pioggia al meeting finlandese di Kuortane, dove la gara di salto con l’asta viene spostata nell’impianto indoor con il secondo posto dell’azzurra Elisa Molinarolo (Fiamme Oro) a quota 4,40 mentre il successo è per l’atleta di casa Wilma Murto che supera 4,60. Nel giavellotto Carolina Visca (Fiamme Gialle) non va oltre la misura di 48,18 piazzandosi al decimo posto. [RISULTATI]

TRIESTE - In evidenza i velocisti a Trieste. Sul rettilineo dei 100 metri Diego Pettorossi (Libertas Unicusano Livorno) corre in 10.36 (+1.8), un tempo che pareggia il personale realizzato un mese fa oltreoceano dal 25enne bolognese. Nella sua scia c’è il gran progresso dello junior Loris Tonella (Atl. Biotekna), classe 2004, con 10.47 per togliere ben 25 centesimi al suo primato in un colpo solo. [RISULTATI]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: