Sassari: Patta si migliora nei 200 metri

29 Maggio 2022

L’oro olimpico della 4x100 corre in 20.98 (-0.8) nella sua Sardegna, togliendo undici centesimi al personale di quattro anni fa: “Ora c’è da riprendere confidenza con questa specialità”

 

Dopo quasi quattro anni, il campione olimpico Lorenzo Patta ritorna a mettersi alla prova sui 200 metri con il tempo di 20.98 (vento -0.8) sulla pista di Sassari, nella sua Sardegna. Lo sprinter di Oristano, che a Tokyo in prima frazione ha dato il via alla trionfale 4x100 azzurra, migliora di undici centesimi il record personale che risaliva alle categorie giovanili, quando nel 2018 aveva realizzato il crono di 21.09 in batteria ai Mondiali under 20 di Tampere. Una gara affrontata senza avversari del suo livello, fuori classifica all’interno dei campionati regionali.

“Non posso sicuramente essere soddisfatto - commenta l’azzurro - e l’unica nota positiva è quella di essere tornato a correre i 200 metri. Adesso è questione di prenderci la mano”. Era la sua seconda uscita dell’anno, dopo il 10.19 nei 100 di Savona, mentre l’ultima volta sulla doppia distanza era stata nella stagione indoor del 2019. Per il 22enne delle Fiamme Gialle, un test utile per riprendere confidenza con la specialità verso i prossimi impegni. Proprio sui 200 metri infatti è atteso al Golden Gala Pietro Mennea di giovedì 9 giugno, a Roma, di fronte al pubblico dello stadio Olimpico. [RISULTATI]

REGGIO CALABRIA - Ancora una buona prova nel peso di Riccardo Ferrara (Carabinieri) che si conferma a ridosso dei venti metri. Sulla pedana di Reggio Calabria, dove si allena abitualmente, il 21enne lanciatore con 19,78 arriva ad appena due centimetri dal personale già eguagliato quest’anno, all’interno di una serie che comprende anche un 19,74 e due tentativi a 19,62.

SIRACUSA - Secondo impegno del weekend a Siracusa per il velocista Matteo Melluzzo sulla pista di casa. Stavolta il non ancora ventenne delle Fiamme Gialle, bronzo europeo juniores di 100 e 4x100 nella scorsa stagione, chiude in 21.41 nei 200 metri con vento contrario (-2.2) dopo il 10.33 sui 100 di sabato. [RISULTATI]

IN GRECIA - Al meeting di Chania, nell’isola di Creta, la primatista italiana della 4x100 Gloria Hooper (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) coglie il quinto posto sui 100 metri in 11.50 (+1.4) ritoccando il proprio limite stagionale. Nei 100 ostacoli Giada Carmassi (Atl. Brugnera Friulintagli) si ferma dopo aver preso la sesta barriera, mentre era quasi appaiata alla romena Anamaria Nesteriuc che vince in 13.07 (+2.2), ma poi riesce a migliorarsi di un paio di decimi nei 100 piani con 11.78 (+1.6). [RISULTATI]

NCAA - Due mezzofondiste italiane staccano il pass per le finali NCAA di Eugene (8-11 giugno). Nell’East Preliminary di Bloomington, in Indiana, si qualifica Sintayehu Vissa (Ole Miss/Atl. Brugnera Friulintagli) vincendo la propria batteria del secondo turno in 4:11.92 sui 1500 metri. [RISULTATI] A Fayetteville, in Arkansas, terzo posto e record personale di Laura Pellicoro (Portland/Bracco Atletica) negli 800 del West Preliminary con 2:03.17. [RISULTATI] Nella Division II di Allendale, in Michigan, conquista il successo la piemontese Eleonora Curtabbi (West Texas A&M) che si migliora sui 3000 siepi in 10:07.77 mentre nell’asta è seconda Virginia Scardanzan (Washburn/Atl. Silca Conegliano) con 4,25. [RISULTATI]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: