Piemonte 2022: il dietro le quinte!

09 Dicembre 2022

Quanti campioni azzurri al lavoro per l’evento: dall’oro olimpico Damilano alla discobola Osakue. Tutti i numeri e le curiosità di La Mandria Park: dopo gli Europei saranno piantati 150 nuovi alberi

 

di Myriam Scamangas

Al lavoro per i Campionati Europei di cross Piemonte 2022 c’è tutta l’atletica leggera, compresi alcuni ex atleti, o atleti ancora in attività, che hanno vestito la maglia azzurra. Nel Comitato Organizzatore c’è anche un campione olimpico. È Maurizio Damilano, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Mosca 1980 nella marcia, e due volte campione del mondo della 20km (1987 e 1991) che ricopre il ruolo di CEO dell’evento. Nel suo curriculum sportivo la partecipazione a tre Giochi Olimpici (1980, 1984, 1988), tre Campionati Mondiali (1983, 1987, 1991), quattro Campionati Europei (1978, 1982, 1986, 1990).

A dare una mano al settore accommodation ecco quindi Daisy Osakue (Fiamme Gialle), la discobola azzurra che, con la misura di 63,66 metri, condivide il titolo di primatista italiana con Agnese Maffeis. Finalista alle Olimpiadi di Tokyo e oro alle Universiadi di Napoli del 2019, non è la prima volta che Osakue è coinvolta come volontaria nell’organizzazione di un grande evento; nel 2013 infatti aveva infatti prestato servizio ai World Masters Games di Torino. È in servizio distaccato dalle Fiamme Gialle.

Nel settore accrediti è invece impegnato Michele Tricca (Athletic Club 96 Alperia). 18 presenze in Nazionale, specialista dei 400 metri e della 4x400, in carriera vanta il primato italiano juniores dei 400; nel 2011 ai Campionati Europei U20 ha vinto il bronzo individuale e uno storico oro continentale con la staffetta 4x400. Entrato poi nella nazionale assoluta, l’ultima manifestazione cui ha preso parte con la squadra azzurra sono stati i Campionati Mondiali di Doha del 2019. È in servizio distaccato dalle Fiamme Gialle.

Sette presenze in azzurro per Martina Amidei (Battaglio CUS Torino), anche lei impegnata nel settore accrediti. Velocista, specialista di 100 e 200 metri, spesso impiegata nella staffetta 4x100 come terza frazionista, vanta nel suo curriculum sportivo presenze sia nella nazionale giovanile che in quella assoluta (ultima maglia azzurra in occasione dei Campionati Europei di Amsterdam). Viene dal cross Andrea Sanguinetti (Atl. Casone Noceto), in servizio distaccato dalle Fiamme Oro, e inserito nel settore trasporti, maglia azzurra a Budapest (2012), Belgrado (2013), Chia (2016), Tilburg (2018). Tre presenze in azzurro invece per Emanuele Manzi (US Malonno), specialista della corsa in montagna lunghe distanze, impiegato nel settore competition. È in servizio distaccato dal Comando dei Carabinieri Tutela Forestale e Parchi.

Il responsabile della ‘venue’ è Valter Durbano, ex maratoneta e mezzofondista azzurro, ha al suo attivo anche la partecipazione a due edizioni dei Campionati Mondiali di Cross (1990 e 1994), e una Coppa del Mondo di Maratona nel 1993. A curare il commento tecnico della manifestazione dai microfoni di Rai Sport, insieme a Luca Di Bella, ci sarà Francesco Panetta, medaglia d’oro sui 3000 siepi ai Campionati Mondiali di Roma del 1987 e ai Campionati Europei di Spalato del 1990.

PARCO LA MANDRIA IN NUMERI

·       30 km di muro di cinta
·       6300 ettari
·       21 comuni e 2 comunità montane nel territorio di competenza del parco
·       90 km di strade
·       Circa 2300 alberi, monitorati dall’Ente Parco
·       15 km di acquedotto e 19 fontanelle
·       Una media di 500.000 visitatori stimabili ogni anno
·       Due residenze sabaude: La Reggia di Venaria e il Castello della Mandria (Appartamenti Reali)
·       Un patrimonio storico-architettonico costituito da oltre 20 edifici tutelati tra cui numerose cascine, i resti di un ricetto medievale e due reposoir di caccia.
·       Una scuderia con circa 40 cavalli

ALTRE CURIOSITÀ SUL PARCO - Il regolamento del parco prevede che non possano entrare i cani, innanzitutto per preservare l'ambiente naturale. Inoltre il cane può contrarre facilmente malattie infettive e parassitarie venendo a contatto con animali selvatici e, a sua volta, può trasmettere varie malattie ai selvatici. Senza contare che i cani possono facilmente perdersi, seguendo tracce di animali selvatici. I Campionati Europei di Corsa Campestre per il Parco La Mandria non termineranno con la giornata dell'11 dicembre. Come segno tangibile della manifestazione, il prato e i percorsi utilizzati per l'evento verranno ripristinati nella giornata di lunedì e accoglieranno 150 nuovi alberi donati dalla Città Metropolitana di Torino proprio in occasione della rassegna continentale. Gli alberi saranno messi a dimora presso la limitrofa area pic nic e sentieristica.

LA CERVA - È il simbolo della Città di Venaria e del suo territorio, tanto da fare bella mostra di sé anche sullo stemma della città. È proprio la cerva la protagonista di Immaginaria 2022, il progetto di illuminazione natalizia che caratterizza le vie del centro della città di Venaria, anche in prossimità della Reggia.

I NUMERI DELL’EVENTO - 40 paesi, 555 atleti (303 uomini, 252 donne). Saranno inoltre al via tutti i campioni in carica di Dublino 2021: i norvegesi Jakob Ingebrigtsen e Karoline Bjerkeli Grøvdal, a segno nella categoria assoluta, Nadia Battocletti e il britannico Charles Hicks nella categoria U23, il danese Axel Vang Christensen e la britannica Megan Keith (stavolta in gara tra le U23) che vinsero da U20.

IL PROGRAMMA GARE
9:35 - U20 uomini (6 km)
10:03 - U20 donne (4 km)
10:30 - Staffetta mista (4 x 1,5 km)
11:30 - U23 uomini (8 km)
12:03 - U23 donne (6 km) 
12:33 - Senior donne (8 km) 
13:10 - Senior uomini (10 km)

TUTTI GLI ISCRITTI - LA SQUADRA AZZURRA - IL SITO UFFICIALE www.piemonte2022-lamandriapark.com

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 CAMPIONATI EUROPEI di CROSS