Pescara: i campioni degli Studenteschi

01 Giugno 2022

Proclamati gli istituti scolastici vincitori della finale nazionale, dopo le tre giornate di gare

 

Una festa di sport nella Finale Nazionale dei Campionati Studenteschi di atletica a Pescara, con tante sfide tra i giovani e anche diverse prestazioni di rilievo. Al termine delle tre giornate di gare, celebrano il successo gli allievi dell’istituto tecnico tecnologico Altamura-Da Vinci di Foggia e le allieve dello Jucci di Rieti, insieme ai cadetti dell’Alessandro Magno di Roma e alle cadette dell’istituto comprensivo di Novellara (Reggio Emilia). In chiave individuale, brilla ancora la sprinter Alice Pagliarini (Liceo Nolfi-Apolloni Fano): nei 100 allieve svetta in 11.83 (-0.1), di nuovo a un passo dal recente 11.79 di domenica a Bressanone e all’indomani del crono di 11.82 ottenuto in semifinale, con un vantaggio di oltre mezzo secondo nei confronti delle avversarie. Si conferma protagonista anche il siciliano Mirko Campagnolo (Liceo linguistico Lanza Vittoria) con un altro lancio da quasi diciannove metri nel peso: 18,96 per sfiorare il suo primato di 19,04. Nell’alto è netto il successo del ligure Gabriele Avagnina (Ruffini-Aicardi Arma di Taggia), che con 2,07 alla prima prova aggiunge due centimetri al suo fresco primato (2,05 al Brixia Meeting), mentre al femminile match point alla quota di 1,74 per la pluricampionessa italiana Aurora Vicini (Liceo scientifico Marconi Parma). Lo scettro del più rapido tra gli allievi va al piemontese Lorenzo Vera (Umberto I Alba), 10.91 (+0.3) sui 100 metri, e nel lungo Andrea Tazza (Fermi-Sacconi-Ceci Ascoli Piceno) primeggia eguagliando il personale di 6,93 (-0.4).

Per il mezzofondo, sulla distanza dei 1000 metri, vince un’allieva abruzzese: Serena Quintiliani (Liceo artistico Nicola da Guardiagrele Chieti), già sul podio tricolore di categoria nella scorsa stagione, con 2:53.64 precede di un soffio la lombarda Alice Minelli (Liceo Copernico Pavia, 2:53.77), nata nel 2007 e perciò di due anni più giovane, invece il titolo cadette è di Arianna Dei Negri (Grava Conegliano) in 3:08.19. Doppietta del Piemonte al maschile, con il cadetto Simone Molon (Condove, 2:53.95) e l’allievo Francesco Mazza (Itis Delpozzo Cuneo, 2:29.95), terzo quest’anno nella rassegna di corsa in montagna, ad avere la meglio sul campione cadetti Latena Cervone (Liceo Galileo Galilei Siena, 2:30.52).

Vittoria con ampio margine nel lungo cadetti per Samuel Wiafe (Cavour Modena) che salta a 6,12 (-1.4) e nel vortex cadette trionfa con 53,63 l’altoatesina Maia Sperandio (Wolf Merano), classe 2009. Si chiude con le 4x100 metri: tra gli istituti di secondo grado, in cima al podio Fulcieri Paulucci di Forlì (Filippo Tassinari, Giulio Rosetti, Paolo Bolognesi, Luca Marsicovetere, 45.39) e Jucci Rieti (Giulia Paris, Virginia Capasso, Lavinia Capasso, Raffaella Tsimi Atana, 48.87), mentre per quelli di primo grado esultano i cadetti dell’Alessandro Magno Roma (Alessandro Ardizzone, Emanuele Manzini, Alessio Giglio, Andrea De Gennaro, 49.03) e le cadette emiliane di Novellara (Eleonora Zini, Giulia Pignagnoli, Aurora Valentini, Irene Gatti, 53.04).

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: