Patta e i 200 nella sua Sardegna

27 Maggio 2022

Domenica a Sassari il campione olimpico della 4x100 sul mezzo giro di pista dopo più di tre anni: “È la mia gara preferita, doppiamente felice perché torno a correre nella mia terra”

 

Nella sua Sardegna per un test sui 200 metri, a più di tre anni dall’ultima volta. L’oro olimpico della staffetta Lorenzo Patta, primo frazionista a Tokyo nella sensazionale 4x100 azzurra, scende in gara domenica a Sassari sul mezzo giro di pista. Una distanza che lo sprinter di Oristano, 22 anni compiuti lunedì, non corre dalla stagione indoor del 2019 e che invece aveva frequentato nelle categorie giovanili: il record personale è di 21.09 realizzato in batteria nell’edizione 2018 dei Mondiali under 20 a Tampere, in Finlandia. Poi il velocista delle Fiamme Gialle si è rivelato soprattutto nei 100 migliorandosi fino all’eccellente 10.13 dell’anno scorso a Savona, con cui si è guadagnato un posto da titolare nel leggendario quartetto dei Giochi. E proprio nel meeting ligure della scorsa settimana ha esordito con 10.19 sui 100 nella gara di esordio stagionale.

“Finalmente dopo quattro stagioni torno nella mia gara preferita - commenta Lorenzo Patta - e non vedo l’ora. Sono doppiamente felice perché torno anche a correre nella mia terra, in Sardegna dove non gareggio da tre anni. Vada come vada, sarà sicuramente una gara speciale per me! Non voglio pormi un obiettivo, qualsiasi crono arrivi sarò felice, è una gara per riacquisire quelle sensazioni che appunto non sento dal 2018”. Appuntamento per le ore 16.15 di domenica allo stadio Tonino Siddi, dove sarà al via fuori classifica nei campionati regionali, in attesa di correre al Golden Gala Pietro Mennea di giovedì 9 giugno: anche all’Olimpico di Roma è annunciato tra i protagonisti dei 200 metri.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI


Condividi con
Seguici su: