Paralimpici: prime sfide di stagione ad Ancona

10 Marzo 2022

Sabato e domenica la rassegna tricolore indoor e di lanci: nel lungo Caironi, peso e disco per Tapia

 

Weekend tricolore, sabato 12 e domenica 13 marzo, ad Ancona che ospita i Campionati italiani paralimpici indoor e invernali di lanci. Dai fasti di Tokyo, dove la squadra azzurra ha conquistato nove medaglie, al tradizionale evento di inizio stagione al Palaindoor e al campo Italico Conti del capoluogo marchigiano. La prima rassegna nazionale dell’anno accoglierà 167 atleti di 43 società Fispes, che andranno a caccia di titoli assoluti e anche di punti per la prima tappa della Coppa Italia di lanci edizione 2022, e 150 atleti di 38 società Fisdir.

Se in quest’occasione il “trio delle meraviglie” Sabatini-Caironi-Contrafatto non sarà ricomposto nella velocità, a rappresentarle ci sarà comunque il doppio argento paralimpico Martina Caironi (Fiamme Gialle) al rientro in gara nel lungo T63, la specialità di cui detiene il record del mondo con 5,19. Nei 60 indoor si presenta Alessandro Ossola (Fiamme Azzurre), sesto nei 100 T63 di Tokyo, mentre nella categoria T64 il neoprimatista italiano indoor Maxcel Amo Manu (Fiamme Azzurre), esploso questa stagione con 7.02, si confronterà con il bronzo europeo dei 100 Riccardo Cotilli (Sempione 82). Nei 200 e 400 T47 invece figura Riccardo Bagaini (Sempione 82), quattrocentista da terzo posto sul podio nella rassegna continentale di Bydgoszcz. Lo sprint al femminile vedrà tra le protagoniste T13 la pluridecorata di UniCredit FISPES Academy Margherita Paciolla (Omero Bergamo) e la compagna di squadra nonché primatista assoluta Valentina Petrillo che domenica scorsa ha abbassato a 26.87 il suo record italiano nei 200 al coperto.

L’accademia giovanile di para atletica schiererà nei 60 anche tre talenti emergenti come il T11 Riccardo Dalla Mana (Riviera del Brenta), iscritto anche al lungo, il T12 Diego Levato (Freemoving) e la T64 Giuliana Filippi (Atletica Rotaliana). Per la corsa in carrozzina, l’unico atleta presente sarà Nicholas Zani (Sempione 82), ogni anno in continuo miglioramento nella velocità e nel mezzofondo T33.

La pedana del lungo attende i saltatori T64 Marco Cicchetti (Fiamme Azzurre), sesto a Tokyo e bronzo a Bydgoszcz, e il veterano azzurro Roberto La Barbera (Pegaso) che rientra dopo l’infortunio al tendine d’Achille.

Tra le donne, saranno presenti Francesca Cipelli (Veneto Special Sport), nono posto per lei alla Paralimpiade giapponese tra le T37, e la recordwoman tricolore T12 Antonella Inga (Freemoving).

Nei lanci outdoor riflettori puntati sul doppio bronzo F11 paralimpico Oney Tapia (Fiamme Azzurre), chiamato alla prima vera competizione dell’anno nel peso e nel disco. Il bronzo continentale Nicky Russo (Atletica Virtus Lucca) tenterà di conquistare il titolo italiano per le stesse specialità nella categoria F35, mentre Lorenzo Tonetto (Trionfo Ligure) punterà al bis nel disco F64. Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa) sarà impegnato in tutte e tre le specialità F34, con il nuovo primatista nazionale F62 Gianmatteo Punzurudu, la 20enne Chiara Masia (F20) e Christian Lella (F20) in gara per la Polisportiva Sole e Luna.

Alla presentazione questa mattina in Comune, era presente la vicepresidente FISPES Antonella Munaro che ha dichiarato: “È una soddisfazione vedere la partecipazione di così tanti atleti al primo evento del 2022, indice che si ha voglia di tornare davvero alla normalità dopo questi anni di Covid. Un pensiero grande va invece a chi purtroppo sta vivendo la situazione atroce della guerra; la nostra solidarietà e la nostra vicinanza non mancheranno in queste due giornate di gare. Ad Ancona si torna a gareggiare dopo la bellissima edizione delle Paralimpiadi dove la para atletica ha fatto da regina con il trio Sabatini-Caironi-Contrafatto e gli altri medagliati, che ci hanno fatto piangere di gioia rendendoci orgogliosi. Un ringraziamento speciale è per il Comune di Ancona, i nostri partner istituzionali e commerciali, gli atleti e le società partecipanti, Nelio Piermattei e Anthropos Civitanova sempre in prima fila per organizzare i nostri eventi, lo staff tecnico nazionale e tutti i volontari che ci daranno una mano per la buona riuscita della manifestazione”.

Il presidente di Anthropos Civitanova, Nelio Piermattei, ha commentato: “È la decima edizione di questi campionati targata Anthropos. Ed è un’edizione record. C’è voglia di esserci, voglia di vivere e di farlo attraverso lo sport, ed è questo il messaggio forte che ci giunge dalle società e dagli atleti. Come organizzatori, daremo il massimo per non deludere le aspettative”. Luca Savoiardi, presidente CIP Marche, ha aggiunto: “Un evento come questo ci regala un segnale di speranza e un bagliore di normalità, fatto di sano agonismo e desiderio di superare i propri limiti. Alla vigilia di questi campionati, abbiamo organizzato un momento di incontro con una scuola del territorio con l’obiettivo di sensibilizzare e fare promozione della cultura paralimpica tra i giovani”.

Giuliana Grillo (FISPES)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate