Master: Europei indoor al via a Braga

19 Febbraio 2022

In Portogallo otto giornate di gare, dal 20 al 27 febbraio, per il ritorno di una rassegna internazionale “over 35” dopo più di due anni

 

Scattano a Braga, in Portogallo, i Campionati Europei Master indoor con otto giornate di gare dal 20 al 27 febbraio. È la tredicesima edizione dell’evento, inizialmente prevista nel 2020 e poi rinviata di due anni a causa della pandemia. Attesi 2351 partecipanti in totale e sono iscritti 153 italiani: numeri inevitabilmente più bassi rispetto al passato, ma è un segnale di ripartenza per le manifestazioni internazionali “over 35” su pista che mancano dagli Europei outdoor disputati nel settembre del 2019 in provincia di Venezia, tra Jesolo, Caorle ed Eraclea. Il programma offre come di consueto anche alcune specialità all’aperto e si comincia domenica mattina con la corsa campestre, prima della cerimonia di apertura nel pomeriggio all’Altice Forum che da lunedì ospiterà le competizioni indoor.

Da seguire alcuni protagonisti che si sono già messi in evidenza nella recente rassegna tricolore dello scorso weekend ad Ancona realizzando le migliori prestazioni italiane di categoria: nella velocità Roberto Paesani (Romatletica, 200 M75) e nei salti Giorgio Bortolozzi (Olimpia Amatori Rimini), iscritto nel lungo e nel triplo M85, al femminile Miriam Di Iorio (Unione Atl. Abruzzo, 200 W55), Serena Caravelli (Atl. Brugnera Friulintagli, 60 ostacoli W40) e Francesca Juri (Vittorio Alfieri Asti, triplo W60). Tornano in gara diversi campioni uscenti come il saltatore in alto Marco Segatel (Olimpia Amatori Rimini, M55), le mezzofondiste Simona Prunea (Gs Orecchiella Garfagnana, W50) e Cinzia Barletta (Liberatletica Roma, W60), oltre a Claudio Fausti (Atl. Virtus Castenedolo) che quattro anni fa a Madrid era nella staffetta 4x200 del record europeo M50.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su: