Madrid con 10 azzurri: lancia Fantini, Ali nei 100

17 Giugno 2022

Sabato sera tornano in gara la primatista italiana del martello e lo sprinter in piena crescita. Derkach-Cestonaro nel triplo, Merlo al debutto stagionale nelle siepi, Mandusic nell’asta

 

AGGIORNAMENTO ORE 21.15 - Per problemi di volo la sprinter Irene Siragusa (Esercito) non potrà essere al via nei 200 metri a Madrid e quindi gli azzurri in gara diventano dieci anziché undici come inizialmente annunciato.

Sempre più italiani nei meeting internazionali e anche Madrid non fa eccezione. Nella serata di sabato saranno dieci gli azzurri in gara nell’evento della capitale spagnola allo stadio Vallehermoso: tra loro anche la primatista italiana del martello Sara Fantini che torna a Madrid dopo il 72,31 dello scorso anno, con un personale che dopo dodici mesi (74,86) è oltre due metri e mezzo più pregiato. In gara nella tappa Silver del Continental Tour anche Chituru Ali in netta ascesa nei 100 metri.

IN PISTA - A Savona 10.18, all’Olimpico senza paura in 10.25 contro i big mondiali: meritano attenzione i progressi di Chituru Ali (Fiamme Gialle) che a Madrid si presenta con il secondo accredito stagionale tra gli iscritti dei 100 metri, peggiore soltanto rispetto a quello del nigeriano Raymond Ekevwo (10.04) e dell’ivoriano Arthur Cissé (10.06). Corsie anche per il turco Ramil Guliyev, il portoghese Carlos Nascimento, l’olandese Joris Van Gool. Ottocento metri per il campione europeo U23 Simone Barontini (Fiamme Azzurre), pronto ad abbassare lo stagionale di 1:46.72, in gara con gli spagnoli Saul Ordonez e Adrian Ben. Negli ostacoli tocca ad Elisa Maria Di Lazzaro (Carabinieri) con l’olandese Zoe Sedney e la danese Mette Graversgaard nei 100hs, e ad Hassane Fofana (Fiamme Oro) nei 110hs con il sudafricano Antonio Alkana. È il debutto stagionale sui 3000 siepi per Martina Merlo (Aeronautica) che lo scorso anno con il 9:37.72 di Nizza è diventata la terza italiana di sempre nella specialità. 

IN PEDANA - Due record italiani in pochi giorni (74,38 a Lucca, 74,86 in Slovacchia) e l’ambizione di essere sempre più stabile su misure di valore internazionale assoluto. Sara Fantini (Carabinieri) completa in Spagna il proprio mini-tour internazionale che l’ha già portata a Trnava e Turku. In chiave Europei di Monaco, la fidentina si confronta di nuovo con la danese Katrine Koch Jacobsen, 74,22 nella stessa gara-record dell’azzurra in Slovacchia. Le tripliste Dariya Derkach (Aeronautica) e Ottavia Cestonaro (Carabinieri) vanno a caccia dei quattordici metri, già ottenuti in questa stagione all’aperto da Cestonaro (14,02 a Poznan) e indoor da Derkach con 14,26. Annunciato oggi il forfait per infortunio della primatista del mondo e campionessa olimpica Yulimar Rojas, la rivale più quotata è la portoghese Patricia Mamona. Asta per Max Mandusic (Fiamme Gialle) decollato a 5,61 in maggio a Castelporziano ed efficace anche a Praga con 5,55. Nell’alto c’è Marco Fassinotti (Aeronautica), 2,25 in stagione, atteso alla sfida con l’australiano Brandon Starc e il tedesco Mateusz Przybylko.

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate