Lanci, Osakue e Fantini al primo atto

27 Gennaio 2022

Le azzurre domenica cominciano la stagione, dopo la finale dei Giochi Olimpici di Tokyo: la discobola a Novara, la martellista a Faenza. Finale tricolore di Mariano Comense anticipata al 26-27 febbraio

 

Dalla finale di Tokyo ai primi lanci della nuova stagione. Inizia domenica il 2022 di Daisy Osakue e Sara Fantini, le lanciatrici che nella scorsa estate hanno guadagnato con pieno merito la finale ai Giochi Olimpici, chiudendo entrambe al dodicesimo posto. Le azzurre saranno impegnate nella prima prova regionale dei Campionati italiani di lanci invernali: la discobola Osakue a Novara, la martellista Fantini a Faenza (Ravenna), sulla strada verso la finale tricolore in programma a Mariano Comense (Como) che in giornata odierna è stata anticipata di una settimana e si svolgerà quindi il 26 e 27 febbraio. Ma anche con l’orizzonte degli appuntamenti internazionali, che partono con la Coppa Europa di Leiria (Portogallo, 12-13 marzo) e culminano nei Mondiali di Eugene (Usa, 15-24 luglio) e negli Europei di Monaco di Baviera (Germania, 15-21 agosto).

Si apre così un nuovo capitolo dopo un 2021 che ha riservato soddisfazioni alle due lanciatrici. Per la piemontese Osakue (Fiamme Gialle), tornata stabilmente a vivere e ad allenarsi in Italia dopo aver completato il proprio ciclo di studi negli Stati Uniti, è il momento delle prime verifiche tecniche a sei mesi dall’ultima uscita agonistica, coincisa proprio con la finale del disco alle Olimpiadi di Tokyo (59,97), conquistata grazie al super lancio in qualificazione da 63,66, misura con la quale aveva pareggiato il record italiano di Agnese Maffeis dopo venticinque anni. Anche l’emiliana Fantini (Carabinieri) è reduce da un’ottima annata, che l’ha proiettata al terzo posto delle liste italiane di sempre nel martello, in virtù del lancio a 72,31 dello scorso giugno a Madrid (a poco più di un metro dal record nazionale di Ester Balassini, 73,59 nel 2005). Una stagione, la sua, che l’ha portata ad allungare a nove la striscia di titoli tricolori consecutivi e che è stato baciato dalla finale di Tokyo, ottenuta con il 71,68 della qualificazione.

Nella sede piemontese di Novara è iscritto anche il 16 volte campione italiano Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever) che deciderà nelle prossime ore se partecipare o rinviare il debutto. Si gareggia nel weekend anche in altre cinque regioni: Umbria a Perugia, Abruzzo a Pescara, Calabria a Reggio Calabria, Sicilia a Siracusa, Sardegna a Cagliari.

Campionati italiani invernali di lanci 2022 - le sedi della prima prova regionale
Abruzzo: Pescara, 30/1; Basilicata: Potenza, 5/2; Calabria: Reggio Calabria, 15/1; Campania: Avellino, 15-16/1; Emilia-Romagna: Faenza (RA), 30/1; Friuli-Venezia Giulia: Codroipo (UD), 22-23/1; Lazio: Roma, 23/1; Liguria: Genova, 22/1; Lombardia: Chiari (BS), 22-23/1; Marche: Fermo, 22-23/1; Molise: Campobasso, 22/1; Piemonte e Valle d’Aosta: Novara, 30/1; Puglia: Molfetta (BA) e Bari, 22-23/1; Sardegna: Cagliari, 30/1; Sicilia: Siracusa, 29/1; Toscana: Sesto Fiorentino (FI), 22-23/1; Trentino: Trento, 12/2; Umbria: Perugia, 30/1; Veneto: Conegliano (TV), 6/2

Campionati italiani invernali di lanci 2022 - le sedi della seconda prova regionale
Abruzzo: Teramo, 12/2; Calabria: Reggio Calabria, 29/1; Campania: Salerno, 5-6/2; Emilia-Romagna: Modena, 13/2; Friuli-Venezia Giulia: Pordenone, 5-6/2; Lazio: Viterbo, 13/2; Liguria: Boissano (SV), 12/2; Lombardia: Mariano Comense (CO), 12-13/2; Marche: San Benedetto del Tronto (AP), 5-6/2; Molise: Campobasso, 5/2; Piemonte: Novara, 13/2; Puglia: Molfetta (BA) e Bari, 5-6/2; Sardegna: Sassari, 13/2; Sicilia: Palermo, 12/2; Toscana: Lucca, 13/2; Umbria: Narni (TR), 13/2; Veneto: Verona, 12-13/2

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: