Impianti, convenzione FIDAL-Credito Sportivo

01 Agosto 2022

L’accordo firmato dai presidenti Mei e Abodi: crescita delle infrastrutture con la semplificazione dell’accesso al credito

 

Pensando ai grandi atleti che vestono la maglia azzurra, ma anche alle ragazze e ai ragazzi che sognano di meritare questa meravigliosa opportunità o che, semplicemente, vogliono dedicarsi, fin dalla scuola, alle tante discipline dell'atletica in condizioni di massima sicurezza, nell'efficienza e nell'accessibilità dei luoghi sportivi, la Federazione Italiana di Atletica Leggera e l’Istituto per il Credito Sportivo, banca sociale per lo sviluppo sostenibile dell’Italia attraverso lo Sport e la Cultura, hanno sottoscritto un nuovo Protocollo d’intesa finalizzato al miglioramento delle infrastrutture e delle attrezzature sportive.

La FIDAL, forte della sua storia, fenomeno popolare ben radicato su tutto il territorio nazionale, impreziosita ancor di più dagli straordinari successi olimpici di Tokyo, intende lanciare la sfida di riqualificare e rendere sempre più sostenibili le infrastrutture esistenti dedicate all'atletica leggera e di realizzarne di nuove dove il territorio ne segnali la necessità. Questa progettualità è funzionale anche alla creazione di una rete più diffusa di Centri Federali, nei quali possano allenarsi al meglio gli atleti di eccellenza e, al tempo stesso, possano trovare le migliori condizioni tutti coloro che intendono praticare l'atletica nelle sue varie forme.

Elementi centrali dell’accordo, siglato dai presidenti della FIDAL e dell’ICS, Stefano Mei e Andrea Abodi, sono i prodotti “Top of The Sport”, dedicato alle Federazioni Sportive Nazionali, e “Mutuo Light 2.0 - FSN”, per gli Affiliati. Al portafoglio delle opportunità l’Istituto ha aggiunto anche il finanziamento di crediti fiscali, il factoring e l’advisory per lo sviluppo di progetti infrastrutturali. 

Il prodotto “Top of The Sport” consente alla Federazione di contrarre un finanziamento a 20 anni e a tasso zero, grazie all’intervento del Fondo dedicato alla contribuzione in conto interessi, per un importo massimo di 6 milioni di euro. La misura è finalizzata a investimenti relativi a realizzazione, riqualificazione, ampliamento, messa a norma, abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali ed efficientamento energetico dei centri federali, compreso l’acquisto delle aree relative, purché contestuale alla realizzazione dei predetti interventi. Il finanziamento è accessibile anche per l’acquisto di attrezzature sportive. 

Beneficiari del “Mutuo Light 2.0 - FSN” sono, invece, le Associazioni e le Società Affiliate alla FIDAL da almeno un anno, che potranno ricevere un finanziamento finalizzato all’acquisto di attrezzature sportive e alla realizzazione e riqualificazione di impianti su tutto il territorio nazionale. L’importo massimo del finanziamento è pari a 60.000 euro, con durata da 2 a 7 anni. La particolarità di questo prodotto è data dalla semplificazione nelle procedure di accesso al credito che non prevedono alcuna garanzia aggiuntiva da parte di Asd e Ssd affiliate, grazie all’intervento del “Fondo di Garanzia per l’impiantistica sportiva” gestito dall’Istituto per il Credito Sportivo, associato alla presentazione di una lettera di referenza da parte della Federazione.

“L’accordo firmato oggi - dichiara il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi – formalizza la volontà di costruire insieme alla FIDAL un’agenda operativa articolata, impegnativa e strutturata, alla quale poter dare immediata ed efficace attuazione. Questa rinnovata collaborazione, con servizi e prodotti finanziari dedicati, si propone di sostenere l’azione della Federazione a favore dello sviluppo di tutte le discipline dell’atletica leggera, dedicando particolare attenzione agli impianti di formazione federale, ma anche a quelli scolastici e universitari, dove si creano i presupposti dell'allargamento della base dei praticanti. Un ultimo richiamo, nell'ambito della collaborazione anche con gli Enti Locali e Territoriali, lo vorrei dedicare alle infrastrutture naturali dedicate alla corsa campestre, disciplina che l'11 dicembre di quest'anno celebrerà i Campionati Europei al Parco Naturale La Mandria di Torino".

“In un periodo storico nel quale l’atletica ha sempre maggiore appeal grazie ai successi sportivi e alla notorietà delle superstar azzurre, la convenzione tra FIDAL e Credito Sportivo si propone di rafforzare questa tendenza, accompagnando gli investimenti e creando opportunità di crescita per rendere sempre più ampio il nostro movimento di base”, le parole del presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera, Stefano Mei. “Lo sviluppo dell’atletica dipende anche da un’impiantistica che sia moderna, al passo con i tempi, pronta ad accogliere appassionati di ogni età, in piena sicurezza e garantendo tutte le attrezzature necessarie per il corretto svolgimento dell’attività. Siamo certi che questa occasione possa supportare progetti che vadano in quella direzione: le medaglie del futuro, e più in generale lo stato di salute del nostro sport, passano anche da qui”.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate