Coppa Europa 10.000, Arnaudo lampo azzurro

28 Maggio 2022

In Francia, a Pacé, la piemontese centra la migliore prestazione italiana under 23 con 32:09.54. Al maschile quinto Riva (28:01.07). Donne quarte a squadre, uomini quinti

 

Progressi per gli azzurri nella Coppa Europa dei 10.000 metri. Sulla pista di Pacé, in Francia, esulta Anna Arnaudo che corre in 32:09.54 per firmare la migliore prestazione italiana under 23 superandola di quasi mezzo minuto dopo 33 anni. Un record sfiorato nella scorsa stagione, conquistando l’argento agli Europei di categoria in 32:40.43 a Tallinn, e stavolta la piemontese riesce a impadronirsi del primato stabilito da Allison Rabour con 32:38.96 (il 29 agosto del 1989 a Duisburg, in Germania). La 21enne cuneese finisce in settima posizione, timbrando lo standard per gli Europei di Monaco di Baviera (fissato a 32:20.00), ma alle sue spalle c’è un netto miglioramento anche di Giovanna Epis con il dodicesimo posto in 32:34.01 che cancella il personale di 32:59.16 realizzato tre anni fa dalla maratoneta veneziana. Nella serie B, terza la vicentina Rebecca Lonedo che riscrive il suo primato con 33:15.86 togliendo una dozzina di secondi al proprio limite, in una giornata decisamente ventosa. Cresce anche la matricola piemontese Giovanna Selva, undicesima in 33:47.41, e perciò tutte e quattro le azzurre al traguardo siglano il personale, ritirata invece dopo sette chilometri Gaia Colli. Nella classifica a squadre, Italia quarta al femminile. A vincere è la turca Yasemin Can, ex campionessa europea, con 31:20.18 davanti alle tedesche Alina Reh (31:39.86) e Katharina Steinruck (32:03.88). Per la prima volta il titolo va quindi alla Germania davanti a Turchia e Gran Bretagna.

Arriva dalla gara maschile il miglior piazzamento individuale della trasferta azzurra, con il brillante quinto posto di Pietro Riva in 28:01.07. Notevole il passo avanti del 25enne campione italiano in carica sulla distanza, che abbatte il 28:25.86 dell’anno scorso e coglie lo standard per la rassegna continentale di Monaco (28:15.00). L’altro piemontese Italo Quazzola è diciannovesimo in 28:28.04, non lontano dal suo recente primato. Nella serie B maschile è Pasquale Selvarolo a tagliare il traguardo per primo in 28:30.35, con il record personale migliorato di oltre venti secondi all’esordio in Nazionale assoluta. A sette giri dal termine, il 22enne pugliese si porta al comando e poi stacca gli avversari, per chiudere a braccia alzate davanti al turco Sezgin Atac (28:37.38). Finisce ottavo l’altro debuttante brianzolo Luca Alfieri (29:36.15) mentre non completa la gara il ventenne romano Francesco Guerra. La formazione italiana è quinta, nella gara dominata da Jimmy Gressier (27:24.51) che trascina la Francia padrona di casa all’oro anche a squadre, staccando lo spagnolo Carlos Mayo (27:53.12) e il turco Aras Kaya (27:58.08). Sul podio anche Spagna e Germania, quarto il team di Israele.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 COPPA EUROPA M. 10.000 su PISTA